Home Macity iTunes, Music & Video Microsoft, attacco frontale ad iTunes?

Microsoft, attacco frontale ad iTunes?

Compra una canzone da iTunes ne avrai una copia nel formato di Microsoft. A rivelare l’indiscrezione sono alcuni media americani che la collocano nel contesto di una serie di iniziative che Redmond potrebbe mettere in campo nelle prossime settimane per cercare di scalzare la posizione di predominio detenuta da Apple nel campo della musica digitale.

La strategia sarebbe semplice: dare la possibilità  a tutti coloro che hanno acquistato una canzone da iTunes Music Store, compatibile solo con iPod, di avere la stessa canzone anche in formato compatibile con lo standard Windows Media Audio, utilizzabile sulla pletora di riproduttori che usano il sistema Microsoft. In questo modo, pensa la società  di Bill Gates, si aprirebbe l’opportunità  di minare dall’interno il primato di Apple, usando i suoi quasi 450 milioni di download per spingere la migrazione degli utenti verso una nuova piattaforma.

Ma se la strategia appare chiara, non altrettanto facile sembra essere il portarla a definizione. Microsoft, escluso il processo di reverse engineering, è obbligata ad ottenere dai detentori dei diritti musicali il permesso di dare il via allo ‘€œscambio’€ delle canzoni, una ipotesi che non appare facilmente percorribile.

L’€™iniziativa ‘€œcompra da iTunes ascolta su Windows’€ è parte integrante di un piano più vasto che avrà  come perno centrale l’€™apertura di un negozio marchiato Microsoft. Grazie ad esso Redmond spera di incrementare la massa critica delle canzoni in formato WMP e fare da volano all’€™intero settore. In realtà , fanno notare alcuni analisti, questo potrebbe essere l’€™aspetto più delicato di tutta la vicenda. Appare infatti difficile che Microsoft possa imporsi senza nuocere ai suoi alleati, RealNetworks e Napster. Il sospetto che la società  di Windows possa avere successo solo a scapito di chi oggi si occupa di popolarizzare il formato WMP giunge anche dalle voci secondo cui la leva del prezzo sarà  un aspetto fondamentale. Dovendo competere con Yahoo (che offre un servizio a 6,99$ al mese), Microsoft danneggerà  sicuramente Real e Napster che vendono abbonamenti a 15$ al mese.

Dell’argomento e delle strategie a confronto per i negozi di musica digitale si discute su questa pagina del Forum di Macitynet.

Offerte Speciali

iPad Air 256 GB Wi-Fi e 64 GB cellular: scontatissimi su Amazon i modelli 2020

Su Amazon trovate in sconto iPad Air Cellular da 64 GB e iPad Air Wi-Fi da 256 GB con ribassi oltre il 14% e spedizione immediata.
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,953FollowerSegui