fbpx
HomeMacityVoci dalla ReteJobs: ecco la Apple di domani

Jobs: ecco la Apple di domani

Una quota di mercato sensibilmente più alta dell’attuale 6% e un futuro remoto in cui potrebbero fare la loro comparsa computers costruiti appositamente per la navigazione in Internet e un futuro prossimo in cui lo stile e il design continueranno a contare moltissimo. Ecco la filosofia e il programma che guideranno la presidenza di Steve Jobs alla Apple per i prossimi anni così come il fondatore della società  di Cupertino l’ha spiegata nel corso di un’intervista a Business Week.La parte centrale del giornale in edicola con la data del 31 luglio presenta un approfondito servizio su Apple di cui il servizio portante è proprio un’intervista in cui Jobs.L’iCeo svolge una riflessione sul mercato dei PC disseminando alcuni indizi su quello che dovremmo attenderci per il futuro, in particolare Jobs annuncia che la sua missione “è creare un nuovo prodotto completamente differente da quelli presenti sul mercato ogni nove mesi”. Questa sfida “elettrizzante” può essere raccolta e vinta, spiega Jobs, se si hanno le persone giuste “come accade a noi oggi e come accadde in passato quando lavoravo con Wozniak”.In questo modo, sempre secondo il CEO di Apple, si possono raggiungere traguardi importanti sul mercato: “Oggi, se si esclude il settore industriale, abbiamo il 6% del mercato – sostiene Jobs nell’intervista – se si pensa che ci basterebbe conquistare solo un 6% di utenti in più dal mercato PC per raddoppiare le nostre dimensioni, non si può essere che eccitati”.Nessun cenno su prodotti futuri anche se Jobs ammette che “abbiamo pensato innumerevoli volte ad un dispositivo per Internet, ma per ora abbiamo pensato che è meglio produrre un iMac a 799$ piuttosto che cimentarsi con un’impresa come questa”. Di una cosa, pero’, gli utenti Apple possono essere sicuri: il design continuerà  ad essere una delle dominanti della Apple del domani. “Non è possibile determinare un’area del business dove il design non sia importante – sostiene Jobs – certo altri nel settore del computer hanno fallito, ma noi no. Siamo gli unici che hanno le risorse creative e di ingegnerizzazione per fare quello che facciamo, e siamo anche gli unici con coraggio sufficiente per farlo e continueremo a farlo”Infine una battuta sulla vicenda Disney: “Quello che posso dire è che se alla Disney stanno pianificando qualche cosa al proposito della fusione e della mia presidenza del consiglio di amministrazione, non hanno ancora avuto la compiacenza di dirmelo”.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

Risparmiate 410 € su MacBook Pro M1 da 512 GB: 1299 euro

Su Amazon va ancora in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 410 euro per arrivare al prezzo minimo.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial