Home Macity Voci dalla Rete Guai legali per il Cubo di Apple?

Guai legali per il Cubo di Apple?

Nere nubi all’orizzonte del Cubo. Il prodotto più innovativo tra quelli visti al MacWorld Expo, infatti, corre seriamente il rischio di ritardare il suo debutto sul mercato o, nel peggiore dei casi, di non fare neppure mai la sua comparsa per questioni di carattere legale.
A minacciare Apple sarebbe, secondo un servizio di ZDNet, Cobalt, una società  di dimensioni relativamente piccole e anche relativamente giovane (è stata fondata solo nel 1996 e ha cominciato a produrre macchine solo dal 1998) il cui business principale è la produzione di server Linux. Uno di questi server, denominato Qube 2, secondo Cobalt sarebbe stato fonte di ispirazione per la produzione del G4 Cube di Apple.
“Stiamo considerando un’azione legale – ha detto il presidente di Cobalt Stephen DeWitt nel corso di un incontro che si è tenuto ad Amsterdam -, non staremo certo a guardare. Stanno cercando di esercitare una pressione sul mercato e pagheranno per questo”.
Qube, in effetti, come si può vedere dalla foto che pubblichiamo in basso ha qualche rassomiglianza con il prodotto di Cupertino anche se va detto che se due società  decidono di fare un computer cubico è difficile pensare che le due macchine siano differenti, visto che si tratta di una figura geometrica. Al di là  della forma e delle dimensioni (il Qube è solo di qualche centimetro più piccolo del Cube di Apple) non ci sono molte altre somiglianze. Il prodotto di Cobalt è blu, non ha tastiera e non ha monitor, in aggiunta a questo il Mac ha speakers e un sistema assolutamente innovativo di raffreddamento.
Ma al di là  di questi dettagli che potrebbero, una volta esaminati in giudizio, cancellare ogni sospetto di plagio ora il timore è che Cobalt possa aprire una causa chiedendo il blocco preliminare delle vendite del Cubo di Apple in attesa del giudizio. Se il giudice dovesse accogliere la richiesta e costringere la società  di Cupertino a rinviare la commercializzazione del Cubo i danni per il quarto fiscale sarebbero certamente consistenti. Il nuovo G4 è infatti una parte essenziale della linea di mercato di Apple e i profitti ne risentirebbero.
Proprio sull’onda di questi timori, rafforzati da voci secondo le quali la distribuzione del Cubo sarebbe già  stata bloccata in attesa di capire meglio che cosa accadrà , il titolo AAPL ha perso in maniera consistente ieri a Wall Street chiudendo ad oltre -7%.

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Articolo precedenteUltimo respiro per Napster?
Articolo successivoNapster resta on lne
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,823FollowerSegui