La Golden master di iOS 13 e la nuova beta di iOS 13.1 contengono indizi sul visore AR di Apple

Nuovi indizi su iOs 13 confermano il lavoro Apple su un visore di Realtà Aumentata. Ecco cosa spunta dal codice delle ultime beta iOS 13.

Samsung sta progettando un paio di occhiali per la Realtà Aumentata

E’ già dal mese di aprile scorso che si parla della possibilità che Apple stia sviluppando un visore di Realtà Aumentata. Nuovi indizi ancor più concreti sono stati scovati all’interno della beta iOS 13.1 e della versione Golden Master di iOS 13, ossia della versione pressoché definitiva che potrà essere scaricata dagli utenti a breve.

Sembra ormai certo che Apple stia lavorando per portare la funzionalità Stereo AR su iOS e he la sta testando con due visori Apple e un dispositivo di terze parti. Ora, determinate app Stereo AR possono funzionare sia con il supporto di un visore, sia in modalità AR, quindi senza necessità di hardware esterno.

Ebbene, nella beta iOS 13.1 e GM di iOS 13 sono state trovate indicazioni per gli sviluppatori su  come utilizzare queste applicazioni su iPhone, senza l’utilizzo di un visore AR Apple.

Apple fa ordine nel team di realtà aumentata con una manager veterana

Al momento, comunque, su queste periferiche hardware sembra che Apple stia riuscendo a mantenere qualche mistero, anche se questi indizi lasciano intendere che a breve Apple possa sorprendere tutti con l’annuncio di un visore AR. Ricordiamo anche che la società ha in sviluppo altro hardware, come i TAG trova oggetti, di cui non si è fatto cenno nell’ultimo keynote del 10 settembre scorso.

Evidentemente Apple è ancora scottata dalla vicenda AirPower, dock di ricarica wireless dapprima presentata, poi annullata definitivamente e ad oggi mai andata in porto.