HomeMacityMobile e NotebookiBook e Mac mini: due Apple per l'estate

iBook e Mac mini: due Apple per l’estate

Ram da 512 ovunque
Con l’arrivo di Mac OS X 10.4 “Tiger” ora di serie su tutte le macchine Apple ha finalmente deciso di dotare tutte le sue CPU di una memoria base di 512K in grado di sfruttare il nuovo sistema operativo senza eccessivi accessi al disco e rendendo l’esperienza utente positiva sin dalla configurazione base.

L’aumento della Ram corrisponde però ad un aumento di 50 Euro dei prezzi sulle configurazioni di iBook e 40 su quelle di Mac mini, rendendosi pero’ vantaggioso nel caso dell’iBook perche’ va ad occupare lo slot fisso e lascia spazio per un aggiornamento finale che porta il laptop a 1.5 Giga di RAM totali.

Per il Mac mini si tratta di ottima notizia perche’ rende la macchina efficiente sin da subito (con soli 256 MB di RAM le prestazioni scadevano palesemente) ma per chi voleva portare la macchina da subito al Giga di RAM massimo c’e’ una spesa in piu’ da affrontare magari ripagata dalla maggior rivendibilita’ del modulo RAM da scartare.
Ovviamente gli utenti possono acquistare la RAM da 1 GB come opzione su AppleStore evitando l’apertura della macchina stessa ma i prezzi del negozio Apple online sono come di consueto molto alti sulla RAM aggiuntiva.

iBook: migliori prestazioni e interessanti novità 
L’iBook è ora disponibile in due versioni più veloci delle precedenti, una da 1.33 GHz e una da 1.43 GHz. Quest’ultimo modello, oltre che di un processore più veloce, ha anche a disposizione un nuovo bus da 142 MHz, masterizzatore DVD (singolo layer) e un HD da 60 GB invece che da 40 GB come il modello base (che prima era dotato di un 30 GB).
Tutti e due hanno ora una nuova scheda grafica Radeon 9550 con 32 MB di Vram.

Un dettaglio interessante è che su tutti e due i modelli è presente anche Bluetooth e Wi-Fi 802.11g di serie e l’incremento della velocità  della RAM che è una DDR SDRAM da 333 MHz. Il modulo saldato sulla scheda madre come già  detto è da 512 MB.

L’iBook entry level costa ora 1.049 euro, 50 euro in più rispetto al modello precedente giustificati dal processore più veloce, Bluetooth integrata, 256 MB di RAM in più, HD da 40 invece che da 30 GB.

Per il modello top si parla di 1369 euro che di fatto sono una riduzione di prezzo visto che la nuova macchina con 1.42 GHz e Bluetooth (oltre che bus più veloce) costa 1369 euro invece che 1519 euro del modello precedente.

Le novità  nell’iBook sono rappresentate anche dall’introduzione della tecnologia “Trackpad con scorrimento” che funziona con qualsiasi applicazione e documento cosi’ che gli utenti possano scorrere facilmente in lunghe pagine web o attraverso grandi fotografie
e del “Sudden Motion Sensor” che integra un accelerometro per aiutare la protezione di un hard disk con testine in movimento nell’eventualità  che il portatile cada.
Queste tecnologie erano già  state implementate nei PowerBook presentati ad inizio anno.

Per i dettagli sulle configurazioni di iBook consultate questa pagina di AppleStore.

Mac mini: la RAM fa alzare il prezzo ma il modello wireless costa meno
Non ci sono novità  tecniche sostanziali ma cambi di configurazione.
Crescono i prezzi dei Mac mini. Il modelo da 1.25 GHz passa da 499 a 539 euro (aumento della RAM), il modello da 1.42 GHz arriva a 639 euro (invece che 599 euro), rialzo parzialmente giustificato dall’incremento della memoria RAM, in meno c’e’ il modem interno ma in più la connettività  wireless bluetooth e Wi-Fi 802.11g.
Il modello wireless senza modem interno e con in più masterizzatore DVD costa 739 euro.

Per i dettagli sulle configurazioni di Mac mini consultate questa pagina di AppleStore.

ibook

Offerte Speciali

Come acquistare MacBook Air M1 a rate su Amazon con carte ricaricabili

Mac Book Air M1 256 GB al minimo di sempre, solo 856€ grazie ad un codice eBay

Il modello di MacBook Air M1 nella versione da 256 GB va al minimo storico su eBay. Con un codice lo pagate 856 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,937FollowerSegui