Home Hi-Tech Finanza e Mercato Linux vince a Monaco ma...

Linux vince a Monaco ma…

Nelle scorse settimane si è fatto un gran parlare della decisione presa dalla città  di Monaco (Germania) di migrare 14.000 computer desktop da Windows a Linux.
Si sa che si è mosso persino Steve Ballmer in persona per cercare di rovesciare la decisione ed è noto che Microsoft aveva promesso tali sconti da rendere la soluzione Open Source economicamente svantaggiosa.

Come è andata a finire è noto: Monaco ha scelto Linux, principalmente per ragioni strategiche, non tecniche.
La distribuzione scelta è SuSE, quindi si favorisce l’economia e lo sviluppo di tecnologia nazionale, e si ha la possibilità  di modificare i sorgenti a piacimento.

Quello che non era chiaro, e che era si inizia a delineare meglio, sono le modalità  di questa migrazione: i tempi, i software legacy, l’addestramento eccetera.

Gartner Group ci dice che la città  di Monaco non ha ancora rivelato molti dettagli sullo scenario di business che ha portato alla decisione, che la transizione non inizierà  prima del primo quarto del 2004 e si protrarrà  fin verso la fine del 2005, che comunque i piani della migrazione non sono ancora completamente pronti e che molti dei 14.000 desktop girano ancora con Windows 3.11

Le cifre che sono circolate dicono che il passaggio a Linux costerà  30 milioni di Euro, mentre il mantenimento e aggiornamento della soluzione Windows si attestava a 27milioni di Euro, questo prima che MS mettesse in campo una importante serie di sconti.

Oltre a questo, è stato reso noto che un buon numero di applicazioni utilizzate attualmente non sono disponibili per piattaforme diverse da Windows, quindi una parte verranno rese “web-enabled” così da poterle usare via browser, e per le restanti occorrerà  l’uso di una macchina virtuale come VMware, che equipaggerà  circa l’80% delle macchine!
Questo significa che, al termine della migrazione, una gran parte dei nuovi desktop Linux saranno usati per far girare Windows…

[A cura di Marco Centofanti]

Offerte Speciali

AirPods 2 con custodia a ricarica wireless al prezzo minimo: 196,90 €

AirPods 2 quasi a metà prezzo e al minimo storico, 99 euro

Su Amazon gli AirPods 2 senza custodia di ricarica wireless vanno al minimo storico: solo 99 euro.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,939FollowerSegui