fbpx
Home Macity Internet I palloni del Project Loon di Alphabet un aiuto per gli scienziati...

I palloni del Project Loon di Alphabet un aiuto per gli scienziati che studiano le onde di gravità

“Project Loon” è il nome di un progetto di Alphabet (la società sotto il cui cappello c’è anche Google) che mira a portare l’accesso a Internet in regioni remote non servite dall’infrastruttura tradizionale. I palloni in questione sono riempiti di elio e trasportano apparecchiature che collegano i palloni tra loro, stazioni di ripetizione a terra e Internet; galleggiano nella stratosfera cambiando quota per individuare i giusti schemi del vento per portarli dove è necessario. Tipicamente si collocano sopra i sistemi meteorologici e il traffico aereo commerciale, in genere tra 55.000 e 70.000 piedi.

Un team dell’Università di Stanford guidato da professor Aditi Sheshadri ha recentemente pubblicato un report sulle onde di gravità, onde generate ad esempio tra l’atmosfera e l’oceano, che dà luogo alle onde marine.

Le onde di gravità sono importanti nella dinamica atmosferica e alcune di questi – quelle troppo deboli e frequenti per poter osservate con i satelliti – sono di particolare interesse per i ricercatori.

Il professor Sheshadri e il suo team hanno sfruttato dati ottenuti dai palloni aerostatici del progetto Loon raccolti in 6811 periodi separati di 48 ore tra il 2014 e il 2018, elementi che si sono rivelati particolarmente preziosi per il calcolo delle onde ad alta frequenza, che possono salire e scendere centinaia di volte in un giorno, su distanze molto grandi.

I ricercatori riferiscono che l’idea si è rivelata un colpo di fortuna, giacché i dati in questione per una volta non arrivano da missioni scientifiche. Il processo di analisi si è rivelato complesso ma il team è stato in grado di analizzare dati da tutto il mondo. Si è scoperto che le onde in questione sono più estese e accumulano più energia cinetica ai tropici e durante l’estate e che le onde più piccole, quelle che si muovono con meno energia, sono più comuni vicino ai poli e durante l’inverno. In futuro sarà possibile ottenere ulteriori dati e identificare ulteriori caratteristiche delle onde ad alta frequenza.

«Realizzare una campagna scientifica equivalente – commenta Aditi Sheshadri a capo del progetto – sarebbe stato incredibilmente costoso. Con i dati di Loon l’analisi è più complicata perché la raccolta dei dati è stata incidentale ma ha una copertura quasi globale». E ancora: “«Capire l’influenza delle onde di gravità sull’ambiente è senza dubbio la prossima frontiera nella comprensione delle dinamiche atmosferiche».

 

Offerte Speciali

Su Amazon torna Mac mini M1 in pronta spedizione

Mac mini M1 con SSD 256 GB al minimo storico: solo 765,99 € su Amazon

In offerta con sconto di più di 50 € su Amazon il recentissimo Mac mini con processore M1: 8 core grafici e 8 core di calcolo con SSD da 256 GB per sfruttare al massimo anche macOS Big Sur.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,834FansMi piace
93,209FollowerSegui