Route 66 - Route 2004 Italia, Europa,Professional
di Settimio Perlini
9-11-2003

boxesCome sapete da tempo Route ha aggiornato i suoi software per la localizzazione geografica e la cartografia che coinvolgono i principali paesi dell'Unione Europea, la Svizzera e hanno versioni specializzate per i più popolosi come Francia, Italia, Germania...

Quella che segue è una recensione del programma che è la continuazione dell'approfondita analisi della versione precedente ma che vuole sottolineare differenze, miglioramenti e novità e soprattutto farvi conoscere un aspetto sottovalutato dell'applicazione: quello di aiuto alla navigazione in auto in tempo reale attraverso sistemi GPS e al controllo del traffico.

La confezione, l'installazione, l'interfaccia
Innanzitutto il software si presenta nell'ormai classica confezione da DVD che permette di risparmiare spazio nella libreria e nella vostra borsa. Il programma e il database non sono più disponibili su CD ma direttamente su un capace DVD che rende l'installazione comodissima ma che potrebbe portare qualche problema ai possessori di vecchi portatili o desktop non ancora dotati del lettore ottico più capace. In ogni caso il software è rivolto a CPU recenti visto che richiede Mac OS X ed un processore PowerPC da 400 Mhz.

L'installazione è semplicissima e occorre soltanto fornire alla fine il numero di serie stampigliato all'interno della confezione.

routegpsmilano2L'interfaccia è stata ridisegnata con icone in stile "Aqua" che a dire il vero non ci sembrano proprio chiarissime ma che si sposano bene al resto della scrivania Mac. (si veda l'immagine a fianco).

Abbiamo potuto sperimentare ben 3 versioni del pacchetto: Route Italia è quella dedicata al nostro paese con dati dettagliati su ogni area del nostro territorio, mappe precississime di centri urbani di piccola dimensione e, novità di questa edizione, le grandi vie di comunicazione europee con il dettaglio delle città principali.

Ma ecco il "piano dell'opera": a Route 2004 per Macintosh, oltre alle versioni locali dei vari paesi europei con info gratuite e in tempo reale sul traffico (dove i relativi servizi sono disponibili come in Italia, Germania, Francia, Olanda e Gran Bretagna), si affiancano Route Europe 2004 che contiene i dati aggiornati di 22 nazioni dell'Europa occidentale e Route Professional 2004 che rappresenta il massimo delle notizie contenute nel DVD da 2,34 GB con informazioni relative a 700.000 punti d'interesse con risoluzione fino ai 54 milioni di singoli numeri civici su ben 4.325.000 km di strade.

Traffico sotto controllo
Mentre la possibilità di navigazione GPS della versione precedente era stata già analizzata tempo fa in un nostro test con un ricevitore su CF-PMCIA di Haicom, la gestione dei problemi del traffico è una novità assoluta di questa versione.

Il programma permette il collegamento ad un server,gestito da Route, che analizza a livello europeo tutte le notizie riguardanti interruzioni, incidenti, lavori in corso e li trasferisce direttamente in un elenco e ancor meglio sulla carta che Route rappresenta a video.

Le notizie sono esaurienti perchè forniscono kilometraggio dell'interruzione, durata degli eventuali lavori in corso e loro data di partenza e permetto di avere una comunicazione visiva dell'ostacolo sul percorso fornendo, grazie alla possibilità del software di calcolare itinerari attraverso tappe personalizzate, l'opportunità di trovare la via per aggirarlo.

Ovviamente se programmate il vostro viaggio al mattino potete scaricare sul portatile le ultime "notizie" con il collegamento internet in ufficio ma è possibile, disponendo un telefono cellulare o un collegamento wi-fi nei punti di accesso predisposti, fare un aggiornamento dei dati anche durante il viaggio e in qualunque località d'Europa.

routetraff2 routetraffdetail routetraffico


GPS Facile

La novità nella gestione del GPS che abbiamo potuto provare è dovuta alla compatibilità (finalmente, diranno molti nostri lettori) con un ricevitore GPS con collegamento USB.
Questo ricevitore di cui potete leggere una recensione in questa pagina di MacProf viene visto senza problemi dal programma ed è compatibile sia con Mac OS X che Mac OS 9 ed anche con la versione precedente di Route.

L'abbinamento del software con il ricevitore stesso rappresenta sicuramente il sistema più economico per dotarsi di un sistema di cartografia e navigazione in tempo reale su Mac: abbiamo voluto verificare la sua efficacia con un prodotto che, pur avendo connettività GPS non nasce per questo scopo.

Una volta fatto riconoscere il ricevitore Rayming dal MAc sulla porta virtuale seriale, attraverso l'installazione del driver, è sufficiente accedere alle impostazioni del GPS per selezionare la nuova porta e impostare la comunicazione a 4800 baud.

Se siamo in un'area a cielo aperto e i satelliti sono ben visibili, il ricevitore comincerà ad inviare dati all'applicazione e ci segnalerà sulla carta la nostra posizione reale.

routegpsmilano4 routegpsmilano3 routegpsmilano2
Il livello di dettaglio qui rappresentato non è quello massimo ma sono ben visibili numeri civici e sensi unici (la compressione jpeg riduce un po' la chiarezza dell'immagine originale)
Qui il ricevitore ha perso l'aggancio con in satelliti ma rappresenta l'ultima posizione disponibile con le 4 frecce e non rileva la velocita'.
In questo caso la posizione è ritornata e abbiamo sia la direzione che l'altitudine.
Qui vediamo l'interfaccia completa del software con l'itenerario, le sue tappe, le indicazioni di svolta...

In viaggio
Non essendo Route concepito per la navigazione assistita non ha comandi vocali o rotazione del percorso: mostra la carta sempre con il nord in alto e richiede un minimo di adattamento tra le immagini a schermo e la nostra reale direzione.

Va detto comunque che viaggiare guardando lo schermo del portatile nel sedile di fianco è assolutamente sconsigliato ma se avete un compagno di viaggio che vi può assistere o potete fermarvi lungo il percorso, la presenza dell'indicatore di direzione vi permette di trovare facilmente il rapporto geografico tra la tappa arrivo e la vostra posizione e soprattutto le strade da percorrere.

Per fare un test abbiamo utilizzato una città non propriamente facile da "navigare": Milano.
Con i suoi alti palazzi, con il dedalo di sensi unici e rotatorie, la città richiede una buona dose di coraggio per essere affrontata da chi vive a qualche centinaio di km di distanza e confessiamo che più di una volta nei nostri spostamenti in città ci siamo ritrovati a percorrere km e km inutilmente.
In questo caso abbiamo impostato semplicemente la tappa di partenza e quella di arrivo, una via nei pressi della zona fiera con anche l'indicazione del numero civico.

La gestione del GPS in autostrada ha relativamente poca utilità se non per chi vi accompagna nel viaggio e vuole conoscere sulla carta i dintorni delle aree che state attraversando, ma quando si esce dalle vie di comunicazione principali e si arriva in svincoli e quadrivi, la faccenda si fa più complicata.

In questo caso Route ci ha assistito prima facendoci scegliere la tangenziale giusta e poi facendoci entrare in Città per una via che non avremmo mai scelto e che ci ha fatto risparmiare un'enormità di tempo.
La cartografia per una città come Milano è precisissima: sensi unici, numeri civici, rotatorie sono rappresentate nel dettaglio ed è difficile sbagliarsi.

Un problema può sorgere nel leggero ritardo con cui il segnaposto sulla carta si aggiorna rispetto ai dati del GPS stesso: con il software provato va da 2 a 4-5 secondi, in relazione alla nostra velocità e dal dettaglio con cui abbiamo scelto di far rappresentare le carte sullo schermo.
routeott4 [aggiornamento: da qualche giorno è disponibile un update sul sito di Route che porta il refresh del GPS a circa 1 secondo e risolve alcuni bug minori - scaricatelo da questa pagina - sono circa 2MB)

Possiamo, gestire nell'opzione "legenda" (qui a fianco) il livello di dettaglio e la presenza o meno di simboli che rappresentino alberghi, distributori, vie secondarie etc per passare più in fretta da una schermata all'altra.
Una nota di merito va a Panther: la nuova versione di Mac OS X, la 10.3 ha acellerato tantissimo la rappresentazione a video delle carte: il centro di Milano con nomenclature delle vie rappresentate nelle direzioni piu' disparate, sensi unici e numeri civici viene ridisegnato passando da un'area all'altra molto piu' velocemente.

Per farla breve vi diciamo che Route ha fatto perfettamente il suo dovere portandoci a destinazione con precisione... il problema è stato poi quello di trovare parcheggio ma finchè non si crea un database di parcheggi disponibili nelle grandi città non vediamo soluzione.

Chi è dotato di un moderno GPS in auto sorriderà alla descrizione, ma è impagabile l'esperienza di un utente che può disporre nello stesso momento di una cartografia dettagliata e coloratissima, di uno strumento per l'analisi del traffico e di altre facilities derivate dall'uso di un portatile che per lavoro avrebbe portato comunque con se.

Vi invitiamo a visualizzare le schermate qui sopra per rendervi conto di come Route gestisce la navigazione GPS.

La cartografia, gli itinerari
Esaurita l'esperienza della navigazione analizziamo quali sono le altre novità di Route e l'esperienza utente che si puo' ricavare dall'utilizzo come generatore di itinerari, percorsi e cartografia.

Abbiamo notato qualche novità in molti piccoli centri rispetto alla scorsa edizione, il programma si basa su una base cartografica fornita da NavTech che sembra privilegiare i grandi centri urbani e lasciare ai piccoli paesini il semplice attraversamento stradale.

Manca ancora ad esempio il paese di Montecchio (PU) dove abita chi scrive che pur avendo oltre 4.000 abitanti non è segnalato nemmeno nella toponomia del programma mentre sono accuratamente rappresentate le aree periferiche satellite della città principale, Pesaro anche se meno densamente popolate.

L'attenzione ai grandi centri non guasta visto che in queste aree è più facile perdersi ma altre cartografie (non per Mac ma per Palmari come MapView) sono più esaurienti nella descrizione delle località minori.

La rappresentazione è comunque perfetta: grazie all'utilizzazione di Quartz c'e' una maggiore precisione nella rappresentazione a video dei nomi delle strade anche se questo comporta un aggravio nei tempi di stampavisualizzazione, ma lo scopo principale del programma è soprattutto la produzione, attraverso la stampa interattiva di itinerari, mappe, tappe intermedie che possono essere visualizzate in anteprima e gestite con grande duttilità.

Comodissimo è il suo uso quindi per preparare un proprio itinerario o a livello aziendale per fornire il percorso preciso per la consegna di merci.
Grazie alla possibilità di inserire tappe intermedie si potranno organizzare viaggi scaglionati in più giorni oppure visite a clienti con un ordine preordinato: a tale scopo è utilissima la possibilità di creare un database con informazioni personalizzzate che fanno corrispondere ad uno spillino rosso sulla carta i dati di una azienda o di un cliente compreso il suo indirizzo web.
In più in questa versione il calcolo si è velocizzato notevolmente.

La stampa degli itinerari è gestibile atttraverso diversi parametri e permette di avere una preview prima di trasferire il risultato su carta. Alla fine avremo una cartina generale con il percorso ed una serie di schermate con le istruzioni per le svolte definite secondo un raggio kilometrico a piacere.
Con un serie di immagini ed istruzioni del genere è facilissimo trovare la strada anche per chi non può portarsi dietro portatile e/o GPS.

route2cartinatraffStrumento didattico e di documentazione
Visto il basso prezzo il software è interessante anche e solo per conoscere dal punto di vista geografico il nostro paese, la presenza di tanti POI (Point of interest - Punti di interesse) consente non solo di essere utile a chi viaggia in auto con il reperimento di caselli, alberghi, stazioni di servizio ma anche a chi volendo visitare una città, servendosi di aereo, treno e poi ovviamente propri piedi, desidera sviluppare un itinerario tra i principali momumenti.
La presenza poi di una simbologia di carattere fisico, come quella relativa ai profili orografici, pianure, valli permette di usare Route anche come un ottimo strumento per imparare la geografia dinamicamente e sviluppare carte tematiche per ogni livello di istruzione, comparare le dimensioni di città e le distanze...

Pro: Cartografia migliorata nei dettagli in molti centri di media grandezza, ottimo strumento di gestione dei blocchi del Traffico. La versione Italiana ora ha anche grandi centri europei e strade europee di grande comunicazione. Con un GPS USB rappresenta l'approccio più economico alla navigazione "assistita" per chi ha un Mac portatile. Sfrutta molto bene l'incremento di velocità dato da Panther. Calcolo itinerari velocizzato

Contro: mancano piccoli paesini e l'aggiornamento della cartografia sembra risalente ad inizio 2003. Piccoli ritardi nell'aggiornamento della posizione GPS.

Conclusioni: Un programma che cresce di edizione in edizione, come maggiori dettagli, facilità d'uso ma richiede risorse macchina più generose.
Lo strumento per il traffico è impagabile per utilità. Ci piacerebbe una migliore implementazione delle funzioni GPS ma un programma da 49 Euro (versione Italia) che fa tutto questo ha un rapporto qualità/prestazioni/prezzo imbattibile ed è utilizzabile anche in auto con un ricevitore satellitare per Mac con buoni risultati.

Prezzo al Pubblico: 49 Euro la versione Route Italia, 99 Euro la versione Route Professional
Distribuzione: Upware


Altre risorse su MacityNet
test La prova della versione precedente di Route
art La pagina dei test software di MacProf
arrt Il canale GPS/Viaggiare di ilmioMac con i test dei GPS
forummessages/4161/63664.shtml"> Il Forum di MacityNet sezione GPS/Viaggiare