fbpx
Home Macity Apple History & Lifestyle Kevin Mitnick: l'hacker si è redento ma punge ancora

Kevin Mitnick: l’hacker si è redento ma punge ancora

Il sette luglio scorso sul canale finanziario della NBC e Dow Jones, CNBC, durante il programma condotto dalla giornalista statunitense Maria Bartiromo (dalle chiare origini), è stato ospite per mezz’ora lo scrittore Kevin Mitnick.

Mitnick è il tipico ex hacker deviato che dopo averne combinate di tutti i colori ora è passato dalla parte della legge, ovvero collabora con le industrie e con gli enti per porre le misure atte a evitare il più possibile le intrusioni o gli interventi non autorizzati nei sistemi informatici.

La sua storia è raccontata in un libro del 2000 che si dovrebbe poter trovare ancora nelle italiche librerie “Hackers!” di John Markoff e Tsutomu Shimomura, ISBN 8882740420 per Sperling Paperback.

L’ultimo libro di Kevin Mitnick è intitolato “The art of deception” ma nell’intervista alla CNBC di più ampio respiro, si parlava in generale d’informatica e ci hanno colpito almeno un paio di frasi che senza troppi pudori l’ex hacker ha pronunciato durante l’intervista a “Special Report” in diretta da Los Angeles.

“Molti geni dell’elettronica hanno cominciato con piccole azioni di hackeraggio: ricordo che Steve Jobs e Steve Wozniak, i due fondatori della Apple, all’inizio della loro carriera riuscivano a fare telefonate gratuite grazie ad un ingegnoso sistema di toni telefonici” è stata la prima citazione (nota già  a chi ha per esempio visto “Pirates of Silicon Valley”), ma dopo qualche minuto, alla Bartiromo che chiedeva “come è possibile cominciare a tutelarsi?” Mitnick rispondeva “intanto evitare di usare software Windows”, con gli occhi sbarrati e preoccupati la bella Maria pensava già  alle conseguenze di quell’affermazione (NBC è partner di Microsoft per MSNBC, il canale al quale sono state delegate tutte le trasmissioni di news del gruppo e per tutte le attività  online) ma non si è data per vinta è ha chiesto “come mai proprio Windows?” e prontamente la risposta di Mitnick “questo è un software pieno di malfunzionamenti (very buggy)”.

Feltrinelli si è aggiudicato i diritti dallo scorso gennaio e promette di portare in libreria “L’arte dell’inganno. Le confessioni dell’hacker più bravo del mondo” (ISBN 8807170868) per settembre, con traduzione di G. Carlotti, 240 pagine e 15 euro.

Offerte Speciali

Airpods Pro al minimo prezzo storico: sconto da 45 euro

Ultime ore Black Friday: tornano gli Airpods Pro a 199,99 €, AirPods 2 a 119 euro

Su Amazon gli Airpods Pro scendono di prezzo. Le comprate a prezzo scontato e spedizione immediata a 199,99 euro invece che 279 euro anche grazie ad uno sconto nel carrello.