Con Night Sight Google Pixel 3 scatta foto notturne impareggiabili

Night Sight, la modalità fotografica di Google Pixel 3 per lo scatto notturno si mostra al pubblico con risultati sbalorditivi

Il buio non fa più paura: Google Night Sight realizza foto notturne impareggiabili

Night Sight è stata una della funzionalità fotografiche più interessanti presentate con il nuovo Google Pixel 3: l’opzione consente di scattare immagini in scarsità di luce con risultati senza precedenti.

Sarà disponibile solo a partire dal prossimo mese, ma grazie ad alcuni smanettoni di XDA è già possibile provarla installando una versione non definitiva dalla app fotocamera di Google. Qualcuno ci ha provato con esiti fino ad oggi impareggiabili e – a giudicare dalle immagini – superiori a qualunque altro smartphone in commercio.

Il buio non fa più paura: Google Night Sight realizza foto notturne impareggiabiliUno dei test più interessanti è sicuramente quello pubblicato da The Verge, dove vengono paragonate alcune immagini riprese da un Pixel 3 in modalità standard con i corrispondenti scatti con Night Sight attivato. Le nuova modalità di scatto cambia radicalmente il risultato, riuscendo ad estrapolare dettagli, colori, gamma dinamica e contrasti praticamente invisibili nell’immagine standard.

Alcuni scatti sono davvero impressionanti: casi in cui nello scatto standard si fa fatica a distinguere la presenza di qualunque soggetto immerso nell’oscurità, mentre nella modalità Night Sight il soggetto appare chiaro e luminoso. Forse l’immagine più impressionante è questa di seguito: a sinistra il buio più totale, a destra quanto riesce ad estrarre Night Sight dalla stessa identica scena.Il buio non fa più paura: Google Night Sight realizza foto notturne impareggiabiliSi passa da immagini totalmente inutilizzabili a scatti eccezionali o quantomeno usabili, il tutto senza uso di treppiede, con riprese realizzate a mano premendo semplicemente il tasto di scatto. Google afferma che la sua tecnologia di machine learning rileva quali oggetti si trovano nell’inquadratura e che la fotocamera è abbastanza intelligente da sapere quale colore devono avere.

C’è inoltre da considerare che la modalità testata negli ultimi giorni online non è ancora la versione definitiva, che sarà disponibile solo a partire da novembre per tutti gli utenti Google Pixel. Consigliamo di visionare la prova pubblicata da The Verge per ammirare i risultati ottenuti da Google con i suoi algoritmi.