Focal XS: la recensione degli speaker a misura di iMac e iPod

di Settimio Perlini | 25-03-2009

Macitynet aveva già premiato i Focal XS alla loro prima uscita pubblica in Europa lo scorso Settembre a Parigi (sono state uno dei nostri Best of Expo) e, a distanza di qualche mese, ha potuto provarli in un ambiente meno rumoroso per apprezzarne le qualità di riproduzione oltre a quelle estetiche e funzionali. Ecco il nostro giudizio insieme ad una galleria di immagini che le vendono in esposizione in un APR italiano.

Belle, studiate apposta per abbinare iPod o iPhone con iMac. le Focal XS sono arrivate in questi ultimi giorni presso moltissimi Apple Premium Reseller che le venderanno in esclusiva sul territorio Italiano. Il costo al pubblico è di 499 Euro Iva compresa: vale la pena spendere così tanto in una sistema audio dotato di dock e subwoofer?
Scopritelo nella recensione qui sotto.

La confezione e il contenuto
 Insieme al sistema audio vengono forniti 8 adattatori per poter inserire nel dock praticamente qualsiasi tipo di iPod o iPhone in commercio, tutti gestibili attraverso il telecomando in dotazione. Come abbiamo vediamo dalle immagini della galleria è possibile ricaricare i dispostivi di Apple e sincronizzarli con il Mac senza dover ricorrere a cavi e cavetti sparsi per la scrivania.
Il controllo remoto ha anche un magnete sul dorso in modo da essere "attaccato" ad un supporto degli speaker e per non occupare spazio inutile sulla scrivania quando non viene usato.
Il collegamento via USB al Mac non richiede driver di sorta e il sistema viene riconosciuto direttamente dal pannello di controllo come una periferia USB Audio.
Gli amplificatori sono inclusi nel pesante e massiccio subwoofer 2x30 watt per i satelliti e 1x70 Watt per il subwoofer che ha una sua regolazione di presenza in modo da adattarsi a diversi posizionamenti in ambiente. Il consiglio è di metterlo a 20-30 centimetri di distanza dalle pareti o dagli angoli: il trasduttore e' rivolto verso il basso del voluminoso chassis e il raccordo per l'aria finisce sul fronte riducendo la superficie anteriore.
Il volume generale è regolabile dal telecomando o dai pulsanti + e - collocati sulla base con il dock per iPod.

Caratteristiche di targa:
- 2 tweeter in mylar da 3/4" e 2 mid-bass driver da 3" nei satelliti
- un woofer da 6,5" nel subwoofer attivo bass-reflex
- Amplificatore integrato da 30 Watt per ogni satellite e 70 Watt il subwoofer
- Risposta in frequenza lineare dei satelliti da 150Hz a 20KHz, del subwoofer da 39Hz a 150Hz
- Ingresso audio analogico da 3,5mm
- Ingresso digitale attraverso la connessione USB
- Dock per iPod
- Livello di pressione sonora dei satelliti 104dB SPL/1m, del subwoofer 105dB SPL/1m
- Dotato di telecomando di controllo
- Dimensioni dei satelliti 320x90x150mm, del subwoofer 260x230x370mm
- Peso dei satelliti 1Kg, del subwoofer 8,4Kg

dscn0605 dscn0606 dscn0609
^ Il box in spesso cartone illustra le caratteristiche delle Focal XS e alcuni posizionamenti in ambiente. ^ Nella grande scatola e' contenuto anche il telecomando: la foto sul fronte illustra dove deve essere riposto per non occupare spazio sulla scrivania. ^ Ecco i due satelliti con il cavo di collegamento solidale: vanno entrambi verso il subwoofer
dscn0610 dscn0613 dscn0614
^ Qui il subwoofer protetto da uno spesso sacco in plastica ^ Ed ecco satelliti e sub finalmente "liberi" ^ Sul retro del sub troviamo la regolazione dei bassi, il connettore multipolare di collegamento al satellite con Dock e quello al satellite solo speaker. Non ci sono altre regolazioni a parte quella del voltaggio.
dscn0615 dscn0616 img_0085
^ Una vista dall'alto mostra le generose dimensioni in profondità del sub. ^ Nella vista frontale risalta la superficie lucida intorno al foro di raccordo. Lo speaker dei bassi e' rivolto berso il basso. ^ Un primo piano del satellite affiancato ad un iMac da 24"
img_0089 img_0090 img_0091
^ Vista frontale (il supporto in alluminio e' di ridotta larghezza) ^ Laterale (il suporto ha l'inclinazione del supporto dell'iMac - si veda anche il video in calce a questo articolo) ^ E retro con in evidenza la riga nera che decora la parte superiore del supporto.
img_0088 img_0087 img_0093
^ Il fronte richiama l'estetica dell'iMac con il bordo in alluminio che circonda una superificie nera. ^ La foto con flash evidenza la trama del tessuto che copre i trasduttori del satellite ^ Ed ecco l'altra base con inserito un iPhone con tanto di custodia in gomma: nessun problema per l'inserimento ma occorre spegnere la radio cellulare per non avere interferenze.
img_0092 img_0094 img_0095
^ Sulla base del satellite con dock sono posti i tasti di volume e quello di accensione. ^ Una vista complessiva con iMac, satellite con dock, iPhone e subwoofer ^ Il retro del dock con la presa aux in occupata e, in evidenza, il selettore per l'uso della porta USB che serve oltre a ricaricare il telefono anche a sincronizzarlo con il Mac.

L'installazione e l'ascolto
Per installare il tutto collochiamo i medio alti ai lati dell'iMac, colleghiamo lo speaker che ospita il dock al Mac con il cavo USB e i due satelliti al subwoofer che ospita l'amplificatore.
Inseriamo l'adattatore dock per il nostro iPod e iPhone e poi dopo avere attivato l'uscita USB attraverso le preferenze di sistema Audio cominciamo a far suonare il nostro Mac in alternanza (lo si può fare anche in contemporanea senza usare selettori) con il nostro iPod.

Prima di tutto però occorre regolare la "presenza" del subwoofer in base al suo posizionamento e soprattutto ai livelli medi di ascolto: diciamo questo perchè non c'è modo di intervenire con un comando "loudness" come sui vecchi ampli hi-fi per compensare la mancanza di basse frequenze a basso volume e il sistema si comporta nello stesso modo (senza filtri, DSP o diavolerie elettroniche di compensazione) qualunque sia il volume a cui preferite ascoltarlo.
Questo comportamento se da una parte sarà apprezzato dai puristi dall'altra potrà far apparire il sistema un po' carente sulla gamma bassa: sinceramente, dopo una regolazione accurata del livello dei bassi non abbiamo rimpianto più di tanto la neutralità delle XS anche a volumi medio bassi.
Il suono in generale sembra molto morbido ed esce fuori con un'ottima dinamica ai volumi più alti senza peraltro produrre distorsioni apprezzabili e mostrare segni di fatica.
Ci è piaciuta la definizione della gamma alta, con una pulizia difficilmente riscontrabile in sistemi di poco più economici mentre forse la "dolcezza" generale del suono va a scapito degli attacchi delle ancie. I bassi rotondi e ben calibrati. Fantastica la riproduzione delle chitarre elettriche.
In generale si tratta di un sistema equilibrato che va ascoltato ovviamente con lo schermo di un iMac da 20 o 24" piazzato in mezzo ai due trasduttori: il fronte sonoro in questo caso viene riprodotto in conformità a quanto progettato da Focal e la superficie del grande schermo aiuta a ricostruire una scena che altrimenti avrebbe un "buco" tra i due emettitori.

Pro
Si adattano perfettamente ad un sistema desktop con iMac come protagonista e iPod come ancella, soluzione che occupa poco spazio sulla scrivania. Qualità audio eccellente sopratutto a volumi medio alti.

Contro
Prezzo elevato (ma la qualità si paga).

Conclusioni
Un sistema Audio 2.1 per chi vuole abbinare ai bellissimi iMac alluminio un prodotto di eccellenza: non si tratta del solito sistema 2.1 d'assalto!
Dock per amplificazione e sincronizzazione iPod, uscita audio via USB con DAC, e il classico ingresso analogico fanno delle del Focal XS un'ottima scelta per chi, volendo potenziare il proprio sistema iMac più iPod (o iPhone in modalità aereo) non vuole scendere a compromessi tra qualità prezzo ed estetica e non vuol rivolgersi al mercato hi-end.

Costruttore
Focal

Distributore
American Dataline

Prezzo
499 Euro Iva compresa. In distribuzione esclusiva presso gli Apple Premium Reseller.