Sign in to follow this  
maxcity

Fast DVD copy

Recommended Posts

credo che vi siate accorti che Fast Dvd Copy non si trova più e la versione 4 non è supportata da Snow Leopard. E' possibile che non c'è per Mac un'alternativa, sull'orribile piattaforma PC sono parecchie le applicazioni che fanno la copiatura dei film in DVD.

Mi fate sapere?

Grazie e buone feste

Massimo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dopo aver comperato FastDVDCopy e sostenuto MacTheRipper per un po' sono stato scoraggiato dalle manfrine dello sviluppatore e sono passato (blush) ad AnyDVD su windows virtuale. Aggiornatissimo, support preciso e cortese. C'è una versione per BlueRay se vi serve. Per lo shrinking c'è una scelta di applicazioni anche gratuite. Sorry, su questo il Mac non sta dietro al mercato di massa Win

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sorry, su questo il Mac non sta dietro al mercato di massa Win

visto che sembri avere una certa dimestichezza con l'argomento, puoi dirci se hai provato i software segnalati da MariozPOC e che cosa ne pensi?

Ce ne sono almeno 3 (che io conosca): Ripit, MDRP (MacDVDRipperPro), Fairmount (che fà un poco il lavoro di AnyDVD anche se non così bene)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avendo a lungo usato anche io AnyDVD per lungo tempo anche io ti posso dare la mia opinione. Ad oggi la situazione per i bkp dei DVD è equivalente sul mercato MacOs e Win, nel senso che con i prodotti specificati si esegue il back up di tutto senza limitazioni. Per quanto riguarda i BD il discorso è solo in teoria diverso perchè sul mercato win ci sarebbe AnyDVD HD che però nella pratica non funziona assolutamente, mentre sul mercato Mac non vi è ancora pratianiente niente. Questo è quanto :-D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va da sè che nessuno in questa discussione implica che si compiano attività illegali e tanto meno reati.

Tuttavia la situazione giuridica dell'uso di programmi per "liberare" i DVd nel nostro paese non è semplicissima. In sostanza la legislazione sotto la pressione dei produttori ha introdotto articoli di legge che sembrano dire qualcosa ma non lo dicono. Siccome "sémo in Italia" e le leggi non vengono applicate anche questa non viene mai messa alla prova di un giudizio. Bisogna anche dire che la campagna delle majors per fare un esempio in tribunale di alcuni copiatori negli USA per ovvi motivi si è sempre rivolta contro i copiatori dalla rete e non contro questi comportamenti la cui illegalità è quantomeno incerta.

Forse è bene che si sappia.

C'e' un articolo aggiunto alla vecchia legge sul diritto d'autore (è del 1941) che dice:

Art. 102-quater

1. I titolari di diritti d' autore e di diritti connessi non che del diritto di cui all' art. 102-bis , comma 3 , possono apporre sulle opere o sui materiali protetti misure tecnologiche di protezione efficaci che comprendono tutte le tecnologie, i dispositivi o i componenti che, nel normale corso del loro funzionamento, sono destinati a impedire o limitare atti non autorizzati dai titolari dei diritti.

Si noti che dice atti non autorizzati dai titolari. Come va interpretato? nel mondo e in specie negli USa si parla di Fair Use come autorizzato dalla legge e quindi non legalmente vietabile dai titolari dei diritti nei contratti prestampati di vendita. Da noi la situazione in termini diversi è simile nelle conclusioni. Il fair use comprende vari atti di copia personale: per backup, e soprattutto e importantissimo per utilizzarlo in altri mezzi di proprietà, come un HD domestico un iphone o anche un computer senza DVD o per superare la barriera regionale la cui legittimità(della barriera) è molto dubbia e comunque non si può opporre al legittimo proprietario di un disco (nessuna verifica giudiziaria).

Alla luce di questo va letto l'articolo topico:

Art. 171-ter.

1. È punito, se il fatto è commesso per uso non personale, con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da cinque a trenta milioni di lire chiunque a fini di lucro:

[…]

abusivamente etc (si noti l'abusivamente)

e poi

f-bis) fabbrica, importa, distribuisce, vende, noleggia, cede a qualsiasi titolo, pubblicizza per la vendita o il noleggio, o detiene per scopi commerciali, attrezzature, prodotti o componenti ovvero presta servizi che abbiano la prevalente finalità o l'uso commerciale di eludere efficaci misure tecnologiche di cui all' art. 102-quater ovvero siano principalmente progettati, prodotti, adattati o realizzati con la finalità di rendere possibile o facilitare l'elusione di predette misure. Fra le misure tecnoÌogiche sono comprese quelle applicate, o che residuano, a seguito della rimozione delle misure medesime conseguentemente a iniziativa volontaria dei titolari dei diritti o ad accordi tra questi ultimi e i beneficiari di eccezioni, ovvero a seguito di esecuzione di provvedimenti dell' autorità amministrativa o giurisdizionale ;

Sembra che i programmi di cui abbiamo parlato siano vietati, ma non è così chiaro perché l'uso legittimo rimane sempre eccettuato. Così basta che tale uso legittimo ci sia per legittimare la commercializzazione del programma. Ed è quello che avviene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this