fbpx
Home Hi-Tech CES, IFA e CEBIT iMac LCD e iPhoto protagonisti del keynote di Jobs

iMac LCD e iPhoto protagonisti del keynote di Jobs

H 18,10
Il keynote é cominciato. Jobs inizia magnificando le caratteristiche di iPod (venduti 125.000 nei primi 60 giorni) e dei negozi. Nella solita mise il CEO illustra le ultime novità  in fatto di negozi (27). Elogi anche per i risultati dello store on line. Conferma dell’ordine di 34.000 iBook dallo stato del Maine
Poi passa a presentare Mac OS X e le positive recensioni che esso ha ricevuto dalla maggior parte dei siti e dei giornali

H 18,15
Solita immagine dell’orologio per spiegare la transizione verso il nuovo sistema operativo. A settembre é stato presentato Mac OS X 10.1. Il sistema operativo ha oggi (gennaio) migliaia di applicazioni. Tra queste Office per Mac OS X. Ma ora è il tempo di Adobe. Sul palco sale un manager di Adobe.

H 18,20
Tutte le nostre applicazioni, dice il manager di Adobe, traggono vantaggio dalla piattaforma di Apple. Russel Browne mostra Illustrator 10 per Mac OS X e InDesign per Mac OS X. Varie funzionalità  si fondano su alcune importanti caratteristiche di Mac OS X. GoLive viene aggiornato per il nuovo sistema operativo. Supporto per QT e Flash. Tutte le applicazioni verranno aggiornate per Mac OS X. Dimostrazione di PhotoShop 7 per Mac OS X

H 18,22
Browne usa una immagine di Lord Of Rings per far vedere quanto veloce é l’applicazione aggiornata in Carbon anche in compiti molto complessi. Viene aggiunto anche il controllo dei testiante lo spell checking. La parola torna a Jobs

H 18,25
Entra Todd Bradley di Palm che deve parlare su Mac OS X per Palm e Palm per Mac OS X. Palm ha introdotto i cradle USB e localizzato Palm OS per molte lingue (l’Italiano viene citato). Dimostrazione di Palm Desktop per Mac OS X. Il Drag and drop é più intuitivo e facile da usare. Si possono trascinare le V-Card dentro ai contatti. Dimostrazione della sincronizzazione. Si passa alla dimostrazione di FinalCut 3

H 18,30
La maggior parte degli utenti, spiega il dimostratore (di Apple) sono entusiasti delle nuove funzionalità  perchè sono quello che essi hanno bisogno per fare più velocemente il loro lavoro. Dimostrazione della funzionalità  di editing dei titoli che ha caratteristiche molto sofisticate. Molto si deve alle caratteristiche di Mac OS X e G4. Si passa a parlare di Mathematica di Wolfram Research

H 18,35
La dimostrazione presenta le formule matematiche con una grande qualità  grafica e chiarezza. Vengono dimostrati anche calcoli complessi e speciali funzioni che la versione per Mac OS X riesce ad eseguire con rapidità . Anche le forme tridimensionali appaiono di qualità  migliore. La parola torna a Jobs che annuncia l’ingresso sul palco di MikeRogers di Aspyer

H 18,40
Dimostrazione del gioco (vicino al rilascio) Harry Potter basato sull’engine di Unreal e la cui grafica appare realmente spettacolare e accompagnata da una colonna sonora molto simile a quella di un film. Verrà  rilasciato tra due settimane. Viene annunciato un nuovo gioco basato su Guerre Stellari. Entra Dan Gregoire di Lucas Film.

H 18,45
Sullo schermo appare Lucas. Il regista spiega come la LucasArts usa Mac OS X con Maya, After Effects. Gregoire prende ancora la parola per far vedere come alla LucasArts si usano le applicazioni di Apple e prodotte per Apple per fare scenari e anteprime di filmati che verranno integrati nel film. Tutto viene fatto più velocemente e in maniera più affidabile. LucasArts ha un piccolo spazio alla fiera. Jobs prende la parola

H 18,47
Jobs annuncia che tutti i Mac faranno lo startup da Mac OS X da oggi in avanti. Entro 90 giorni speriamo di completare la transizione. Ora é tempo di parlare del Digital Hub

H 18,50
Siamo circondati da ogni sorta di oggetto digitale: telecamere, televisioni, videoregistratori, riproduttori MP3, macchine fotografiche digitali. Il computer é al centro di tutto questo. Molti di questi oggetti non funzionerebbero affatto senza un computer. Nel corso degli ultimi mesi abbiamo fatto molto per fare del Mac il centro della vita digitale: iTunes, iMovie 2, iDVD. Dimstrazione delle applicazioni cominciando da iMovie

H 18,55
Solito filmatino giovanilistico e para-amatoriale (montato evidentemente da un professionista) per dimostrare la qualità  di iMovie. Si passa iDVD che consente di creare DVD personalizzati. Si possono produrre DVD professionalissimi con tanto di colonna sonora da riprodurre in qualunque lettore DVD. Lunga dimostrazione (quasi cinque minuti) di iDVD. Dall’introduzione di iDVD sono satti venduti 1 milione di DVD registrabili. Si passa ad iTunes

H 18,57
iTunes dimostrato con iPod. Qualche cosa non va per il verso giusto (rallentamento del caricamento delle canzoni, pare). Abbiamo tre applicazioni digitali. Ma manca qualche cosa per completare la rosa. Manca qualche cosa per le macchine fotografiche digitali. Lo scorso anno sono state vendute 6 milioni di macchine fotografiche digitali. Negli usa le macchine digitali sono state il 30% delle macchine fotografiche. Ora Apple introduce iPhoto

H 19,00
Dobbiamo eliminare i problemi nel’uso delle macchine fotografiche digitalie nell’importazione delle foto. Ora si possono importare le foto con un solo bottone.iPhoto fa diventare facile trattare le foto. Stampare le foto è un altro problema. La stampa viene semplificata mediante un sistema sofisticato e in un tempo semplice dell’invio e della regolazione della stampa. Tutto viene gestito da ColorSync. Apple, con iPhoto, ha creato per custodire le fotografie una scatola digitale e un modo per condividerle: salvarle, organizzarle e condividerle. Dimostrazione del funzionamento di iPhoto

H 19,05
Un pannello di controllo “importa” consente di scegliere le immagini da importare. Importante vengono organizzate in gruppi, si possono vedere in icona o in dimensioni più grandi. Lo scrolling della libreria é velocissimo indipendentemente dalla dimensioni a schermo della fotografia. Si possono poi creare album in modo molto simile in cui in iTunes si creano librerie di canzoni. Dimostrazione dell’editing

H 19,10
La velocità  e la semplicità  di utilizzo di iPhoto appare molto avanzata. iPhoto appare in grado di usare alcune delle funzionalità  di PhotoShop; “ma purtroppo non ho PhotoShop per Mac OS X” dice Jobs tra l’ilarità  del pubblico. iPhoto è anche capace di produrre slideshow “‘evoluti” accompagnati da musica ed effetti speciali. iPhoto è anche capace di caricare le fotografie automaticamente su iDisk e creare automaticamente una pagina di immagini che va on line quasi in maniera trasparente. Anche su Internet le pagine sono capaci, mediante comandi HTML integrati, di fare uno slide show

H 19,15
Con iPhoto si possono ordinare (ovviamente a pagamento) stampe delle fotografie nei più disparati formati prodotti su carta Kodak attraverso Apple direttamente e poi spedirle dove si vuole. In iPhoto viene anche integrato un’applicazione per creare layout di pagina e per la precisione per produrre album fotografici. Apple ha preparato alcuni modelli di album fotografici da usare per questo scopo. Si può scrivere testo, sistemare le foto come meglio si crede, orientarle ecc. ecc.

H 19,20
Una volta fatto il libro bisogna ordinarlo. Ci si può ancora una volta collegare al sito di Apple e ordinare l’album con colori e forme che preferiamo. Anche in questo caso si possono spedire dove si vuole. Negli USA viene fatto in una settimana. Nessun cenno se questi servizi verranno esportati anche al di fuori degli USA. “iPhoto è una applicazione incredibile”, dice Jobs. Riassunto delle caratteristiche di iPhoto

H 19,22
iPhoto è gratuito per i possessori di Mac OS X, disponibile da oggi (no per Mac OS 9.x)

H 19,25
Nuovo spot per pubblicizzare iPhoto con partoriente e padre fotomaniaco che scatta le foto. Il protagonista (ambientazione in camera d’ospedale) è dotato di iBook e spedisce tutto alla madre (o alla suocera). Applausoni…

H 19,27
Ora parliamo di iBook. Critiche entusiaste da parte di tutta la stampa. Abbiamo tre modelli. Ne togliamo uno (quello con DVD) e caliamo il prezzo di quello con masterizzatore combinato al costo di quello con solo DVD. Ma sopratutto introduciamo un iBook da 14 pollici di schermo ad un prezzo eccezionale 1.799$. Ora é il momento dell’iMac.

H 19,30
Abbiamo introdotto l’iMac nel 1998 ed é stato un colossale successo. Dimostrazione di spot “storici” dell’iMac: “Un-PC”; “Three Step”, “She comes in Colors” e altri. Un excursus che suona a tutti come un “come eravamo” o forse come un “il vecchio iMac è morto, viva il vecchio iMac”…

H 19,31
In tre anni sono stati venduti sei milioni di iMac. E’ il più popolare computer di tutti i tempi. Ma ora annunciamo il nuovo iMac

H 19,35
Schermo da 15 pollici pari in area visibile a molti 17 pollici con risoluzione a 1024×768. All’interno ci sarà  un G4: 700 e 800 MHz. Questo aumenta le velocità  delle macchine e delle applicazioni

H 19,37
Nei nuovi iMac ci sarà  anche il Superdrive e i dischi costano solo 5 dollari l’uno. La scheda grafica sarà  la GeForce2 MX; due porte firewire, microfono integrato, cinque (!) porte USB e mouse ottico. E ora il design.

H 19,40
Il design del nuovo iMac è la cosa migliore che abbiamo fatto negli ultimi anni. Potevamo solo togliere la parte sporgente dietro ma sarebbe stato banale e poco funzionale. Ecco la grande idea. Abbiamo deciso di separare gli elementi, schermo e base, presento il nuovo iMac. Buio ed ecco la nuova macchina, precisa a quella presentata su Time. Base bianca a “cupola” e monitor montato su un braccio simile a quello delle lampade

H 19,45
Lo schermo si muove con un solo tocco e lo schermo pare galleggiare nell’aria. Tutto il computer (incredibile davvero), compreso l’alimentatore, è nella base che non é più alta di un CD. Sotto alla base si vede la porta della scheda airport. Le altre sono dietro.

H 19,47
Tre modelli: 700 GHz; 128 MB di Ram; 40 di disco 1299$; con combo drive 1.499. La versione a 800 MHz e Superdrive 1799$. Il modello con superdrive arriverà  alla fine del mese; quello con combinato a febbraio e il più economico a marzo.

H 19,53
Genetech, un grande cliente Apple, ne ha già  ordinati mille. Il nuovo iMac è l’hub diitale per eccellenza. Nuovo filmato con iMac il cui schermo danza al ritmo di musica rap. Johnatan Ive (il designer del nuovo iMac) descrive le caratteristiche essenziali del design della macchina. Schiller spiega le caratterisitiche del nuovo iMac a livello tecnico (musica tecno sullo sfondo) con accenni ad iPhoto. E’ poi la volta di personaggi famosi testimonials tra cui Francis Ford Coppola

H 19,57
Jobs ringrazia tutte le persone che hanno lavorato al nuovo iMac e a tutte le applicazioni dell’hub digitale. La nostra strategia – dice Jobs – é quella di innovare su tutta la linea: Mac OS X; Titanium; iPod; le applicazioni, il superdrive; il nuovo iMac. Negli ultimi dodici mesi abbiamo fatto moltissimo mentre gli altri erano impegnati a cancellare progetti. Noi – dice Jobs – seminiamo per il futuro. Oggi su Mac OS X lavorano più persone di sempre. Ma abbiamo ancora molte idee e non ci fermeremo qui. E tutto ruota intonro al digital hub. Sullo schermo compare Time con la famosa copertina presentata questa mattina. Fuori ne distribuiremo una copia. Si chiude il keynote

Per le nostre foto esclusive visitate questa pagina:
https://www.macitynet.it/macprof/eventi/mwsf2002/keynote

Offerte Speciali

iPhone 8 64 GB in sconto: solo 480 € su Amazon

Risparmiate su iPhone 8 64 GB: solo 480 €

Su Amazon iPhone 8 scende al prezzo più basso di sempre. Lo pagate solo 480 euro, 80 euro meno del prezzo Apple
Articolo precedenteVedo, prevedo e stravedo (1)
Articolo successivoPronti, partenza e… via!
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,429FansMi piace
95,258FollowerSegui