Home Hi-Tech Finanza e Mercato Da Mastercard la carta di credito biometrica con lettore impronte integrato

Da Mastercard la carta di credito biometrica con lettore impronte integrato

Mastercard ha presentato una carta di credito biometrica di nuova generazione che unisce i vantaggi della tecnologia con chip a quelli del sistema ad impronte digitali, per verificare in modo pratico e sicuro l’identità del titolare della carta durante gli acquisti in-store. Il Sudafrica è il primo paese a testare questa tecnologia innovativa con due versioni di prova condotte insieme a Pick n Pay, catena di negozi al dettaglio e Absa Bank, una filiale di Barclays Africa. La nuova carta biometrica, basata sulla tecnologia di scansione delle impronte digitali utilizzata dai sistemi di pagamento via mobile recenti, può essere utilizzata da qualunque terminale EMV in tutto il mondo.

Il funzionamento è semplice. Il titolare attiva la carta di credito, registrando le impronte digitali direttamente presso la propria banca o istituto di credito. Al momento della registrazione, l’impronta digitale viene convertita in un modello digitale criptato che viene memorizzato sulla carta stessa. In questo modo la carta di credito è pronta per essere utilizzata in qualunque terminale EMV nel mondo. Per gli acquisti e i pagamenti in-store, la carta biometrica funziona come qualsiasi altra carta con chip: il titolare inserisce la scheda nel terminale del rivenditore posizionando il dito sul sensore incorporato in modo che le impronte digitali possano essere verificate. Se i dati biometrici corrispondono, la transazione può essere autorizzata e la carta non avrà lasciato nemmeno per un attimo le mani del suo titolare.

carta di credito biometrica

Autenticare un’operazione di pagamento con il sistema biometrico – in questo caso attraverso l’impronta digitale – conferma in un modo unico, che la persona che utilizza la carta corrisponde al titolare. Tra i vantaggi di questa soluzione, la compatibilità con le infrastrutture dei terminali EMV esistenti: non sono richiesti ulteriori aggiornamenti hardware o software da parte degli esercenti. Secondo Mastecard la tecnologia in questione permette agli emittenti di rilevare e prevenire le frodi, di aumentare i tassi di approvazione, ridurre i costi operativi e incoraggiare la fidelizzazione da parte dei clienti. In aggiunta, in una futura versione, la carta sarà abilitata alla tecnologia contactless, andando ad aggiungere semplicità e vantaggi durante il pagamento in cassa.

Come accennato recenti test in Sudafrica hanno coinvolto i dipendenti di Pick n Pay e Absa Bank. Nei prossimi mesi verranno condotti ulteriori test con la carta biometrica: la diffusione a livello globale è prevista entro la fine di quest’anno. Ulteriori test sono programmati nei prossimi mesi in Europa e nella regione Asia-Pacifico.

Offerte Speciali

Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,937FansMi piace
93,807FollowerSegui