HomeMacityVoci dalla ReteLe denunce di Apple non sigillano Cupertino

Le denunce di Apple non sigillano Cupertino

Lettere di avvocati, articoli sulla stampa e anche denunce, ma la fuga di notizie dagli uffici di Apple continua. A notare che, per quanti sforzi faccia, la casa di Cupertino non è ancora riuscita a bloccare le gole profonde che spargono su Internet quello che dovrebbe restare riservato, è un articolo del New York Times (richiesta la registrazione).

Il giornale di Manhattan, che da sempre ha una particolare attenzione per le cose della Mela, cita il caso di Think Secret. Il sito gestito da Nicholas Ciarelli, pur essendo già  stato citato a giudizio per avere pubblicato indiscrezioni su Mac mini, ha continuano a pubblicare indiscrezioni e in conseguenza di questo ha ricevuto altre lettere dagli avvocati di Apple.

‘€œQuello che ho fatto non è sbagliato ‘€“ ha detto al giornale americano Ciarelli, che studia all’€™università  di Harvard ‘€“ e quindi continuo a fornire informazioni ai miei lettori. Tutto è come prima’€

Che le cose non siano molto diverse e che, nonostante le denunce, ci sia ancora chi è disposto a parlare, lo conferma anche Alexandros Roussos, uno studente dell’€™università  Descartes di Parigi, che gestisce il sito MacosXrumors. Secondo Roussos alcune fonti sono sparite, ma altre sono arrivate ‘€œil flusso delle informazioni è quindi più o meno lo stesso’€.

MacosXrumors è stato anch’€™esso recentemente oggetto di una lettera degli avvocati di Apple che hanno intimato al sito di eliminare dalle sue pagine le informazioni inerenti una recente versione beta di Mac OS X Tiger.

Offerte Speciali

Super-sconto di 126 euro su Apple Watch 3 GPS+Cellular: lo pagate solo 242,90€

Prime Day: Apple Watch 3 al minimo storico, prezzi da 179 €

Su Amazon Apple watch 3 da 42 mm in versione GPS è al prezzo più basso di sempre: solo 179 euro in occasione del Prime Day
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial