Il primo cellulare WCDMA/GSM

Nokia riceve la certificazione 3GPP per il suo 6650 in standard WCDMA - Wideband Code Division Multiple band Access, ovvero il network a 384 Kbps e prossimamente a 10,8 Mbps.

Il produttore finlandese ha superato la fase dei test obbligatori con gli oltre diecimila modelli 6650 operanti in GSM/WCDMA distribuiti ai vari operatori come J-Phone, Orange, Sonera, T-Mobile, Vodafone, Ericsson, Nokia Networks, Nortel Networks e Siemens.

L’ampiezza di banda di questo sistema 3GPP, che assicura attualmente una velocità  massima di 384 Kbps, permetterà  agli utilizzatori di laptop di disporre di una connessione alla rete di grande livello.

L’interoperabilità  tra un sistema 3G e un di seconda generazione è stata verificata e non sussiste alcun problema, la strada alla commercializzazione del servizio è ormai libera.

Il WCDMA è una evoluzione del GSM con un notevole aumento della flessibilità  d’uso, fasi successive, come la release 5, assicureranno una velocità  di trasferimento dati di 10,8 Mbps.

Si calcola che, se nel 2002 il mercato della telefonia è rappresentato dal GSM per il 71%, nel 2005 il GSM assiema al WCDMA raggiungerà  l’80% del mercato.