fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Il futuro darà  ragione ad Apple?

Il futuro darà  ragione ad Apple?

Le prospettive di Apple? A breve termine non sono entusiasmanti a medio termine potrebbero esserlo. Per questo, e per il fatto che il valore dei titoli della società  di Cupertino non rispondono a qualunque logica considerazione, vale la pena di scommettere sul futuro azionario di Apple. Questo in sintesi il pensiero espresso oggi dall’ennesima intervista con diversi analisti e pubblicata da CNBC.com. Spulciando tra le varie dichiarazioni, pur tra sfumature diverse e con differente grado di fiducia, pare proprio di non riuscire a scorgere nessuno disposto a dare per morta Apple.
Il più fiducioso è Charlie Wolf, di UBS Wartburg. Wolf, un veterano tra coloro che seguono Apple, coglie i segnali principali nei fondamentali economici della società . “SE Apple dovesse scendere ancora di qualche punto – sostiene Wolf – il suo valore in azioni potrebbe perfino scendere al di sotto il “book value” (ovvero il valore nominale che la società  ha in liquidi e investimenti). Questo mi pare impossibile anche perchè se si verificano i dati essenziali questi sono tutt’altro che scoraggianti”. Wolf cita la crescita di quota di mercato di Apple, passata dal 3,9 al 4,4%, il fatto che nonostante tutto nel precedente quarto Cupertino è stata la terza società  in fatto di crescita percentuale dietro a Dell e HP, infine l’aumento del 40% delle vendite rispetto all’anno precedente e si comprenderà  come non si possa fare a meno di definire la reazione del mercato che ha dimezzato il valore di AAPL come esagerata rispetto alla portata effettiva dell’evento. “Io credo che Apple avrà  qualche problema nel quarto in corso e forse anche nel prossimo, ma poi la ripresa ci sarà “. Apple – secondo Wolf – è nella invidiabile posizione di poter ancora erodere quote di mercato a Windows e questo conferisce al titolo una grande appetibilità . “Per questo in un rapporto che preparerò nei prossimi giorni – sostiene l’analista – continuerò ad attribuire ad AAPL il “buy” che aveva prima del crollo”.
La stessa opinione, anche se leggermente attenuata nei toni entusiastici, è quella di Richard Chu di S.G. Cowen Securities. “Se sei un utente Apple resti con Apple, se sei un utente Win puoi scegliere di cambiare. Questo argomento gioca ancora a favore di Apple. Poi hanno un marchio, la capacità  di innovare e un modello d’affari che ha una rispondenza nella base” Per questo Chu mantiene il “buy” su Apple con un target di prezzo di 30$ a 12 mesi.
“A breve termine – dice Robert Enderle di Giga Group – Apple potrebbe continuare ad non essere brillante ma a lungo termine l’evoluzione del mondo informatico potrebbe metterli in una posizione di favore”. A giocare per Apple ci sarebbe la trasformazione di Internet in una vera e propria piattaforma indipendente dall’hardware e dal sistema operativo, un dato che eroderà  uno dei fattori negativi per la diffusione del Mac: la mancanza di software.
Unica voce negativa, ma anche questa moderatamente negativa, sulle prospettive future di Apple è quella che si leva da Banc of America Securities. Un suo analista, Kurt King, si dice cauto sulle possibilità  di ripresa di Apple perchè “le attuali difficoltà  potrebbero eroderne l’immagine nel mercato dei consumatori e limitare, di conseguenza, le vendite. Ci potrebbero quindi essere utenti Mac che passato a Pc invece che utenti PC che passano a Mac. Parlare ora del futuro del Mac presenta il più alto grado di incertezza degli ultimi tre anni”
Altri opinionisti, non menzionati da CNBC, però sono molto meno cauti e pronosticano un futuro “da fuochi artificiali” per Apple. Alla base di tanta fiducia il fatto stesso che Jobs sia rimasto alla guida della società . “Jobs non è rimasto per evitare rischi, ma per “fare onde” – dicono con una espressione figurata che rende bene l’idea – per questo arriveranno prodotti “follemente entusiasmanti””, afferma l’articolista . Opinione condivisa da Richard Chu che ricorda “Apple ha la libertà  di cambiare le cose e di innovare e questo spesso rende tutto più interessante”

Offerte Speciali

iPad Pro 11″ 256 GB scontato su Amazon: 949 €

iPad Pro 11″ 1 TB GB , minimo storico: 1018 euro

Su Amazon iPad Pro torna al prezzo minimo nella sua versione da 1TB GB cellular con schermo da 11 pollici. Lo pagate solo 1018 euro, quasi il 25% in meno del prezzo di listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,909FansMi piace
93,611FollowerSegui