Home News iBook, dove sono finiti?

iBook, dove sono finiti?

Che sta accadendo agli iBook? Se lo chiedono alcuni siti Web americani per i quali l’oggetto del contendere non è la qualità  del prodotto ma la sua disponibilità .
Secondo alcune fonti sia negli USA che in Europa, in particolare in Inghilterra, la disponibilità  dei portatili di fascia bassa sarebbe tanto ridotta da essere quasi pari a zero. Gli iBook mancano sia dai canali a contatto con gli utenti finali, ovvero negozi on line, rivenditori tradizionali e perfino Apple Store, che presso i distributori, anche quelli più grandi come Ingram Micro. I problemi persisterebbero da diversi giorni tanto che molti punti vendita non sono in grado di soddisfare gli ordini ricevuti da diverso tempo.
Al momento non è chiaro quali siano i motivi di questa situazione. Nè da Apple nè dai distributori giungono spiegazioni risolutive e convincenti. E che non si tratti di un problema di colori o di modelli lo chiariscono bene alcuni rivenditori che precisano a Maccentral “Non importa se si tratta di grafite, lime o indigo, nè di 366 o di 466 MHz. Più semplicemente non ci sono iBook, punto e basta”. in Gran Bretagna una fonte avrebbe affermato che la produzione di iBook sarebbe stata “fermata temporaneamente”, un resoconto sul quale non ci sono altre conferme in nessuna altra parte del mondo. Secondo altre informazioni, invece, Apple avrebbe svuotato i magazzini per soddisfare gli ordini di alcune grandi realtà  del settore didattico e ora è sta riportando il livello di inventario alla normalità 
La situazione dovrebbe migliorare, secondo Apple, già  dai prossimi giorni, più probabilmente entro una decina di giorni anche se altre fonti ammoniscono che “si tratta più che altro di una supposizione che di una certezza”.
Macity non ha avuto fino ad oggi conferme che questa situazione abbia un riscontro anche sul territorio italiano. L’Apple Store nella nostra lingua però ha innalzato i tempi di consegna degli iBook dai normali tre giorni a 9/10 giorni, a seconda dei modelli.

Offerte Speciali

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

MacBook Air M1 256 GB nei colori argento e oro torna al minimo storico: 977 euro

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto che lo porta per la prima volta a 977 euro
Articolo precedenteIl Nasdaq sorride ad Apple
Articolo successivoExtension Overload 5.5
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,956FollowerSegui