Harry Potter
di Filippo Ciarlora

Confezione
La confezione su cui viene distribuito "Harry Potter And The Sorcerer's Stone" é la classica custodia in plastica rigida che viene usata per i DVD.
All'interno, oltre al Cd contenente il gioco e una piccola collezione di collector's card con il nostro piccolo eroe troviamo la cartolina postale per chi intende registrare il prodotto ed un piccolo manualetto (grande come un Cd) di circa una ventina di pagine.
La lingua usata é l'inglese ma va detto che questo é un gioco molto intuitivo ed immediato ed anche se non conosciamo la lingua inglese non avremo nessun problema.
Chi volesse ulteriori informazioni può collegarsi al sito di
Aspyr, Electronic Arts e di WestLake Interactive (software house che ha curato il porting su Mac).
I fan di Harry Potter possono collegarsi al sito ufficiale all'indirizzo internet www.harrypotter.com.
Voto: 4 su 5


Storia e scopo del gioco
Il videogioco "Harry Potter and the Sorcerer's Stone" e' tratto dall'omonimo film (tratto a sua volta dal libro di J.K. Rowlings) uscito qualche mese fa. Il film ha avuto un successo talmente elevato tanto che si é pensato di svilupparne anche un videogioco.
Harry Potter and the Sorcerer's Stone é un ottimo videogioco di azione 3D in terza persona in cui impersoniamo un ragazzino di appena undici anni che si chiama appunto Harry Potter.
Harry Potter é orfano, i genitori erano dei maghi (da cui ha ereditato i poteri magici) e furono uccisi da una forza maligna. Così vive in casa di alcuni parenti ma la situazione famigliare non é felice ed il clima che si respira non é certo idilliaco.
Un bel giorno però arriva una lettera di invito dalla scuola di magia di Hogwarts per il piccolo Harry, il quale parte subito per andare a frequentare il prestigioso istituto.
Una volta arrivato al castello (sede della scuola), Harry deve indossare il magico Cappello Parlante per la Cerimonia dello Smistamento, che lo assegnerà a una delle quattro Case di Hogwarts.
Il Cappello assegna Harry alla Casa di Gryffindor (Grifondoro).
La scuola di magia é divisa in quattro Case e precisamente: Gryffindor (Grifondoro), Slytherin (Serpeverde), Ravenclaw (Corvonero) e Hufflepuff (Tassorosso), ognuna gestita da un mago o da una strega.

Il gioco ha inizio proprio all'interno della scuola dove ci verranno insegnati di volta in volta gli incantesimi indispensabili per portare a termine i vari compiti che ci verranno assegnati. Questi compiti sono i più svariati e potranno consistere nel trovare un oggetto, combattere contro un nemico, scappare da una situazione di pericolo, tornei a cavallo di una scopa volante, aiutare una persona in difficoltà, trovare un passaggio segreto o altro ancora. Portando a termine gli obbiettivi che ci verranno assegnati faremo guadagnare punti alla casa di Gryffindor, la Casa che alla fine dell’anno scolastico avrà ottenuto più punti vincerà la Coppa delle Case.
Per arrivare al termine dell'avventura (che culmina con la sfida finale) dovremo superare molti ostacoli e risolvere enigmi di varia natura. Lo scopo finale del gioco é il recupero della pietra filosofale, una pietra magica che dona il potere dell'immortalità. La trama é stupenda, ricca di filmati di intermezzo e presenta anche qualche colpo di scena soprattutto verso la fine del gioco.
L'avventura é ambientata in varie locazioni come il castello di Hogwarts, grotte, prigioni sotterranee, labirinti di siepi, foreste ed altri luoghi suggestivi.
Voto: 5 su 5


Grafica e audio
Per la realizzazione di Harry Potter e' stato usato il motore grafico di Unreal ed i risultati sono ottimi.
Gli ambienti e le locazioni interne sono molto curate, soprattutto il castello di
Hogwarts con le finestre in vetro decorato, quadri, tappeti colorati, affreschi sui soffitti e pareti, colonne decorate ed altri oggetti ornamentali come statue, candelabri ecc.
Ottima la realizzazione delle murature in pietra e dei pavimenti in legno.
Come in Unreal la superficie degli specchi d'acqua e' ottima e sembra vera,
i riflessi dell'acqua si rispecchiano sulle pareti degli ambienti circostanti. Lo stesso discorso vale anche per i riflessi sulle pavimentazioni lucide.
In Hary Potter viene fatto un largo uso di luci colorate per illuminare gli ambienti interni (basta guardare la schermata qui a fianco per avere un'idea).
La gestione e la dinamica delle luci quindi e' ad altissimi livelli, i giochi di colori, luci ed ombre sono molto suggestivi e creano una atmosfera veramente magica.
Ogni incantesimo produce degli effetti visivi diversi tra loro come ad esempio fasci di energia colorata, stelle di luce ed effetti luminosi.
I personaggi sono molto dettagliati dal punto di vista grafico, possiamo distinguere i tratti somatici dei volti ed i movimenti sono fluidi e naturali.
La musica di sottofondo ha delle sonorità ed un ritmo tranquillo, a momenti sembra di sentire la musica di un carillon. Comunque la musica di sottofondo non é sempre presente durante l'azione di gioco e nei momenti di maggiore intensità (ad esempio se si sta avvicinando una situazione di pericolo) cambia di ritmo salendo di tono. La musica quindi si comporta in maniera dinamica a seconda delle situazioni affrontate.
Ci sono molti effetti audio come ad esempio il rumore dei passi che cambia a seconda della superficie calpestata, il vociare delle persone all'interno della scuola, lo scrosciare dell'acqua, il cinguettìo degli uccelli, le goccie d'acqua che cadono a terra ed i fantasiosi effetti sonori causati dal lancio degli incantesimi. Ci sono inoltre molti dialoghi tra i personaggi con i quali dobbiamo interagire.
Voto: 5 su 5


Giocabilita'
Harry Potter é un gioco incredibilmente immediato ed intuitivo, si inizia subito a giocare senza problemi.
La giocabilità e' ottima per vari motivi a partire dai controlli, molto semplici e veloci nella risposta. I tasti da usare sono pochi e tutto il sistema di gioco é molto semplice intuitivo.
I livelli non sono intricati e labirintici quindi non si corre il rischio di perdersi e girare ore ed ore all'interno di una locazione senza sapere cosa fare.
I poteri che ci permetteranno di portare a termine l'avventura sono cinque e rispettivamente: Filipendio, Alohomora, Leviosa, Incendio e Lumos.
Filipendio: si tratta di un'incantesimo che serve per azionare interruttori, colpire e spostare determinati oggetti e nemici. Il simbolo che lo rappresenta é una spirale.
Alohomora: si tratta di un'incantesimo che ci permette di aprire porte e forzieri chiusi a chiave ed aprire passaggi segreti. Il simbolo che lo rappresenta é una serratura.
Leviosa:
questo incantesimo ci permette di sollevare e spostare oggetti pesanti come blocchi di pietra, il simbolo che lo rappresenta é una "W".
Incendio: un'incatesimo molto utile perché ci permette di colpire e neutralizzare le piante carnivore e velenose. Il simbolo che lo rappresenta é a forma di fiamma.
Lumos: questo incantesimo invece serve a rivelare le piattaforme nascoste, quindi invisibili ai nostri occhi. Le piattaforme visibili dopo l'incantesimo si presentano sottoforma di nuvole dorate. Il simbolo che rappresenta l'incantesimo é a forma di spicchio di luna.

Non ci sono armi ed i nemici
che dovremo affrontare come Draco Malfoy, gli gnomi, le tartarughe, fantasmi volanti o i Troll vanno colpiti con oggetti particolari oppure con l'incantesimo Filipendio. Quindi non c'é brutalità e violenza nemmeno negli scontri corpo a corpo con i nemici.
Quando iniziamo una partita nuova ci troviamo all'interno nella hall principale della scuola. Inizieremo subito a familiarizzare con i controlli e con gli incantesimi. A guidarci passo dopo passo ci saranno maghi, streghe ed altri studenti che ci indicheranno cosa dobbiamo fare e gli obbiettivi da compiere. Dopo qualche prova di salto e arrampicata si comincia subito ad usare i poteri che ci vengono insegnati.

Usare questi poteri é facilissimo: puntiamo la nostra bacchetta magica verso l'oggetto (o il nemico) ed il gioco attiverà automaticamente l'incantesimo giusto. Non dimentichiamoci di raccogliere quanti più possibile i flavour beans, cioé quei fagiolini colorati che troviamo sparsi in giro. Di tanto in tanto dovremo anche fare un torneo (Quidditch) a cavallo di una scopa volante contro le altre Case della scuola di magia, il torneo consiste nel correre dietro ad una sfera volante e cercare di afferrarla.
Durante l'azione di gioco c'é soltanto una piccola barra a forma di lampo che ci indica l'energia vitale. Naturalmente l'energia vitale scende se veniamo toccati o colpiti dai nemici, per ripristinarla dobbiamo toccare delle rane marroni (chocolate frogs). Se l'energia scende a zero, oppure se cadiamo nel vuoto, dobbiamo ricominciare dall'ultimo salvataggio effettuato. Non possiamo salvare la nostra posizione in qualsiasi momento ma solo quando troviamo i libri, per effettuare il salvataggio basta toccare semplicemente il libro. Fortunatamente i punti salvataggio sono abbastanza frequenti e quindi in caso di perdita totale di energia non dobbiamo ripetere lunghi tratti di livello.
In definitiva dobbiamo dire che poche volte ci siamo trovati di fronte ad un gioco così intuitivo e giocabile, questa caratteristica rende Harry Potter un gioco divertente e adatto a tutti, grandi e piccoli.
Voto: 5 su 5


Interesse
Tutta l'avventura é divisa in cinque capitoli principali, in totale i livelli da completare sono circa una trentina.
I caricamenti tra un livello e l'altro sono velocissimi e ci sono tantissimi filmati d'intermezzo realizzati con lo stesso motore grafico del gioco.
Grazie anche all'estrema giocabilità ed alla trama semplice il gioco scorre via lineare e questo invoglia il giocatore nel continuare a giocare. A noi certe volte é capitato di giocare fino a notte fonda.
La modalità multiplayer é totalmente assente perché Harry Potter é un gioco che si basa principalmente sull'esplorazione dei luoghi suggestivi e sulla risoluzione di enigmi, anche quando dobbiamo combattere contro i boss infatti dobbiamo usare una certa tattica per avere la meglio. Va detto però che le tattiche e gli enigmi da risolvere sono sempre molto intuitivi.
Giocare con Harry Potter é molto divertente e le ore passano via veloci davanti al monitor.
Le ore di gioco necesssarie ad ultimare questo titolo non sono tantissime, ci sarebbe piaciuto che l'avventura fosse stata un pochino più lunga. Ma
Voto: 4 su 5

Pregi
- Grafica ed effetti luce
- Giocabilità immediata e sistema di gioco intuitivo
- Ambientazioni suggestive
- Il gioco é adatto a tutti

Difetti
- Se siete giocatori esperti l'avventura si puo' terminare in poche ore


Considerazioni finali
Il film di Harry Potter, tratto dal libro di J.K. Rowlings, ha avuto un successo di fama mondiale.
Il film é stato campione d'incassi in tutto il mondo e quasi tutti i bambini (ma non solo loro!) sono fan di Harry Potter. Grazie a questo stupendo gioco d'avventura potremo ricreare la magica atmosfera e calarci nei panni del
simpatico ragazzino stregone.
Il gioco comunque é adatto a tutti e si tratta di un ottimo prodotto dal punto di vista della realizzazione tecnica, ottima infatti la grafica, la giocabilità e la trama.

Consigliamo questo titolo a tutti, chi lo acquista passerà delle ore veramente divertenti e non ne rimarrà deluso.
Voto: 5 su 5


Nome Gioco Harry Potter
Produttore e Sito Aspyr e Electronic Arts
Distribuito in Italia da: MelaEffe
Prezzo al Pubblico  
Requisiti di sistema - Processore PowerPC G3 a 333 mhz o superiore
- 64 MB di memoria Ram (memoria virtuale a 160 MB)
- Scheda video con accelerazione 3D con 8 MB di memoria
- 520 MB di spazio su hard disk
- Mac OS 9 o successivo e Mac OS X
Provato con questa configurazione: iMac DV 400 Mhz, 384 MB di Ram, ATI RAGE 128 con 8MB VRAm MacOS 9.1
Eta' dei giocatori Per tutti
Confezione Multipiattaforma NO

Leggi le altre recensioni di giochi apparse su "ilmioMac"
/messages/4161/767.shtml?1013444990">Partecipa al Forum di ilmioMac dedicato ai giochi su Mac con trucchi e scambio di opinioni