Due Hub USB speciali da Kensington: Key Hub e MiniHub 4 International
di Settimio Perlini
19-05-2002

La tecnologia USB e ormai ultra matura e i produttori puntano più che sul sconvolgenti novita' tecniche sullà comodita' di utilizzo, su forme particolari e su design inediti.
Ecco due esempi di Hub realizzati da Kensington che puntato soprattutto sui portatili.

Abbiamo visto anche in altri test recenti come ormai gli Hub USB siano diventati un terreno di ricerca estetica piu' che funzionale, visto che non e' possibile aggiungere novita' sconvolgenti ne aumentare la velocita' dell'interfaccia ormai standard di comunicazioni con periferiche a bassa velocita' sia su Mac che PC.
Kensington da sempre specializzata in accessori per la mobilita' ha pensato bene di mettere in commercio due prodotti adatti soprattuto a chi utilizza il portatile...

La confezione
La confezione sembra ormai standardizzata per questo tipo di prodotti della casa: il classico blister relizzato con una originale forma "ovoidale" e in parte trasparente che lascia intravedere il dispositivo.
All'interno, trattandosi di prodotti per la semplice connessione e ripetizione di porte, non esistono CD driver o istruzioni: queste sono sommariamente riportate sul retro del blister stesso.
Il tastierino numerico e' indicato come compatibile solo con Sistemi Windows.

Key Hub
Cominciamo proprio dal geniale accessorio che fa anche da periferica di input: Key Hub.
Come e' noto nei portatili Apple e PC, per ridurre le dimensioni dell'involucro non e' mai presente una tastiera numerica e l'utente e' costretto a digitare le cifre o sulla superiore dei tasti o ad utilizzare l'operazione Blocco Numerico (Bloc Num) e leggersi le piccolissime serigrafie sui tasti corrispondenti con la noia ogni volta che si vuole tornare alla modalita' alfanumerica di sbloccare il "Bloc Num".
Per chi usa il Mac per attivita' di "Number Crunching" con fogli elettronici, programmi di calcolo e gestionali il tastierino numerico e' fondamentale e la sua assenza nei portatili si fa certamente rimpiangere: ben venga quindi il Key Hub di kensington che oltre ai tasti aggiuntivi fornisce due ulteriori porte, una compensa l'uso dell'USB sulla presa del portatile e l'altra aggiunge una ulteriore possibilita' di collegamento oltretutto con un piu' facile accesso rispetto al retro (PowerBook) o al fianco sinistro (iBook) del Mac.

Come si puo' evincere dalle foto, le dimensioni dei tasti sono leggermente ridotte e questo puo' causare qualche primo disorientamento nell'utente, ma l'abitudine ad usare altre tastiere (come quella di una calcolatrice) e la forma ergonomica oltre all'inclinazione ottenuta con il rialzo posteriore del dispositivo permettono una comoda digitazione.

Un altro piccolo svantaggio per chi e' abituato ad utilizzare anche il tastierino numerico delle tastiere full e' l'assenza del tasto =, sostituito nella sua posizione da una comodissma virgola: sta a voi decidere quale utilizzate di più; in ogni caso un software che permettesse il cambio della corrispondenza del tasto avrebbe fatto sicuramente comodo senza farvi ricorrere ad operazioni con Res Edit o utility di terze parti.
Comodo anche il tasto con 3 zeri per chi ha che fare con grandi cifre.

Per il resto niente da dire: il dispositivo nellai si comporta ottimamente e disattivando il numlock permette di controllare anche con le frecce lo scorrimento progressivo della pagina e il Page UP e Down a pagina intera cosi' come la funzione Home per tornare in alto nel documento: e' comodo quindi anche come "filocomando" per presentazioni in cui il relatore non puo' accedere direttamente al suo portatile.

L'hub funziona perfettamente e permette di collegare periferiche senza necessita' di alimentazione su USB: noi abbiamo connesso stampanti, joystick, lettori Zip esterni autoalimentati senza alcun problema; una luce verde segnala la presenza di una periferica sulla porta USB collegata.

Nel packaging il prodotto viene indicato come Windows compatibile ma, a parte la sostituzione del tasto "=" con il tasto "," non vediamo come non possa rientrare tra i prodotti pienamente compatibili con il Mac.
Key Hub Tastierino Numerico USB con Hub 2 porte costa 65.33 Euro Iva esclusa.

MiniHub 4 International
Il secondo prodotto e' un hub dalla forma particolare e pensato per chi viaggia in tutto il mondo con il suo portatile:MiniHub 4 International.
Si tratta di un classico Hub a 4 porte molto compatto e facilmente riponibile nella propria borsa (magari della stessa Kensington) con una caratteristica importante: e' alimentabile via rete e permette di utilizzare anche periferiche che sfruttano USB come fonte di alimentazione (per il test abbiamo in questo caso collegato un lettore USB iomega con alimentazione USB).

Ma l'alimentatore ha in piu' una dotazione molto utile per chi viaggia: e' compatibile con tutti i voltaggi internazionali ed ha un set di spine utilizzabili sia in Europa che in Usa che nei paesi asiatici.
Come al solito il test di un hub si riduce al collegamento e alla verifica del funzionamento con diverse periferiche.

Come detto non si e' verificato alcun problema con periferiche dotate di alimentazione esterna e via Bus e concomitante presenza di chiavi USB di software come Vector Works o altri per il video digitale.
Ovvio che l'alimentatore con relativi cavi ed adattatori aggiunge un ingombro considerevole all'hub, riducendone in qualche modo la portabilita' ma se viaggiate molto e vi portate dietro una buona quantita' di periferiche e volete sfruttare tutte quelle che trovate sul posto preferirete la sua versatilita'.

E' in ogni caso sempre possibile utilizzarlo come semplice hub non alimentato magari per tenere sempre collegate chiavi USB per l'attivazione del software e periferiche a bassa richiesta di corrente.
Il costo di MiniHub 4 International con Alimentatore "3 plugs" e' di Euro 52.67 Iva Esclusa.

I prodotti Kensington provati sono stati messi a disposizione all'importatore Italiano: ADL.