Billy Frontier
di Filippo Ciarlora

Confezione
Billy Frontier è disponibile solamente tramite download direttamente dal sito di Pangea e precisamente a partire da questa pagina, non esiste quindi una versione del gioco su CD.
Il download di 92 MB circa non è certo agevole, soprattutto se si possiede una normale connessione via modem, anche se possiamo trovare questo gioco magari sui cd allegati alle riviste dedicate al mondo Macintosh.
Una volta scaricato il gioco esso funziona in modalità dimostrativa, cioè si può giocare solo ad una missione e per un numero limitato di giorni e poi se si vuole continuare a giocare bisogna acquistare il numero di registrazione.
Il numero seriale ha un costo di 14,95 Dollari (all'incirca 14/15 Euro) e bisogna collegarsi sul sito cliccando sulla voce "buy serial number"; una volta compilata la registrazione il numero ci verrà inviato via e-mail.
Voto: senza voto

Storia e scopo del gioco
Billy Frontier é un videogioco di azione in 3D del genere arcade nel quale dobbiamo impersonare lo "space cow-boy" Billy Frontier.
Il tutto è costituito essenzialmente da quattro differenti tipi di sotto-giochi:
- Duel: nel duello dobbiamo avere i riflessi pronti perchè ci viene presentata una sequenza di tasti da premere (i tasti freccia) in successione. Per ogni sequenza fatta riceviamo un punto e dobbiamo completarne 16 prima che Billy arrivi faccia a faccia con gli avversari (in pratica abbiamo un limite di tempo).
- Shootout: nello shootout si deve sparare ai banditi nascosti dietro agli ostacoli (casse, tavoli, muri, rocce, ecc.) che sbucano fuori all'improvviso sparandoci. La visuale è in prima persona e vediamo solo il mirino nello schermo.
Oltre ai nemici dobbiamo sparare anche agli oggetti sia per smascherare i banditi che vi sono nascosti dietro sia per trovare munizioni, energia vitale, vite extra e le monete "space pesos" ed alla fine del livello si deve pure affrontare un boss finale.
- Stampede: nel mini-game stampede bisogna correre a gambe levate per evitare di essere travolti dalle mucche o da strani lucertoloni che ci inseguono ed arrivare primi alla linea del traguardo che ci da' la vittoria della prova.
Lungo il percorso si trovano, oltre alle monete space pesos, i peperoncini rossi, assolutamente indispensabili perchè ci fanno correre molto più veloce evitando così di essere travolti dalle simpatiche bestiole.
- Target Practice: nel Target Practice bisogna invece sparare e colpire, in un determinato periodo di tempo, un certo numero di peperoncini rossi che piovono dal cielo (anche in questo caso sullo schermo vediamo il mirino).
Durante questa prova però ci sono nel cielo anche altri oggetti, alcuni sono da colpire mentre altri decisamente no. Quelli da colpire ad esempio possono essere i barili che ci danno tempo e munizioni extra oppure le mucche, mentre quelli da non colpire sono la bottiglia di whisky (che ubriaca Billy e ci rende più difficoltoso mirare), il teschio (sconfitta instantanea) e via di questo passo.

Non c'è una trama generale da seguire e quando si inizia una nuova partita si ha accesso a tutte e sei le missioni previste (eccetto ovviamente se si gioca senza registrare il prodotto, in questo caso si può giocare solo una missione).
Ogni missione inizia sempre con la prova "duel" contro uno o tre nemici (a seconda del livello di difficoltà) e prosegue con la seconda prova che se conclusa ci da' la vittoria del livello.
Lo scopo quindi sarà quello di cercare di completare tutte e sei le missioni che compongono Billy Frontier e collezionare più space pesos possibile.
In Billy Frontier non si può giocare in multiplayer.
Voto: 3,5 su 5

Grafica e audio
La veste estetica di Billy Frontier è in pieno stile Pangea, abbiamo cioè un prodotto che si distingue per una grafica sobria caratterizzata dalla semplicità e pulizia delle linee con un'ottima resa cromatica dei colori.
Molto carine le locazioni, in particolare gli edifici dei villaggi in pieno stile western come i saloon, locande, banche, fattorie o botteghe.
Questi edifici sono costruiti principalmente con il legno e rispecchiano molto bene le tipiche architetture dei vecchi villaggi western.
Il livello di dettaglio di questi edifici in legno è più che discreto: si possono ben vedere, oltre agli infissi e le insegne, anche i chiodi che tengono unite le travi e le venature del legno.
Un po' più approssimativa invece la fattezza delle texture che rappresentano i vari terreni (sabbia, terra bruciata, manti erbosi, ecc.) e la vegetazione.
Il discorso migliora leggermente per le superfici d'acqua e per i cieli che fanno da sfondo.
Buona anche la realizzazione dei vari personaggi che popolano il gioco (i cow-boy alieni, i lucertoloni in tuta da lavoro, i fantasmi ed altri strani personaggi), sui quali spicca il protagonista della nostra avventura e cioè il cow-boy Billy che è anche bene animato soprattutto nel mini-gioco "Stampede" (nel quale sfoggia una dote da atleta niente male con un modo di correre a gambe levate buffo e divertente).
Non mancano alcuni effetti luminosi come ad esempio le luci prodotte dagli spari, il fumo, le esplosioni colorate ed il fuoco.
Le musiche ovviamente non potevano che essere in stile country/western e sono molto piacevoli da ascoltare: nel mini-gioco "Duel" c'è una musica dal ritmo avvincente che tiene il giocatore con il fiato sospeso in attesa della sparatoria (si sente anche il sibilo del vento) mentre nella prova "Stampede" c'è un'allegra melodia country.
Ogni mini-gioco ha quindi una propria musica di sottofondo ed anche i mini-giochi "Shootout" e Target Practice" hanno le loro rispettive colonne sonore dai ritmi western molto allegri.
Oltre alle musiche ci sono gli effetti sonori come il rumore degli spari, il rumore dei passi di Billy, il botto delle esplosioni, i lamenti dei fantasmi oppure il suono degli space pesos che vengono colpiti.
Voto: 4 su 5

Giocabilita'

Per giocare con Billy Frontier si usano il mouse e la tastiera, addirittura non è permesso di configurare i controlli quindi dobbiamo usare quelli predefiniti.
Nella prova "Duel" i soli tasti da usare sono i quattro pulsanti freccia, infatti per avere successo occorrono una buona prontezza di riflessi ed una certa freddezza in quanto bisogna premere i suddetti tasti nella stessa sequenza in cui appaiono nella parte bassa dello schermo. Dobbiamo completare ben sedici sequenze entro un determinato periodo di tempo altrimenti saremo sconfitti; quando si sbaglia nel digitare una sequenza si sente un ronzio e si perde tempo prezioso perchè si deve ricominciare daccapo con un'altra sequenza. La sparatoria comunque viene effettuata in automatico dal gioco stesso.
Nella prova "Shootout" invece si usa il mouse per muovere il mirino nello schermo premendo il tasto per sparare, i tasti freccia sinistra e destra per girare la visuale di gioco ed il tasto "ctrl" per abbassarsi (indispensabile per evitare i colpi dei nemici). Quando abbiamo eliminato tutti i nemici presenti in un'area ci appare il disegno del tasto "mela", premendo il quale si prosegue nella zona successiva.
In "Stampede" dobbiamo solamente usare i tasti freccia per andare a destra e sinistra e la barra spaziatrice per saltare gli ostacoli; come abbiamo già detto si tratta di scappare dalla mandria di mucche (oppure di lucertoloni) che ci insegue ed arrivare per primi alla linea di traguardo. Per arrivare primi però bisogna assolutamente raccogliere (semplicemente passandoci sopra) più peperoncini rossi possibile, i quali ci danno un incremento di velocità per alcuni secondi.
La prova "Target Practice" è forse la più spiritosa in quanto si devono colpire degli oggetti (mucche, strani esseri bizzarri, i peperoncini rossi, barili, ecc.) che volano nello schermo.
In questa prova si usa solamente il mouse per muovere il mirino ed il tasto per sparare i colpi.
Voto: 4,5 su 5

Interesse

Questo videogioco arcade è abbastanza divertente ed originale.
Le sei missioni da completare non sono molte anche se c'è da dire che la prima volta difficilmente si riesce a completarne una senza sbagliare e senza perdere tutte le vite a disposizione.
Inoltre, come tradizione nei giochi arcade di Pangea, non si può salvare la partita se prima non si vince almeno la prima prova "Duel".
La longevità non è certamente il punto forte di Billy Frontier ma è invece l'immediata giocabilità tipica dei giochi arcade ed una grafica semplice e colorata.
Per quanto riguarda le prove, quella che ci piace di più è senz'altro la "Shootout" mentre quella meno esaltante la "Duel", anche se questa cosa è una questione di gusti.
Come nella quasi totalità dei giochi arcade, manca del tutto la possibilità di giocare in multiplayer.
Voto: 3 su 5

Pregi
- Grafica sobria e resa dei colori
- Giocabilità immediata e schema di gioco semplice
- Ambientazione western
- Atmosfera di gioco allegra

Difetti
- Un po' poche le missioni a disposizione
- I controlli (almeno nella versione da noi provata) non sono configurabili
- Longevità non molto elevata

Considerazioni finali

Billy Frontier è in definitiva un discreto prodotto arcade, peccato solo per il numero non elevato delle missioni (che sono comunque divertenti da giocare) e la conseguente limitata longevità.
Un arcade adatto a tutte le età e a tutti i giocatori che prediligono la semplicità ed immediatezza dello schema di gioco.
Dal punto di vista tecnico invece siamo rimasti contenti del motore grafico (quasi certamente quello di Bugdom 2) dal quale secondo noi si potrebbe pure ricavare un buon titolo del genere sparatutto in prima persona e perchè no, magari anche un gioco di corse automobilistiche.
Voto: 3,5 su 5


Nome Gioco Billy Frontier
Produttore e Sito Pangea Software
Distribuito in Italia da: direttamente dal sito
Prezzo al Pubblico 14,95 Dollari
Requisiti di sistema - Processore PowerPC a 500 Mhz o superiore
- Scheda video accellerata con un minimo di 8 MB di Vram
- 128 MB di memoria Ram
- MacOS X 10.2 (il gioco funziona anche su MacOS 9.2.2 e MacOS X 10.1 anche se è sconsigliato da Pangea)
Provato con questa configurazione: eMac G4 700 Mhz, 384 MB di Ram,GEForce2 con 32MB VRAm, MacOS X 10.2.6
Eta' dei giocatori Per tutte le età
Confezione Multipiattaforma Disponibile solo per Macintosh