Nec, ecco il primo chip per Blu-ray e HD DVD insieme

Nec presenta il primo chip compatibile sia con il formato HD DVD che cin il formato Blu-ray. La prima componente per creare un ponte tra i due mondi del video ad alta definizione arriva sul mercato. Ma la strada per lettori a formato multiplo è ancora lunga.

Nec ha iniziato a produrre un chip ibrido, capace di gestire sia il formato Blu-ray che quello HD DVD. La componente rappresenta il primo tassello per la creazione di lettori a standard multiplo, in grado di leggere i due formati concorrenti nel campo del video ad alta definizione e di creare, dunque, un ponte di cui beneficeranno in maniera rilevante in consumatori.

Il processore di Nec non è, purtroppo, l’€™unica componente necessaria ad un ipotetico produttore di lettori HD per creare un sistema multiplo. Manca all’€™appello la componente ottica che svolge materialmente il compito di leggere le tracce sui dischi. Nec sottolinea che il chip (che costa 86$, la stessa cifra di un processore monostandard) e la lente insieme rappresentano la metà  del costo dei materiali di un lettore Dvd.

Nelle scorse settimane si è diffusa la convinzione che, nonostante gli sforzi tecnologici compiuti dai produttori di componenti, all’€™orizzonte per ora non c’€™è alcuna reale possibilità  di vedere sul mercato lettori HD Dvd e Blu-ray. La ragione sarebbe nei costi di produzione ma anche nel mercato ancora estremamente ristretto del video ad alta definizione.

Nec, in ogni caso, conta di vendere nei dodici mesi che andranno dall’€™aprile del 2007 allo stesso mese del 2008, almeno 300mila chip ibridi.

Nec, come noto, è in una curiosa e scomoda posizione quando si tratta di Dvd ad alta definizione. Da una parte è il più prestigioso degli alleati di Toshiba, principale promotore del formato HD Dvd, dall’€™altra ha una joint venture nel campo dei dischi ottici con Sony che è l’€™alfiere del campo Blu-ray.