Metti un Dos nel tuo Macintosh

E’ arrivata l’ultima versione di Virtual Pc, adesso prodotto da Microsoft. Ma per chi ha bisogno di dare al Mac una compatibilità  minima con il mondo del Pc, esistono anche buone soluzioni open source. Come DosBox, per esempio

Volete solo giocare a quel vecchio gioco per il Pc, mai convertito per Mac? Oppure tentare l’ultima carta prima di buttare definitivamente via quel vecchio applicativo gestionale che a suo tempo portava avanti tutta la contabilità  dell’azienda? Una soluzione c’è, ed è pure gratis.

Si tratta di mettere al lavoro DosBox, applicativo multipiattaforma (gratuito e di libero uso) pensato per ridare compatibilità  con il primo sistema operativo prodotto da Redmond sia a Windows XP che a Linux e Unix, oltre al Mac.

Si installa semplicemente (si tratta di un file da 660 KB) e volendo è possibile partire da una versione dotata di front end grafico studiato per il Mac (Radnor che lo rende più “amichevole”.

Gli usi vanno dalla possibilità  di recuperare quel vecchio giochino che era tanto simpatico all’epoca del Dos (anche il primo Tomb Raider funziona così, e molto più velocemente che non usando Virtual Pc), oppure qualcuno di quei vecchi applicativi che adesso si chiamano Legacy.

Di limiti di funzionalità  sicuramente ce ne sono e non pochi. Dopotutto, è un progetto Open Source nato e studiato per dare la possibilità  di giocare a qualche gioco antico. Ma, aguzzando l’ingegno, DosBox si può trasformare in una soluzione utile e intelligente per risolvere problemi altrimenti insolubili e soprattutto a costo zero.

Dos in mac