fbpx
Home Hi-Tech Audio / Video / TV / Streaming Isola delle Rose, grafica ed effetti sono dell’italiana EDI

Isola delle Rose, grafica ed effetti sono dell’italiana EDI

Il film Isola delle Rose, uno dei film italiani più ambiziosi degli ultimi anni e un grande successo su Netflix, è stato possibile anche grazie a EDI (Effetti Digitali Italiani), una società specializzata nel settore degli effetti visivi e della post-produzione, fondata nel 2001 da Francesco Grisi e Pasquale Croce dopo la loro pluriennale esperienza all’estero, maturata in importanti aziende internazionali di effetti visivi (VFX).

Da un paio di anni, EDI ha deciso di aprirsi allo sviluppo e alla produzione di film e serie TV di livello internazionale ad alto tasso di sperimentazione visiva, da realizzare direttamente o in associazione con partner di primo livello. Il primo film prodotto da EDI è stato Tutto il mio folle amore di Gabriele Salvatores, realizzato in co-produzione con Indiana Production e Rai Cinema e l’ultimo lavoro è quello per svolto sul film l’Isola Delle Rose di Sydney Sibilia (che in tanti hanno visto e apprezzato su Netflix).

VFX per l’Isola Delle Rose

Gli effetti digitali per questo film sono nati da una prima sperimentazione sulla tecnologia emergente nel mondo dei VFX e cioè l’applicazione dei Game Engine per realizzare previz (anteprima) in Realtà Virtuale (VR). Per questo film è stata progettata una prima versione del tool di previsualizzazione tramite il quale il regista ha potuto visitare la sua isola.

Grazie agli Oculus e alla VR è stato possibile verificare la luce e il movimento del sole, analizzare gli spazi e immaginare le inquadrature che si sarebbero potute girare. Un vero e proprio sopralluogo sull’isola che non c’è. Il progetto è stato portato avanti costruendo la piattaforma nelle piscine di Malta, orientata in un modo preciso per avere il mare vero sullo sfondo e il sole che illuminava il lato principale per la maggior parte della giornata e lasciare le inquadrature secondarie coperte da Blue screen.

L’isola quindi è l’unica parte reale di questo film mentre il mare che la circondava, la tempesta che la investiva e l’esplosione che poi l’hanno distrutta erano soltanto alcuni dei tantissimi interventi di VFX che hanno impegnato EDI su questo progetto. Essendo una storia ambientata alla fine degli anni 60 sono stati ricostruiti gran parte delle locatios e dei props come l’autodromo di Imola, ricostruito interamente in CG incluse le comparse digitali, gli spalti e i motociclisti.

Altri esempi degli interventi in VFX sono l’incidente finale, gli esterni di Rimini che sono stati ripopolati da centinaia di comparse digitali e il traffico aumentato da decine di automobili 3D. Una importante lavorazione è stata fatta anche con i luoghi del film, ad esempio molti sfondi di Bologna e Rimini sono stati girati altrove e inseriti successivamente, così come le riprese di New York in realtà sono state girate a Roma. Navi, barche ed elicotteri sono interamente realizzati in post, l’Autogrill dove si ferma il protagonista per telefonare è stato ricostruito in 3D, così come la fabbrica della Ducati non esisteva né tantomeno le decine di motociclette nuove fiammanti.

Le riprese sono iniziate a Settembre 2019 e il materiale ha cominciato a essere lavorato da EDI all’inizio del 2020 con l’eccezionale tempismo di una pandemia mondiale che ha costretto a riconfigurare in pochi giorni il modo di lavorare per permettere agli artisti di preservare la salute lavorando da casa e rispettare comunque gli stretti tempi di consegna richiesti da Netflix.

È nato così il primo film Netflix Original Italiano. Uno tra i film italiani più ambiziosi degli ultimi anni di cui EDI ha realizzato le quasi 700 inquadrature di VFX, ma ha anche partecipato alla pre-produzione portando il lavoro a non essere più solo un modo di ”mettere le toppe” ma un vero supporto che definisce la strategia di realizzazione di un film.

Offerte Speciali

MacBook Air 2019 vs MacBook Air 2020, specifiche a confronto

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto al 10% su Amazon. Tanta velocità per il nuovo MacBook Air M1
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,204FollowerSegui