Macworld San Francisco 2004 special report
iPod Mini - tutto quello che volevate sapere...
di Fabio M. Zambelli, Walter Mandorino e Settimio Perlini
Gennaio 2004

Due italiani, due francesi, un inglese... no, non è l'inizio di una barzelletta classica ma la squadra dei giornalisti europei invitati da Apple a prendere contatto con il nuovo iPod Mini a San Francisco, nel contesto del Macworld Expo.

Nei pochi minuti a nostra disposizione abbiamo potuto ascoltare, e un po' interrogare, il signor Stan Ng che in Apple è il "Director, iPod and iSight Worldwide Product Marketing" e ne abbiamo tratto alcuni particolari non noti finora dopo aver ascoltato Steve Jobs che introduceva il nuovo arrivato...

Partiamo subito dalle motivazioni che hanno portato Apple a propendere per la commercializzazione in due tempi, subito in USA e in Aprile in Europa: "il prodotto è nuovo e non vogliamo doverci scontrare con la realtà di rivenditori con scaffali vuoti, vogliamo attendere un po' per poter farci trovare adeguatamente pronti con le richieste di tutto il mondo" ci dice Stan Ng.

L'iPod Mini toccato con mano è proprio piccolo, leggero e piacevole al tatto: quando il signor Ng ci offre con garbo il suo biglietto da visita notiamo l'esatta coincidenza di misure con il nuovo piccolo lettore di musica digitale di Apple, davvero impressionante!

Il volume globale di un iPod Mini è esattamente il 50% di quello di un iPod tradizionale, così ci viene assicurato da chi ha fatto le misurazioni.

Menzionavamo alla piacevolezza al tatto dell'iPod Mini, infatti pur non essendo ricercati dall'FBI, si ha sempre il timore di lasciare le proprie impronte digitali sul iPod (tradizionale), specialmente se nuovo-immacolato e vedere immediatamente dopo un mucchio di ditate, soprattutto sul retro cromato a specchio, non è una bella immagine, per non parlare dei graffi e segni più profondi che si incidono poi con il tempo e l'attrito.
Dimentichiamo per ora rimedi alternativi come la "satinazione australiana" o le comode custodie di tutte le fogge viste all'Expo.

Sull'iPod Mini tutto ciò non può accadere, il metallo è un alluminio anodizzato (colorato: argento, oro, azzurro, rosa e verde) leggermente satinato, resistente ai graffi, la presa è molto sicura e comunque l'oggetto è capace di stare nel palmo anche delle mani più minute.

Le parti lisce dell'iPod Mini sono i due bordi piatti bianchi (superiore con le prese audio e inferiore con il connettore dock a 30 pin), l'alloggiamento circolare per la rotella di controllo e il rettangolo del display monocromatico: anche questo è di nuova concezione, si tratta di un materiale acrilico molto più resistente ai graffi accidentali di quanto lo sia il vetro dell'iPod "normale".

Se ciò non fosse sufficiente e capitasse di appoggiare l'iPod Mini con il display verso il piano d'appoggio, niente paura, il display è di una frazione di millimetro più incassato rispetto alla superficie dell'iPod quindi non tocca l'esterno come lo fa il bordo d'alluminio.

dock Se fosse sfuggito a qualcuno, anche l'incisione al laser delle due linee di testo (23 caratteri ognuna) è ottenibile sull'iPod Mini, attualmente sull'AppleStore statunitense questa aggiunta non costa nulla di più... per ora.

L'iPod Mini ha una dotazione ridotta: il dock specifico, le nuove auricolari e la cinghia da braccio sono tutti accessori da acquistare a parte; il gancio da cintura in plastica bianca (non in visione) è di serie assieme al doppio cavo FireWire (per Mac) e USB 2 (per Win) che ne consente la connessione al computer per la carica della musica codificata.

Il dock dell'iPod Mini è del tutto simile a quello già noto per il precedente iPod a misura intera, cambia solo l'incavo che lo ancora al connettore speciale con funzioni FireWire/USB 2.

Le nuove auricolari sono del tipo ad inserimento nell'orecchio e tre coppie di cappucci gommosi sono fornite per adattarsi alle orecchie di tutte le misure.

Non abbiamo potuto confrontare adeguatamente la loro qualità sonora con altri modelli, Apple e ma chi le ha provate acquistandole su AppleStore, a complemento dell'iPod più grande, ci assicura che sono comode e confortevoli con una buona resa audio ("Sono comodissime, quasi non averle, anche perchè hanno 3 misure di morbidissime "spugnetta" in lattice. L'esclusione "dal mondo" e quasi perfetta, si sentono miniappena i rumori esterni. Il suono è ottimo, anche se trovo, le frequenze basse un po deboli, forse è una mia impressione, ma devo ancora provare ad equalizzare... - Luca De Bello)

Il connettore per le cuffie/auricolari presente sull'iPod Mini permette il collegamento di qualunque dispositivo dotato di un mini-jack stereo standard... e infatti pure allo stand di Apple erano collegate normali cuffie chiuse.

La cinghia in neoprene nero è il terzo accessorio che molti appassionati del jogging apprezzeranno, ma anche gli appassionati di alta tecnologia che orgogliosamente mostreranno l'iPod Mini a tutti i vicini.

Quanto alla rotella di controllo: ora è basculante sui quattro lati dove sono ora segnalati i comandi "menu", "<<", ">>" e ">||" che hanno soppiantato i quattro pulsanti circolari presenti ancora nell'iPod tradizionale.
Ci vuole una certa pratica per abituarsi alla nuova configurazione se provenite dall'uso di un iPod di terza generazione ma il tutto resta comodo e soprattutto intuitivo e soprattutto realizza un comando a stato solido multifunzione che mai era stato implementato in un prodotto del genere.

Si notino nella foto sotto le due piccole aperture che sono state aggiunte sul bordo inferiore dell'iPod Mini:

buchiApple ci ha spiegato che serviranno in dispositivi futuri per agganciare saldamente nuove periferiche che, per ora, sono ancora nell'immaginazione delle terze parti... mentre delle fantasie di Cupertino non osiamo avanzare ipotesi di alcun tipo, visto il ritmo con cui sorprendono le attese.

Come sappiamo l'iPod Mini (mini soprattutto per le dimensioni, meno per il prezzo in dollari... e pure quello in euro), ha funzioni limitate e non sarà possibile avvantaggiarsi dei recenti upgrade di cui gode l'iPod tradizionale come la registrazione vocale o l'archiviazione di foto da schede flash, tali dispositivi non solo non sono compatibili ma il software che governa l'iPod Mini non supporta tali funzioni.
Abbiamo fatto un test diretto con il microfono di Griffin per iPod ed in effetti non viene riconosciuto.

A proposito di software, gli iPod Mini visti a San Francisco erano dotati di una versione del sistema operativo ancora non definitivo ma, ci assicura Stan Ng, che per la data della reale disponibilità ai clienti USA (lo ricordiamo, arriveranno il 16 febbraio, in quel paese) tutto sarà arrivato alla versione 1.0.

Nella foto qui sotto vedete in anteprima il menu in italiano e la dicitura che indica lo stato preliminare del software.software

Vogliamo saperne di più del software e approfondiamo: "il software dell'iPod Mini è differente da quello dell'iPod" ci dice il signor Ng che conclude "difatti anche gli aggiornamenti che in futuro saranno disponibili saranno distinti da quelli per l'iPod, ci saranno update diversi perché diverse sono le tecnologie adoperate, qui a parte le dimensioni c'è uno studio differente dell'hardware interno".

La batteria di cui è dotato l'iPod Mini è il top della tecnologia, ci assicura il management di Cupertino, ed è in grado di assicurare 8 ore di funzionamento; ovviamente nessun approfondimento da parte di Stan Ng alla domanda del come e quanto facile sia aprire e sostituire la batteria dell'iPod Mini: "gli utenti non devono accedere alle parti intende, invaliderebbero la garanzia e comunque non è compito loro farlo" è la risposta di prammatica.


La puntualizzazione sull'AppleCare per iPod, recentemente introdotta con soddisfazione di molti anche in Italia, è utile: "quando un cliente acquista quel servizio può decidere di applicarlo anche all'iPod Mini, il prezzo è lo stesso" ci dice Ng.
Forse qualcosa ancora di più lo si apprenderà la sera del 21 gennaio, quando Apple Italia presenterà ufficialmente il nuovo iPod di dimensioni ridotte.

Per altre foto ravvicinate oltre a quelle che trovate su questa pagina visitate la galleria iPod Mini/close look del nostro speciale MW San Francisco 2004.

stanng ipodminisetpiccolo01 cinghiaipodmini02
ˆ Ad illustrarci tutte le caratteristiche del nuovo iPod Mini, Stan Ng, direttore del marketing mondiale per iPod ed iSight.
ˆ Al Macworld Expo di San Francisco non solo un nuovo iPod ma anche due accessori opzionali, quasi indispensabili per essere "cool" al punto giusto.
ˆ Uno dei nuovi iPod Mini, quello color oro, il preferito da Ng, attaccato alla cinghia (a Cupertino l'hanno chiamata "armband" vedremo in aprile il nome italiano) da 29 dollari.

cinghiaipodmini03 cinghiaipodmini01 cinghiaipodmini04
ˆ Questa la visione posteriore del piccolo e leggero iPod Mini. Si noti il particolare dell'aggancio.
ˆ Sempre una visione ravvicinata della cinghia, con e senza l'iPod Mini attaccato.
ˆ Il materiale della cinghia è neoprene color nero, con due strisce di velcro che si apre solo con un deciso strappo. Si noti il piccolo gommino centrale al supporto dell'iPod Mini che ne assicura una stabile presa.
auricolariipod01 auricolariipod02 ipodminisetgrande01
ˆ L'altro accessorio che si sposa bene all'iPod Mini (ma non necessariamente) è l'auricolare bianca da 39 dollari/euro che qui viene arrotolata in questa piccola confezione quadrata, molto simile ai recenti alimentatori "a mattonella" degli iBook e PowerBook.
ˆ Basta girare la confezione e si scoprono tutte le parti della nuova auricolare, con speciali membrane da inserire all'interno dell'orecchio, al quale si collega saldamente grazie ai cappucci dalle diverse misure che si adattano alle orecchie di tutti.
ˆ Il set al completo: oltre alle prime due generazioni di iPod (se ne sono succedute tre, in verità) i nuovi cinque colori di iPod Mini con relativo Dock (opzionale da 39 dollari, ma di serie invece il doppio cavo USB 2 e FireWire) più la cinghia e auricolare.

Altre Gallerie/Other Galleries
Steve Jobs'Keynote | People | iPod Mini/close look | iPod Mini accesories/interview | iPod Accessories | Xserve G5 | USB Accessories | Bags! | Desk, Desktop, Server | Wireless | Games | Firewire | El Gato | Software 1 | Software 2 | Mobility Accessories |Print / Scan / Master | Curiousity... | Microsoft/Apple TimeLine | Audio/ Video/Photo |

<< Home Page macitynet.it ¦ << HomePage MW San Francisco 2004