Tutorial: usare le telecamere Sony Handycam DVD con il Mac
di Andrea Bersano
22-10-2005

Anche se le Videocamere con registrazione su DVD o formati compressi non permettono di ottenere un risultato qualitativo e facilmente editabile come quelle Mini-DV o digital8 sono scelte da diversi utenti per la loro praticità d'uso e la possibilità di creare DVD "al volo" già pronti per essere visionati su un lettore casalingo. Ma quando si vuole fare un montaggio con iMovie o aggiungere altri contenuti in formato DV che succede? Andrea Bersano ci spiega come ha risolto il problema con una Handycam DVD ma i suoi consigli sono utili per qualsiasi telecamera che usa questa tecnologia.

"Ho deciso di creare questo tutorial in seguito alla mia esperienza personale con una telecamera Sony DVD.
All’acquisto non ho infatti tenuto conto della mancanza di Firewire, e non sapendo sull’impossibilità di reciproco supporto software: in parole povere il Mac non riconosce la telecamera come tale attraverso USB2.0 e nemmeno come unità di archiviazione esterna.

All’inizio mi sono adattato ad usarla con il software proprietario per solo wintel, ma viste le limitazioni d’uso e la qualità dei Dvd prodotti (rispetto ai miei gusti) e lo spreco delle qualità tecniche che tale telecamera offriva, mi sono impegnato a scovare il metodo migliore per estrarre video ed immagini dal “maledetto” dischetto ottico da 8cm.
Le dimensioni di tale supporto porteranno ad usare un particolare accorgimento che vedremo più avanti.

Gli strumenti
Ora passiamo ad elencare il necessario per eseguire il nostro desiderio:

- La telecamera Sony Handycam Dvd in nostro possesso (ovvio!).

- Il disco da 8cm su cui sono registrati i nostri filmati.

- Il software ffmpegX (in italiano) che potete trovare su questo sito: il software potentissimo, ma facile da usare, permette di convertire una moltitudine di formati audiovideo ed anche esportare l’audio.
Utilizza il cuore UNIX di Mac OS X e per l’installazione basterà scaricarlo e spostarlo nella cartella Applicazioni (o dove vi è congeniale), e quindi scaricare i 3 codec ed installarli (operazione facilissima in link sono indicati nel programma che vi seguirà in tutta la procedura).

-Un lettore Dvd con cassettino estraibile (come quelli dei comunissimi PC).

Ma perché un lettore esterno? Semplice, i dischi da 8cm usati dalle Handycam non possono essere caricati correttamente dal lettore slot-in a "risucchio" presente sugli iBook, PowerBook, Mac mini ed Imac G5 ed inoltre se inserito danneggerebbe gravemente la meccanica, rendendo necessaria la sostituzione dell’unità ottica. Per chi non avesse i lettore richiesto, è necessario acquistarne uno: d’accordo c’è questo problema (che è il fatto di spendere altri soldi), ma non penso che chi si possa permettere una telecamera che in alcune versioni, specialmente appena uscito, supera abbondantemente il migliaio di Euro di valore, non riesca permettersi un lettore Dvd
esterno o magari un masterizzatore, oggi molto più economico e qualsiasi unità Firewire andrà bene.

Oltretutto il masterizzatore esterno è molto comodo per poter copiare in fretta dischi(che devono essere di proprietà personale e non copiati o rimediati illegalmente).

Copia e Converti

- Il primo passo è ovviamente installare il software ffmpegX (se non l’avete fatto tornate su e leggete il passo numero 3 del precedente elenco).
- Secondo passo, è quello di finalizzare il disco contente il materiale, per sapere cosa significa consultate il manuale della vostra Handycam.
Questa operazione è necessaria per poter rendere leggibile il disco da qualsiasi computer (N.B. si consiglia di usare i dischi -RW per motivi economici, e con formattazione VIDEO e non VR perché alcuni lettori faticano a digerirlo).

- Dopo aver finalizzato il disco inseritelo nel lettore con cassettino, e se partisse Dvd player chiudetelo ed andate sul Finder ed aprite una nuova finestra, quindi cliccate una volta sul’icona del disco inserito.

Troverete una cartella denominata VIDEO_TS, apritela, e così facendo troverete diversi file con finale .VOB, perciò copiateli sulla scrivania (potrebbere richiedere diverso tempo, a seconda della lunghezza dei filmati).



- Finito il processo di copia sulla scrivania possiamo iniziare finalmente a manipolare i nostri filmati, però vanno spiegate che il formato usato nei Dvd è troppo compresso e non puo' essere manipolato in maniera pratica da iMovie e iDVD: il miglior formato è il DV che occupa 3.5 MB per ogni secondo di filmato.
Le dimensioni sono notevoli ma nessuno compra una telecamera che registra su Dvd poi desidera perdere in qualità (di fatto MPEG2 è ad una qualità inferiore rispetto al DV che non è compresso)

Passiamo alla conversione: aprite ffmpegX, e trascinato un file .VOB sulla casella formato sorgente.



Quindi selezionate nel formato destinazione il formato DV, ed attendete che i parametri di esportazione vengano aggiornati

quindi cliccate su "Codifica".



Si aprirà una nuova finestra, ffmpeg Progress, che segnalerà con un suono quando avrà terminato la codifica.

Quando farete questa operazione per più file .VOB in sequenza, dovrete ogni volta riselezionare nuovamente il formato di esportazione DV ed attendere che i parametri siano aggiornati e quindi procedere con il tasto Codifica", altrimenti il programma Progress restituirà un filmato vuoto.

I file ottenuti sono in tutto e per tutto dei filmati DV con un altissima qualità facilmente manipolabili da programmi come iMovie e quindi da iDVD per creare dei veri e propri capolavori casalinghi.
I file prodotti saranno di grosse dimensioni,ovvero con rapporto di circa 5 a 1, quindi è bene assicurarsi di avere spazio a sufficienza sull’hard disk."


Nota: se anche fffmpeg risultasse troppo ostico potete utilizzare il programma