MW SanFrancisco 2005: Tutto il keynote
di Fabio M. Zambelli, Antonio Dini, Walter Mandorino, Settimio Perlini
Gennaio 2005

Abbiamo raccolto in una sola pagina tutto il racconto, minuto per minuto del keynote trasmessoci da San Francisco. L'articolo è corredato da poche foto per permettere l'accesso anche a coloro che non sono dotati di una connessione veloce.
Le gallerie fotografiche complete (insieme al resoconto a puntate) le trovate su queste pagine:


>> keynote prima parte
>> keynote seconda parte
>> keynote terza parte
>> keynote quarta parte
>> keynote quinta parte

altre gallerie già online
- I banner sullo spazio espositivo
- iPod shuffle da vicino
- Mac mini da vicino

<< Home Page Macity << Home MW SanFrancisco 2005

La diretta

Ore 17:28
p1110003Tra qualche minuto l'inizio della diretta... i nostri inviati sono in fila per l'ingresso nella sala del keynote...
Come di consueto i giornalisti aspettano tutti insieme ai piedi delle scale e vedono sfilarsi davanti manager Apple dai vari continenti, invitati di riguardo, personaggi noti e meno noti, quasi tutti sono abbigliati molto informalmente...

Ore 17:51
La connessione con la sala è attiva e riusciremo a riportarvi direttamente le notizie dall'interno, mai come quest'anno c'è stata tanta confusione all'ingresso, l'interesse dei media è elevatissimo.

Ore 18:00
Il keynote sta per iniziare... i nostri inviati stanno scattando le immagini nella sala gremitissima...
La parola (o meglio - la tastiera) ai nostri inviati...

Sala gremita, hanno aperto le porte e siamo entrati quasi correndo, dopo i vip. forte l'eccitazione soprattutto perché tanti hanno guardato durante l'attesa i tabelloni coperti che campeggiano sopra l'entrata del Moscone Center. Grazie a Macity abbiamo idee più chiare di che cosa ci sia dentro.

Ore 18:05
Adesso con la musica sparata a tutto volume ("Vertigo" degli U2 and "I Fought the Law"), tanta gente sta ancora cercando posto mentre qui intorno altri sono in piedi. Tra pochi secondi con tutta probabilità inizierà il keynote annunciato dalle luci che si abbassano...
Ancora musica con i Black Eyed Peas e "Let's get it started"...

Ore 18:10
Si sono abbassate le luci e Steve Jobs sta per entrare sul palco. molti nonostante si fossero registrati non possono partecipare alla diretta perché non ci sono abbastanza posti e sono stati fatti accomodare in altre sale, nonostante fossero regolarmente registrati come stampa, e seguiranno l'evento a pochi metri da qui su monitor a circuito chiuso.
Ore 18:13
Finisce la musica e parte l'applauso, entra steve ujobs vestito come al solito con scarpe bianche, jeans e maglietta dolcevita nera. e' tranquillo, sorride ma non può parlare per gli applausi
sono felice di essere qui. un sacco di ottime cose per voi, ma prima questo è il primo Macworld in cui usiamo un proiettore HD (alta definizione)... applausi
S i parla fin da subito di negozi: 101 aperti, hanno avuto più di un milione di visitatori a settiamana. In pratica si tratta di Macworld expo a settimana!

p1110024Ecco Londra, il nostro più grande finora. Tutti applaudono appena vedono le foto di Londra. Le transizioni di keynote usate da Steve Jobs sino a qui sono normali transizioni "a cubo".
"Siamo eccitati di poter aprire altri negozi in inghilterra più avanti quest'anno".
Adesso si parla di iMac, lanciato a settembre - la folla applaude - il più bel computer desktop al mondo!

Scrive il Wall street journal che è il più bello, elegante ed economico computer mai visto. Così anche Pc magazine. 5 su 5 stelle: Steve Jobs sorride e parte una salva di applausi
Parla delle cose che si possono fare con l'iMac. dai dati di vendite è il Mac più popolare per le vendite.
Poi si parla di Mac OS X, il sistema operativo più avanzato al mondo.

Panther ha venduto più di tutti gli altri sistemi operativi di Apple, con 14 milioni di utenti attivi ha fatto terminare la transizione verso OS X


p1110046 Cosa arriva ora? Mac OS X Tiger (applausi), la quinta release di Mac OS X.

Sarà commercializzato entro i primi sei mesi di quest'anno con 200 nuove funzionalità.
Steve Jobs però non dice quale sia la data esatta di rilascio. si parla delle sue capacità come Core Image, la compatibilità con Windows, dotmac nuova versione e sincronizzazione, gli RSS di Safari, Automator..
... non c'è tempo per parlare di tutte le nuove funzionalità.

Anche se adesso si parla di Spotlight, costruita nel cuore di Tiger: permette di cercare tutto quello che serve sul Mac, sia i file che dentro i file stessi e nei contesti come calendari, email e via dicendo.
Breve dimostrazione di Steve Jobs su come sarà fatto Spotlight.

Steve Jobs lo compara con MSN Desktop e Desktop Google e spiega che le due tecnologie non sono male ma non hanno niente a che poter fare con Spotlight: questo è più bello e semplice da usare, e si aggiorna in continuazione mentre le cose cambiano: non si deve aspettare del tempo mentre si aggiungono cose.
Si può integrare direttamente dentro le applicazioni, sia quelle di Apple che quelle di terze parti: ci sono migliaia di sviluppatori che stanno facendo questo , compreso Microsoft.

p1110064Ecco una lunga dimostrazione lunga di come funziona Sporlight, si intravede anche l'interfaccia di Mail (il client di posta Apple), che nelle icone pare essere differente da come siamo abituati con l'attuale versione.

Attenzione! Effetto demo anche per Steve Jobs: si è impallato una nuova funzionalità di presentazione di Anteprima per la presentazione, ma Steve Jobs dopo un secondo dice: abbiamo trovato un piccolo bug, ecco perché abbiamo un sistema di backup qui, tocca un tasto e riparte con un sistema perfettamente funzionante, in mezzo agli applausi di tutti i presenti: chiara la presa in giro della figuraccia di Gates al CES...

Steve Jobs termina tra gli applausi la presentazione di Spotlight in modalità demo, senza nessun problema con il sistema di backup perfettamente funzionante ed allineato a quello su cui stava lavorando all'inizio.

Mostrata anche la nuova funzionalità di screensaver basata sugli album di iTunes.

p1110089Prossima applicazione di Tiger della quale parla Steve Jobs è Mail, che mostra una nuova grafica per i bottoni nella prima pagina. C'è una profonda integrazione con Spotlight per la ricerca dei dati. possibile avere slideshow attraverso mail. nuova demo di Steve Jobs su mail. funzionalità di ricerca. velocissimo nella ricerca. molto semplice l'interfaccia e semplice la modalità di customizzazione e raffinamento della ricerca, che può essere salvata come una Smart Folder.

E' possibile anche vedere le mail spedite da qualcuno direttamente da Mail come se fossero uno slideshow, muovendole su sfondo nero con un effetto simile a quello di Expose, o di minimizzazione delle immagini come l'effetto "genio" per aggiungerle a iPhoto direttamente.

Il tutto avviene su sfondo nero, come durante gli slideshow di iPhoto.
Jobs dice che la sei ha portato 330 milioni di copie scaricate e la maggior parte dagli utenti windows. Tra le carratteristiche della nuova versione, mpeg 4 complaint, audio digitale surround, e soprattutto lo standard H.264, il miglior video codec al mondo.

p1110111Per Jobs è la miglior tecnologia al mondo, usata da HD DVD e gli altri standard come BLUERAY DVD.
Quindi non importa come finirà ma il mac sarà pronto. Ci sono anche i comandi in evidenza su sfondo nero.

Esempio di un film: ottima qualità con il proiettore delle immagini che vengono mostrare, rapidissimo l'effetto di zoom e resize del filmato mentre sta andando direttamente avanti.
Applauso per la demo di QuickTime 7.

Nuova funzione di tiger da mostrare è dashboard, che parte dall'idea che si possa usare expose per lavorare muovendo le finestre. entrare, trovare qualcosa e uscire, come accade con le finestre di expose. nuova demo di Steve Jobs, dopo aver mostrato alcuni widget di dashboard (Già visti).

Tra i nuovi, un convertitore universale di misure, un dizionario e un "tesaurum", voli delle compagnie, pagine gialle, etc. risate in sala mentre mostra i grafici di borsa di alcune compagnie con l'unica in rosso Microsoft, mentre Apple cresce in maniera molto visibile.

Ancora Demo...
Widget sotto il dock, la possibilità di farli comparrie con di nuovo l'effetto di onda nell'acqua. Sistema di traduzione che Steve Jobs ci fa vedere prima in francese e poi in giapponese (chiede come si tradurce patate fritte, french fries)

Disponibili anche le conversioni, una funzione che prima era inserita nel il calcolatore e mostra dollaro contro euro prima e yen poi, facendo una battuta sul cambio che è troppo a svantaggio rispetto al dollaro per entrambe le valute.

p1110171Mostra anche le previsioni del tempo, con un effetto molto bello sul desktop per il tempo effettivamente piovoso di san francisco. poi mostra i vari tipi di tempo possibili, che sono immagini che escono fuori dal wifdget in maniera elegante.

La nebbia è anche animata. E' possibile avere anche un tracker di ebay.

I widget verranno sviluppati anche da terze parti.

Applausi, dashboard è piaciuto tantissimo come tipo di tecnologia.
Adesso si passa ad iChat in versione Tiger

Demo di ichat, con la conferenza con tre altre persone oltre a Steve Jobs qui dal mos one
c'è Danika - bella ragazza impiegata di apple, a parigi
la qualità del video con il codec h.264 è straordinaria, così come le transizioni per mettere insieme anche gli altri
il secondo è Phil Schiller e il terzo sSott, altro impiegato di Apple che lavora attualmente allo sviluppo di iChat.
p1110191 Schiller sta facendo il simpatico, guardando intorno a se come se vedesse tutto nei riflessi intorno.
Applausi al termine della demo, che ha mostrato quella che Steve Jobs definisce una tecnologia "amazing", incredibile.

"Siamo pronti per rispettare i tempi di rilascio di tiger e questo avverrà nei primi sei mesi dell'anno, molto prima di Longhorn."

"Questo poi sarà l'anno del video ad Alta Definizione", dice Steve Jobs, aprendo una nuova parte del keynote e tirando fuori prima di tutto Final Cut Express HD capace di editing hdtv e dv, capace di fare titoli animati livetype, si integra con iMovie in maniera perfetta e con Motion, permettendo anche una prima transizione pro.

Sarà in commercio a partire da febbraio 299 dollari. l'upgrade sarà di 99 dollari dalle versioni precedenti.



Arriva iLife 05!
Una versione completamente nuova, con praticamente rifatte tutte le applicazioni, soprattutto
iDvd, iMovie, iPhoto, Garageband e iTunes.

Si comincia con iPhoto: miglior sistema di ricerca e organizzazione delle immagini, più formati, più potenza per l'editing, migliori slideshow, nuovi formati di stampa a raccoglitore e nuovi design dei book, e si parte con una breve demo: è possibile avere adesso o folder degli album, cioè più album uno dentro l'altro, ricerca più veloce, calendario integrato come in ICal, per ricercare e organizzare le foto.

I nuovi formati prevedono anche i filmati mpeg4, si possono mettere e far vedere direttamente da iPhoto, inoltre è supportato il sistema RAW, per le macchine di alta qualità dei fotografi digitali professionisti. Molto semplice da usare.

Nuovo sistema di editing e un dahsboard per l'editing che esce fuori come una palette.
Permette di gestire contrasto, esposizione, contrasto, temperatura del colore, saturazione, istogramma, e vedere sotto mentre si regolano i comandi tutte le cose, per tutti i formati compreso raw. Questo vuol dire una evoluzione sempre più professionale per iPhoto.

Effetti molto migliorati e nuovi album: li vediamo in dettaglio in una demo..

Ore 18:59
Terminata la demo su iPhoto
Da sottolineare nuovamente che durante la demo Steve Jobs ha usato per editare le foto il dashboard "Adjust", che appare come una sorta di palette semitrasparente per i programmi di editing professionali come photoshop anche se molto semplificata e semplice da usare. Il sistema di rotazione dell'immagine è basato su una guida come griglia, paragonabile a quella di keynote.

Dimostrazione dello slideshow, con nuove transizioni, effetti e movimenti delle immagini anche multipli per la stessa foto. appare evidente che sia programmabile una serie di transizioni differenti per lo stesso slideshow.

Nuovi anche gli album, con nuovo design e capacità di lasciarli in evidenza come se fossero playlist della libreria. estremamente semplice il modo in cui organizzare gli album che poi possono essere utilizzati con il servizio di apple per la stampa fisica delle immagini.

Si possono ordinare le stampe direttamente da iPhoto con il bottone Buy Book. Offerta per il mercato americano aggiungendo un modello sia con copertina rigida e morbida, un terzo più piccolo e uno molto piccolo, tutti da 20 pagine, e il prezzo è 29,99 per il più grande, 19,99 per il morbido, 9,99 per il piccolo e 9,99 per il piccolissimo. Disponibile in tutto il mondo dal rilascio di iPhoto.

Termina la presentazione di iPhoto e si passa a quella di iMovie

Tra le novità mostrate: transizioni rapide, non distruttivo, mpeg3 video, magic iMovie, per fare transizioni automatiche in maniera ancora più semplice. Ma soprattutto: video in alta definizione per iMovie.

Ha la possibilità di editare i video in alta definzione 720 e 1080i.
Demo di iMovie

Ore 19:07
Demo di un video registrato con telecamera semiprofessionale ad alta qualità e motato con iMovie, si tratta di un matrimonio in stile hawaiiano.

Applausi anche perché per molti è stata la prima volta in cui è stato possibile vedere un video in alta definizione su di un megaschermo di grandi proporzioni, con un effetto di nitidezza e definzione dell'immagine molto superiore a qualunque cosa mai vista prima su dvd.

Vengono mostrate anche le nuove telecamere HDV come una HDV di Sony la prima per il mercato prosumer a 3499 dollari.
La presentazione è di Steve Jobs! "Complimenti a Sony, la miglior compagnia per il video - dice Jobs - noi competiamo in un sacco di settori ma collaboriamo con loro e introduce il presidente di Sony, Kunitake Ando, che prende posto sul palco, vestito in giacca scura, camicia azzurra e pantaloni chiari, sorride e stringe amichevolmente la mano amichevole a Jobs.
Lungo applauso per l'ospite eccellente.

"Sarete sopresi nel vedermi qui- dice Ando - ma Steve sa che abbiamo per lunghissimo tempo delle relazioni molto strette e grande rispetto per i loro prodotti la decisione di invitarmi sul palco è venuta dopo - dice Ando - il momento in cui Steve ha provato e giocato per un week end con la nostra videocamera.
Siamo daccordo che questo è l'anno dell'alta definzione a casa. Verranno introdotti un sacco di prodotti di vario genere, videocamere, monitor, televisori wega engine, blue-dvd, equipaggiamenti per i broadcaster.

Ma senza un grande software, dice Ando, non è possibile fare niente, è il software quello che mette insieme i vari apsetti e permette di avere un mercato che funziona perfettamente. Creiamo applicazioni che lavorano perfettamente con i prodotti di apple senza problema. Sony, Sharp, JVC e altri hanno creato il formato hdv per l'industria"

H 19:09
Per Kunitake Ando si avvicina al momento di salutare e ringrazia Jobs per lo spazio.
Si allontana dal palco salutando la folla che applaude e facendo i complimenti a steve jobs e anticipando in qualche misura che i prodotti che la gente che partecipa al Macworld vedrà tra poco saranno di ottimo livello, Piaceranno.
Si passa ad iDvd, che ha nuovi 15 temi, zone di rilascio dei dati animati, creazione dei dvd con un passaggio solo, direttamente dalla videocamera, supporta tutti i formati -r +r -rw +rw

H: 19:15
Finisce la demo di iDvd, che permette di inserire in tempo reale le immagini all'interno dei temi. Lo slideshow può comprendere anche piccoli filmati e sono presenti nuove transizioni per quanto riguarda i passaggi da una sezione all'altra del dvd. Spettacolare il tema "baby mobile"

dopo iDvd è il momento di parlare di Garageband, che visto anche la realizzazione di tre jam pack, seguito adesso da un quarto, "Symphony orchestra", è stata la prima nuova applicazione, un anno fa, a entrare dentro iLife: adesso arriva la registrazione a 9 tracce, la notazione in tempo reale, il pitch e time freezing.
Le nuove tracce registrate si possono lavorare come fossero software instruments, si possono creare i propri loops, si possono fare trasformazioni della voce.

Sul palco sale John Mayer, che già l'anno scorso era venuto a presentare il primo GarageBand e adesso torna dopo aver vinto il Grammy.
Non c'e' tempo per vedere tutte le novità di GarageBand 2 ma le scoprirete direttamen con iLife 05.

H: 19:25
La caratteristica principale delle applicazioni di iLife è che lavorano tutte insieme e permettono di fare un sacco di cose in maniera coordinata. Negli usa costerà 79 dollari e sarà in vendita tra una settimana, il 27 di gennaio e sarà gratuito con tutti i nuovi Mac.

E adesso passiamo alla nuova novità: arriva iWork!
Appleworks 6 era stata creato prima di Mac OS X e quindi non teneva conto dei vantaggi del nuovo sistema operativo.

in iWork sono presenti due applicazioni. La prima è Keynote 2
Diuci nuovi temi, animazioni interactive slideshow, display per chi ha realizzato la presentazione e può vederla sul suo portatile. Grafica animata e nuovi temi sono i due aspetti più interessanti in questo momento. Compatiblità con archivhi Appleworks, Pdf, Powerpoint e Flash

La seconda applicazione è Pages, un word processor
Fa tutte le cose che fanno le normali appliazioni di scrittura con in più quaranta template sviluppati da Apple. Facile realizzare impaginati anche compessi e di qualità notevole. arriva il demo di Pace, fatto da Phil Schiller che sale sul palco tra gli applausi.

Schiller mostra quanto sia potente e facile l'applicazione. Page parte come keynote chiedendo quale tipo di template si voglia usare. Il template porta il testo di prova e le immagini, che possono essere ovviamente personalizzate.

L'applicazione ha un media browser che consente di avere integrazione con le altre applicazioni e la capacità di gestire testo e animazioni il che lo rende più che un editor di testo una sorta di versione semplice di Xpress o Pagemaker
Si possono integrare anche chart e tabelle. si avverte la mancanza di una applicazione di apple in grado di gestire esternamente file di dati come Excel del pacchetto di Office.

H: 19:37
Schiller termina la sua presentazione dicendo che c'é ancora tantissimo di più da mostrare ma che il tempo è veramente poco. Rientra steve jobs. che dice che è stato lo stesso team di design di keynote a realizzare pager. Compatibile con Word, AppleWorks e PDF. iWork costerà 79 dollari e sarà in vendita da gennaio 22 (quindi non è solo per Tiger).

Cosa segue? adesso steve jobs inizia a ghiocare con i rumors che hanno parlato di mac senza monitor. Ma lui si ridferisce agli Xserve, dicendo che forse non è questo di cui stiamo parlando

Apple introduce MAC mini, un nuovo membro della famiglia Mac
Si tratta di una sorta di semplice media center con la possibilità di caricare frontalmente i DVD e masterizzarli. USB, 2 Firewire, modem, sepsso la metà della larghezza di iPod mini, quanto un libro tascabile, piccolissimo. Non include tastiera e mose.

Jobs afferma che si può collegare a tutto, un cinema display oppore a qualunque tastiera, mouse e monitor, perché un sacco di gente probabilmente ha già LA tastiera e via dicendo. Entrata cuffia
Arriva con Mac OS X panther e iLife 05 precaricati

Prezzi e specifiche
1,25 ghz,
256 m
40 gb
combo
499 dollari
599 per più drive e potenza (processore da 1.42 Ghz e 80 GB di Hard disk).

A disposizione dal 22 Gennaio 2005.

"Non ci sono più scuse per non fare lo switch", dice Jobs

Mac Mini è il più piccolo ed economico Mac di sempre.

Ora si passa ad iTunes

230 milioni di canzoni vendute dal negozio di musica digitale.

In
pratica 1.250 milioni al giorno. "Arriveremmo a quasi mezzo miliardo all'anno", dice Jobs che sottolinea anche che Apple controlla "il 70% del mercato della musica digitale venduta online e anche adesso che c'è un sacco di competizione nel mercato siamo sempre i primi secondo Nielsen Soudncscam".

Nell'ultimo quarto Apple ha venduto un milione di Music Store Card.


H 19:45
Ora si parla di iPod
Abbiamo ipod e ipod mini. "Nel 2003 - dice Jobs - ne vendevamo 733mila nel trimestre dei regali. Nell'ultimo quarto ne abbiamo venduti 4,5milioni (più delle previsioni degli analisti, che erano ferme a quattor milioni), la crescita del 500% anno su anno. Abbiamo venduto finora più 10 milioni di ipod, 8,2 milioni nell'anno 2004.

Il decimilionesimo iPod è stato costruito il 16 dicembre lo possiede Steve Jobs.

Oggi sono in commercio più di 400 accessori per iPod.

Apple è interessata al mercato delle auto.
E' stato già fatto il noto accordo con BMW che ha raccolto moltissime richieste e ne arriveranno altri con Mercedes Benz, Nissan, Volvo, Scion. Queste le marche (l'ultima solo americana) che avranno gli adattatori pronti per l'installazione. Si aggiungeranno perà Alfa Romeo e Ferrari tra poco. All'Expo sono già presenti due Mercedes Slk con l'adattatore.

iTunes andrà anche sui cellulari, con l'iniziativa con Motorola attuata da mesi.
Nelle foto qui sotto il telefono con iTunes. L'interfaccia è molto simile a quella di iPod.
Sarà a disposizione dalla primavera 2005.

iPod e iPod mini vengono illustrati nelle loro capacità principali ma...

--- è tempo per la "one more thing" di Steve Jobs...

Guardiamo il market share di ipod:
nel 2003: 31% ipod; 62% flash e altri 7%

Apple ha introdotto ipod mini e tutto è cambiato, perché vicino al mercato dei lettri flash.
Nel 2004 iPod ha raddoppiato a 65%, flash a 29% e altri a 6%.
In un solo anno è veramente difficile vedere questi cambiamenti, iPod mini ha lavorato davvero bene.

"Cosa faremo adesso? vogliamo mangiarci il 20% del flash. Un vero e proprio "zoo" di differenti prodotti"

H 19:40
"I prodotti in questo segmento sono terribili, costano un centinaio di dollari, niente wheel, niente display o quando c'è è molto piccolo, interfaccia utente che è una tortura.
Noi vogliamo fare un prodotto ancora più entry level per portare ancora più persone dentro il mercato della rivoluzione digitale."

E' shuffle il sistema che la gente usa per ascoltare la musica

Il nuovo iPod si chiama iPod shuffle, bianco e fatto come un piccolo stick, alto e sottile, senza display, presa cuffia in alto, più piccolo di un pacchetto di gomme da masticare

Cinque comandi, avanti indietro, play pausa, più e meno del volume.
Si rimescola la musica con un milioni di possibili combinazioni, oppure pigiando un pulsante si passa alla playlist preprogrammata.

Capace di collegarsi direttamente via USB 2 al computer, 12 ore di durata della batteria.
Pc e Mac compatibile.
Ma non è ancora tutto: per dare valore alla musica digitale è l'integrazione. quindi abbiamo messo la funzione autofill dentro itunes, così permetterà di mettere dentro come si vuole, anche a caso, la musica dentro l'iPod Shuffle

Si può usare anche come un disco di memoria abilitandolo dalle preferenze

A tutt'oggi il formato più popolare della concorrenza è 256 mb con 149 dollari. Apple propone due modelli: 120 canzoni con 512 mb a 99 dollari; 240 canzoni 1 GB e costa 140 dollari.
La distribuzione inizia oggi!

H: 19:55
Tantissimi accessori sono già pronti per l'iPod Shuffle: un mini dock, un case sportivo, un extender delle batterie, che fono due AAA , più cintura, tra quattro settimane a 20 dollari l'uno
Lo slogan è 240 songs. a Million different ways

Adesso viene mostrato prima di finire il nuovo spot per la televisione costruito con le consuete shilouette e nuova grafica in movimento

"Siamo eccitatissimi da questo apparecchio - dice Jobs che va verso la conclusione - siamo sicuri che porterà tantissima gente dentro la rivoluzione digitale.
Lo trovate giù adesso all'Apple Store, se volete.
Voglio ringraziare tutta la gente che ha lavorato così duramente con i nostri prodotti."

Finisce il keynote, con tutti che applaudono e steve jobs che applaude di rimando, si aprono le luci e parte la musica,.
Finisce con una canzone che John Mayer canta in diretta.

Ma dopo il keynote Steve Jobs torna sul palco per salutare i fotografi, posare con Mac mini e iPod shuffle e salutare un vecchio importante amico... nella quinta parte...


>> keynote prima parte
>> keynote seconda parte
>> keynote terza parte
>> keynote quarta parte
>> keynote quinta parte

altre gallerie già online
- I banner sullo spazio espositivo
- iPod shuffle da vicino
- Mac mini da vicino

<< Home Page Macity << Home MW SanFrancisco 2005