Macally CardBus USB
di Settimio Perlini

Grazie ad iMac l'interfaccia USB ha permesso ai computer Apple di accedere ad una quantità smisurata di periferiche di ogni genere sia per i modelli desktop e portatili usciti nell'ultimo anno che per i vecchi modelli dotati di bus PCI.
Ma anche per i "vecchi" Powerbook WallStreet da tempo c'è la possibilità di sfruttare USB: con la scheda di Macally CardBus USB.
Dopo un lungo test durato mesi con le periferiche piu' disparate (avevamo provato anche un prototipo qualche mese fa) possiamo dire che si tratta senza dubbio di un accessorio indispensabile per i powerbook pre-Lombard

La confezione
La scheda, compatibile con gli slot di Tipo II è dotata di un "dongle": una appendice che si collega da una parte alla PCMCIA e dall'altra ha due porte USB di Tipo A.

Nella confezione non abbiamo trovato i driver: il piccolo libretto di istruzioni dice di caricare l'ultima versione del software "USB Adapter Card Support" dal sito di supporto Apple http://www.apple.com/support/.

 

L'installazione
Abbiamo seguito il consiglio e installato il software (che serve anche a gestire le schede USB su slot PCI) nella 1.4.1.
Una volta fatto questo basta riavvare il Powerbook e inserire la PCMCIA nell'apposito slot, anche a computer acceso: da questo punto in poi le periferiche USB come mouse e tastiere potranno essere collegate "al volo" mentre come di consueto dispositivi particolari come stampanti, supporti di memorizzazione removibili e mouse multi-tasto necessiteranno di opportuni driver.

A tale proposito per gestire le periferiche di memorizzazione é opportuno scaricare anche un USB Storage Support attualmente in versione 1.3.5

Al Lavoro!
Con la versione definitiva dei driver non abbiamo avuto problemi a collegare Scanner, Zip, stampanti, anche con hub esterni, abbiamo utilizzato la tavoletta Graphire di Wacom, modem ISDN su USB ed anche macchine fotografiche come la Fuji 4700 dotate di tale connessione.

Occore inoltre prestare attenzione all'assorbimento di corrente delle periferiche e degli hub USB che è bene (quando esiste questa possibilità) siano dotati di un alimentatore esterno infatti il normale voltaggio USB (500ma) non può essere fornito dalla slot PC card.

Il prezzo della scheda ci sembra ben calibrato sulla enorme possibilità di ampliare il parco di periferiche disponibili per i PowerBook WallStreet soprattutto se si pensa alla progressiva scomparsa di nuovi prodotti dotati di porta seriale (le nuove stampanti hanno sempre piu' spesso solo interfaccia Parallela e USB) e ADB.
Una opzione in più per aumentare la versatilità e per mantenere sempre attuale la penultima serie dei portatili di Apple.

Niente Audio
Avere una doppia porta USB sul nostro Mac potrebbe farci pensare di poter utilizzare un dispositivo audio basato su USB per le nostre registrazioni nomadi ma purtroppo la cosa non e' possibile: la gestione di interfacce audio (con ingressi digitali e analogici) come Roland UA-30 non é possibile: vengono introdotti dei fastidiosi clic che non sono accettabili per un lavoro di qualità.
Meglio quindi rivolgersi in questo a caso ad un portatile con USB già a bordo.
A meno che con una versione prossima dei driver USB il problema non venga risolto...

Conclusioni
L'installazione semplice con i driver ufficiali di Apple), il riconoscimento é immediato e la
compatibilità con le periferiche testate e' alta.
Occore prestare
Attenzione a non collegare periferiche ad alto assorbimento di corrente: é sempre necessario dotarle di un alimentatore o collegarle ad un Hub alimentato.

Compatibilità
PowerBook WallStret, MacOS 8.6 o superiore.

Sito del Produttore
Macally

Costo al Pubblico medio rilevato su Internet (ottobre 2000)
210.000 + IVA

Distribuzione italiana
Real Time Trading
Turnover


Vai all'elenco completo dei test di MacProf...

Aggiungi /messages/39/535.shtml?martedigrave29agosto20000954">commenti e quesiti sul prodotto nel forum di MacProf...