HomeMacityFuturoscopioMotorola testa i 700 MHz

Motorola testa i 700 MHz

ome i lettori ricorderanno V’Gear per G4 quello che fu la versione 604e per il 604. Un’evoluzione piuttosto radicale, anche se costruita sulla stessa architettura di base, del predecessore con la capacità , sopratutto, di superare in velocità  di clock la barriera dei 500 MHz che pare essere un muro quasi inscalfibile per Maxx, l’attuale G4.
Secondo fonti che fanno riferimento ala roadmap di Motorola e ad indiscrezioni raccolte sul Web V’Gear tra le carattersitiche più interessanti alcune tecnlogie che hanno contribuito a rilanciare AMD nella battaglia contro Intel, tra queste segnaliamo la cache di secondo livello da 256K direttamente sul chip il che consentirà  una velocità  pari a quella del chip stesso e una cache di terzo livello (fino a 4 MB) capace di girare alla metà  della velocità  del processore. Sempre secondo le specifiche fornite da Motorola ai sui clienti V’Gear sarà  ottimizzato per CPU multiprocessore e girerà  con basso consumo d’energia e bassa dispersione di calore. Dovrebbe quindi essere adatto anche per i portatili.
L’aspetto più interessate sia sotto il profilo del marketing che dell’utente finale è la velocità  di quello che per comodità  si potrebbe chiamare il G4e. Sempre secondo le indiscrezioni V’Gear debutterà  in versioni che andranno da 600 a 800 MHz, non sufficienti a pareggiare il GHz di AMD e Intel, ma più che adeguate per turare una falla che si sta facendo sempre più preoccupante in termini d’immagine ma anche di capacità  di calcolo. Ancora più confortante, se confermata, l’ipotesi che il nuovo G4 potrà  arrivare ad abbattere la soglia del GHz in tempi relativamente brevi, forse già  all’inizio del 2001 con versioni anche da 1.1 o 1.2 GHz. A quel punto il gap con l’universo PC potrebbe essere quasi colmato anche dal punto di vista nominale. L’impressione è, infatti, che la corsa al GHz scatenata da AMD contro Intel abbia portato i due massimi protagonisti del mondo dei processori Wintel a sparare molte delle loro cartucce in questa prima parte dell’anno e che di benzina da bruciare nei loro serbatoi ne resti davvero poca.
Certamente la struttura di Coppermine (il processore di Intel) è ora molto vicina ai limiti massimi oltre i quali cavare qualche MHz in più diventa un’impresa che richiede dispendio economico, consumi di energia e un surriscaldamento difficile da abbattere. AMD, a sua volta, pur disponendo di un processore con struttura più moderna dovrà  affrontare la difficile transizione verso il rame (e quanto difficile sia questa transizione lo sa Motorola) per proiettare al di là  del GHz il suo Athlon. Di questa stasi potrebbero approfittare proprio Motorola e Apple per rilanciare la loro immagine che corre il rischio di offuscarsi.
A beneficiarne sarebbe l’intera linea di produzione che, come abbiamo più volte spiegato da queste pagine, è ora frenata dal “tappo” G4/500. Potrebbe così essere possibile vedere iMac a 650 MHz con G3 e iBook da 500 e più MHz, sempre con G3. Il PowerBook potrebbe per il tardo autunno o forse per l’inizio del 2001 arrivare a 650 MHz ma con processore G4.

Offerte Speciali

Amazon sconta il Magic Mouse 2 del 25%: solo 64 euro

Post Prime Day: Magic Mouse 2 ancora disponibile a solo 60,99 €

Su Amazon il Magic Mouse 2 è ancora disponibile in sconto. Lo pagate solo 60,99 euro fino a che le scorte resistono.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial