Futura, l’enciclopedia per Mac che mancava

De Agostini e Panorama fanno il regalo di fine anno agli utenti Mac: Futura, l'enciclopedia tematica in 10 CD allegata alla rivista di Mondadori è compatibile anche con Mac OS X. Com'è, come funziona e tutto quello che dovete sapere in questa recensione di Macitynet.

Tra i doni che il Natale ha portato agli appassionati e utilizzatori del Mac italiani ce n’è sicuramente uno molto gradito: l’enciclopedia “Futura” di De Agostini. L’editore novarese ha infatti deciso di pubblicare l’opera anche in versione compatibile con Mac OS X. Una notizia, dopo anni di marginalizzazione della piattaforma Mac, decisamente buona, che diventa addirittura ottima se si considera che l’enciclopedia viene offerta in allegato settimanale a Panorama ad un prezzo decisamente abbordabile, appena 6,90 euro di supplemento.

De Agostini, uno dei colossi dell’editoria multimediale italiana ed europea, non è nuovo al Mac. In passato, agli albori del CD-ROM, quando ancora si esploravano le potenzialità  di questo media, erano diverse le edizioni compatibili con il Mac OS. Ricordiamo, tra le tante, la “gloriosa” Omnia, probabilmente una delle prime e certo più famose enciclopedie multimediali che venne pubblicata nel 1997 anche per la piattaforma della Mela. Ma da allora molta acqua sotto i ponti è trascorsa e il sistema editoriale multimediale ha cambiato volto, abbandonando gli scaffali dei rivenditori di software per accostare le sue sorti a quelle delle riviste che offrono in abbinamento, oltre a videocassette e DVD, anche CD-ROM. Purtroppo questa mutazione genetica della distribuzione, che ha condotto ad abbattere i costi, è andata di pari passo ad un abbandono della compatibilità  con il Mac OS così che nel corso dell’ultimo lustro si contano sulle dita di una mano le pubblicazioni che si possono usare anche con computer diversi da quelli compatibili con Win.

De Agostini impone a questo sistema una svolta raccogliendo le proteste degli utenti della piattaforma della Mela, che spesso a ragione ritenevano che con poco sforzo e poca spesa e solo un pizzico d’attenzione in più si sarebbe spesso potuto dare anche agli utenti Mac la stessa offerta presentata agli utenti PC. Per farlo aggira le trappole di una comoda programmazione con linguaggi proprietari accostandosi in pieno allo spirito multipiattaforma di Director di Macromedia abbinando il tutto a Flash, Shockwave e al liguaggio HTML.

Il piano dell’opera
Come accennato Futura è un’enciclopedia tematica suddivisa in 10 “volumi” corrispondenti a 10 CD. Dopo il primo volume gratuito e ancora in edicola come allegato a Panorama, i successivi (in vendita con un supplemento di 6,90 euro rispetto al prezzo di copertina della rivista), riguarderanno: storia, cultura e società ; geografia, ambiente e territorio; arte, musica e spettacolo; letteratura, comunicazione e media; industria, lavoro e tecnologie,; salute, sport e benessere; tutto il sapere; calendario atlante 2005 e dizionario interattivo Garzanti Italiano 2005.

In questo elenco ci pare che meritino un cenno particolare proprio gli ultimi due CD che rappresentano da soli un rilevante elemento d’interesse nel panorama delle pubblicazioni Mac del 2005.

Il Calendario Atlante 2005 è infatti l’edizione multimediale del popolarissimo “Atlantino” De Agostini, una pubblicazione che in edizione cartacea ha una storia centenaria e raccoglie al suo interno i dati essenziali riguardanti tutti i paesi del mondo. Si tratta di una messe di cifre, statistiche, personaggi e fatti che contribuiscono a dare un quadro dello “stato del mondo” nel corso dell’anno precedente. Correda il tutto un essenziale ma sempre aggiornatissimo apparato cartografico completato da grafici e tabelle per la comparazione dei dati statistici. Il Calendario Atlante da tempo è disponibile anche in edizione informatizzata ma mai era stato pubblicato in formato compatibile anche per Mac.

Altrettanto rilevante è il Dizionario Interattivo Garzanti. Il volume in Cd è uno dei pochissimi dizionari multimediali disponibili anche per Mac, questo in un panorama generale dove l’edizione multimediale dei dizionari (a volte allegati anche gratuitamente all’edizione cartacea) esclude sempre rigorosamente la piattaforma della Mela. Grazie al Dizionario Interattivo Garzanti, studenti e docenti avranno a disposizione non solo un prodotto in grado di funzionare anche su Mac OS X, ma anche uno dei principali, più popolari e completi, dizionari in commercio in Italia: 250.000 lemmi e accezioni, 28.000 sinonimi e contrari, 55.000 etimologie e 6.000 citazioni d’autore.

L’interfaccia
Dopo l’installazione (che avviene automaticamente facendo doppio click la prima volta sull’icona “Futura OSX” contenuta nel CD) e la creazione di una cartella destinata ad ospitare i file creati dall’enciclopedia, si accede all’interfaccia a due livelli di Futura.

La prima che si presenta dopo lo start-up è quella che presenta il piano dell’opera rappresentata da icone che diventano di colore più intenso quando i CD sono disponibili in edicola. Da qui si possono avere informazioni sia sui credits dell’opera che un aiuto sulle principali funzioni.

Un link conduce alla seconda interfaccia che è specifica di ciascun CD e che permette di esplorare in vari modi il contenuto, navigando con metodologie differenti.

In alto si trova la ricerca per categoria che presenta le macroaree di ciascun CD. Facendo click con il mouse si accede a vari sottomenù al termine dei quali si arriva a filtrare il contenuto e ottenere una sorta di “ricerca automatica”. Ad esempio, seleazionando “Terra e universo”, si avrà  come possibile scelta “Astronomia e Cosmo”, da qui basterà  scegliere “Astronomi” per avere come risultato un elenco di scienziati che si sono occupati di questa particolare scienza. Facendo click su uno dei lemmi ricercati si avrà  accesso al testo.

Un secondo metodo di ricerca, che sarà  certamente anche uno dei più utilizzati, è quello che prevede l’immissione di un semplice termine (ad esempio pianeta Giove). Il motore si preoccuperà  di evidenziare il termine nella finestra dei risultati (che appare sempre a destra) ordinando l’esito della ricerca in base alla rilevanza. La ricerca semplice si può adattare alle proprie esigenze semplicemente scegliendo l’opzione “ricerca guidata” che permette di usare gli operatori logici, selezionare l’area del CD dove effetturare la ricerca, se questa deve avvenire nel testo, nei titoli o tra gli elementi multimediali.

La struttura del CD
I CD di Futura sono divisi in cinque grandi macroaeree. Le voci enciclopediche, il multimedia, i temi, gli approfondimenti, tavole di sintesi.

La parte principale sono le voci enciclopediche a cui si accede sia mediante la ricerca che navigando per categorie. Ottenuto il testo questo è pienamente manipolabile. Si può copiare e incollare, si può salvare (come pagina HTML) e archiviare nei “preferiti”. Quest’ultima funzione consente di memorizzare in una cartella il termini che si vogliono mettere da parte per una consultazione successiva. La finestra del termine della voce enciclopedica può anche essere “parcheggiata” temporaneamente in una sorta di dock che si trova nella parte mediana della finestra e richiamata successivamente. Ogni termine enciclopedico contiene riferimenti in ipertesto che rimandano ad altre voci presenti in Futura. Nella parte destra della finestra, se disponibili, appaiono anche i link ai contenuti multimediali.

Proprio contenuti multimediali sono la seconda parte di rilievo di Futura. Si tratta di centinaia di fotografie, suoni ed animazioni che corredano il testo scritto. Anche questi possono essere salvati nei preferiti per essere richiamati successivamente.

Ciascun CD contiene anche tre grandi temi, in pratica percorsi informativi legati attualità . Ciascun percorso include un’introduzione e due articoli, un glossario tematico, una guida Internet (con link cliccabili) e mappe enciclopediche che rinviano al contenuto del CD.

La macroarea degli approfondimenti dà  accesso a dizionari o aree tematiche specializzati (nel primo CD sono, ad esempio, presenti temi quali l’astronomia nei secoli, l’enciclopedia dei minerali e quella degli alberi, la storia della vita).

A completare la struttura del CD ci sono le tavole di sintesi, in pratica un sistema grafico di navigazione che, sempre raggruppando alcuni temi specifici e presentando immagini, nomi e mappe, offre un riferimento visuale ai contenuti del CD.

Giudizio finale
Già  la scelta di creare una versione anche Mac dell’enciclopedia, come accennato in apertura, è un fatto molto rilevante per la piattaforma e come tale sicuramente degno di essere elogiato e premiato dagli utenti della piattaforma. Ma al di là  di questo, pur con le necessarie cautele che si dovrebbero avanzare per un’opera che consta di dieci uscite, va anche sottolineata la qualità  dell’opera di De Agostini. L’esito del lavoro compiuto è, infatti, eccellente sotto molti profili. Futura è, a pieno titolo, una enciclopedia di spessore, approfondita quanto basta per essere utile in ambito didattico e scolastico (con elementi d’interesse per elementari, medie e anche scuole superiori) che per uso personale. I contenuti full text, le componenti multimediali (animazioni, filmati, suoni, foto) e la struttura esplorabile con differenti modalità  sono coerenti con questo utilizzo. Brilla, in particolare, il motore di ricerca e la pluralità  delle possibilità  di esplorazione dei contenuti. Si potrebbe, forse, eccepire qualche cosa sull’aspetto grafico, forse eccessivamente serioso, ma probabilmente siamo di fronte ad una scelta ben precisa che mira in un tempo alla funzionalità  e a dare all’insieme una aspetto coerente con le finalità  dell’enciclopedia che è tutto fuorché un gioco. Anche l’ingegnerizzazione appare ben fatta. Testata su un Powermac 1.8 GHz dual processor, l’interfaccia appare piuttosto rapida e responsiva. Solo alcune animazioni della stessa interfaccia (come l’apparizione delle finestre di testo frutto della ricerca) appaiono un po’ pigre. Nulla da dire, invece, sulle prestazioni delle animazioni e, soprattutto, sulla velocità  della ricerca vera e propria che avviene quasi istantaneamente.

Complessivamente, dunque, Futura appare un’ottima idea d’acquisto per chi cerca un’enciclopedia per Mac aggiornata e approfondita, magari da fornire ai figli per le ricerche di classe o per soddisfare curiosità  personali. Il tutto considerando che il costo complessivo dell’opera una volta a regime è di appena 60 euro per 10 volumi in CD, quanto costa un gioco e meno di una enciclopedia di qualche anno fa, quando edizioni come Futura erano costituite da un solo CD. E magari non erano neppure disponibili per Mac.

Requisiti di sistema: Mac OS X 10.3
Java: 1.4.1 (update incluso nel CD)
PowerMac G4 o superiore
128 MB di Ram (consigliati 256 MB)
80 MB di spazio su HD

Recensione eseguita con
Mac OS X 10.3.6
Java 1.4.2
1.25 GB di Ram
PowerMac Dual 1.8 GHz