Home Hi-Tech Hardware e Periferiche Le BMW comanderanno gli iPod (solo in USA, per ora)

Le BMW comanderanno gli iPod (solo in USA, per ora)

Fine anno?

Steve Jobs ci ha tirato l’ultimo tiro mancino… solo una settimana fa a Londra, per annunciare la versione britannica/francese/tedesca di iTunes Music Store, coglieva l’occasione per annunciare non ben precisato sforzo sinergico tra Apple ed una casa automobilistica, per portare la musica dell’iPod dentro alla propria vettura.

Steve Jobs pronosticava per “fine anno” la disponibilità  di tale sistema… invece da subito campeggia sulla home page di Apple la soluzione “BMW iPod Adapter”, spiegata poi anche sul sito statunitense di BMW.

Già , il “segreto”, lo avevamo scoperto un po’ tutti dopo aver visto la slide londinese che mostrava un volante piuttosto riconoscibile, BMW, appunto.

I modelli BMW della serie 3, della Z4 roadster, dei due SUV X3 e X5 (ma a Monaco preferiscono chiamarle SAV – Sports Activity Vehicles), oltre alle MINI Cooper (dello stesso gruppo automobilistico) potranno essere dotati di un “iPod Connector” che spunta dall’interno del cassettino porta-oggetti del cruscotto e sul quale si può installare un iPod di terza generazione (quelli con il dock e aggiornati al software versione 2.2) o un iPod mini (software versione 1.1).

Il secondo passo (ricordate il vecchio spot “Three Easy Steps”?) è “navigare” tra le cinque playlist precedentemente configurate con iTunes dai comandi remoti dell’autoradio e posizionati sulle razze del volante di guida, fatto ciò il terzo ed ultimo passo sarà  la lettura dei brani digitali attraverso l’autoradio.

Niente di più semplice e oltrettutto assicura pure l’alimentazione all’iPod.

Il sistema co-sviluppato da BMW ed Apple è installabile sulle vetture nuove sopra elencate o nelle versioni delle serie 3 a partire dall’annata 2002, tranne in quelle dotate di navigatore GPS, cambia CD, radio XM (satellitari, esistono solo in nord America) e lettore di cassette.

Apple e BMW hanno rilasciato anche un divertente spot televisivo, per vedere la versione QuickTime basta cliccare qui (2 MB), per quella in versione Flash basta navigare all’interno dell’apposita finestra creata sul sito di BMW USA, cliccando “get behind the wheel” (vai oltre il volante).

Il lancio è previsto in USA per il 12 luglio 2004 (sito non ancora attivo, ma registrato con Register.com) e il suo prezzo statunitense è di 149 dollari più manodopera del concessionario BMW, non sembra obbligatorio un acquisto congiunto di un iPod, si può quindi benissimo utilizzare il proprio comperato precedentemente. Le MINI potranno montarlo solo verso fine anno.

Non è nota la disponibilità  europea di tale soluzione, forse proprio “fine anno” citato da Jobs a Londra si riferiva al mercato del Vecchio Continente, vedremo in seguito, anche se qualcuno sostiene che l’adattatore per auto cui faceva riferimento Jobs è altra cosa, probabilmente un accessorio acquistabile separatamente e utilizzabile in tutte le vetture. Questo sistema potrebbe essere prodotto da Apple, così come è prodotto da Apple Airport Express, e finire nella lunga lista degli “add on” per il lettore di musica digitale, incrementandone le prospettive di vendita.

Ricordiamo un’altra recente apparizione italiana di iPod (versione 20 GB) in auto, ma in questo caso si trattava della Smart fortwo edizione i-move (gruppo Mercedes, o meglio DaimlerChrysler).

Offerte Speciali

Super sconto su MacBook Pro 13″ 16/512 GB: risparmio da oltre 400 euro

Su Amazon è in forte sconto il nuovo MacBook Pro 13" in versione 16 GB RAM / 512 GG HD SSD. Lo pagate oltre 400 euro meno del prezzo Apple.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,835FansMi piace
93,821FollowerSegui