HomeMacityFinanza e MercatoJobs: rifate i miei conti!

Jobs: rifate i miei conti!

Nel numero 25 del magazine Fortune, Geoffrey Colvin, una vera autorità del settore, ha stilato una interessante classifica dei manager più pagati “Inside the Great CEO Pay Heist” sprecando, in taluni casi, definizioni come “cifre oltraggiose” per certi guadagni e Steve Jobs, sarebbe in cima ad essa con una gratifica di 872 milioni di dollari, nel 2000 (includendo il jet Gulfstream da 90 milioni di dollari).

Il capo di Apple ha preso carta e penna e si è fatto pubblicare la sua opinione, riguardo a quelle cifre, sull’ultimo Fortune: “il valore delle azioni Apple da me possedute valgono decisamente meno, nel gennaio 2000 ho esercitato l’opzione d’acquisto di 20 milioni di azioni per 43,59 dollari l’una, ma da allora il loro valore è sceso (come la maggior parte dei titoli tecnologici) fino ai circa 24 dollari, a Fortune sanno certamente fare i conti, ma, sono ugualmente disposto ad offrire loro l’occasione di una vita intera, vendo loro le mie azioni per la metà della cifra”.

Fortune risponde che, non scadendo per 10 anni, quelle azioni, nel caso il titolo AAPL dovesse rivalutarsi allo stesso ritmo dei 10 anni precedenti, quei 20 milioni di dollari gli darebbero un guadagno di 1 miliardo e 200 milioni di dollari.

Il settimanale economico di AOL Time Warner, il più grande conglomerato di media (e non solo) al mondo, conclude usando lo stesso tono scherzono dell’offerta di Jobs: “lo ringraziamo per l’offerta -di tutta una vita- e crediamo che sia veramente un buon affare, purtroppo Fortune non disponde di tale capitalizzazione per accettare”.

Offerte Speciali

Come acquistare MacBook Air M1 a rate su Amazon con carte ricaricabili

Mac Book Air M1 torna a 999 €, 230 € di risparmio su Amazon

Il modello di MacBook Air M1 nella versione da 256 GB torna sotto i mille euro su Amazon ed arriva entro la settimana.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

Iguida

Faq e Tutorial