Nei prossimi cinque anni Apple assumerà altre 2000 persone a Seattle

Indiscrezioni circolavano da tempo e ora la conferma da fonti ufficiali: Apple ha piani di espansion per i suoi uffici di Seattle e assumerà in loco altre 2000 persone nel giro di cinque anni.

Nei prossimi cinque anni Apple assumerà altre 2000 persone a Seattle

Apple ha piani di espansione per i suoi uffici di Seattle e assumerà in loco altre 2000 persone nel giro di cinque anni. A riferirlo è Jenny Durkan, sindaco della città portuale sulla costa occidentale degli Stati Uniti d’America.

La Mela ha già uffici a Seattle e da tempo indiscrezioni riferiscono che l’azienda ha in programma di prendere in affitto un grande complesso di edifici. La città nel nord-ovest degli Stati Uniti ospita un numero sterminato di esperti nel settore dell’intelligenza artificiale e la Mela vuole assumere specialisti che non vogliono trasferirsi in California.

“Questi nuovi posti di lavoro” si legge nella dichiarazione del sindaco, “confermano ciò che già sappiamo: abbiamo i migliori talenti”. “Il consolidamento della presenza a Seattle è un ulteriore esempio delle crescenti opportunità esistenti per i residenti di Seattle e la dimostrazione della potenza economica che è diventata la nostra Città. Sappiamo tuttavia che man mano che Seattle continua a crescere, dobbiamo agire tempestivamente e tenere conto delle pressioni conseguenti – affrontando problematiche quali l’accessibilità economica, la disponibilità di alloggi a prezzi accessibili e la crescita del traffico di transito”.

“Entro il prossimo anno”, scrive ancora il Sindaco, “uno stimato 70% dei lavori nello stato di Washington richiederà un’istruzione post-secondaria. È mia massima priorità fare in modo che i ragazzi che crescono oggi a Seattle siano preparati per colmare le richieste nei settori dell’ingegneria e dell’informatica per i posti di lavoro che Apple ha annunciato oggi. Il motivo per il quale abbiamo creato Seattle Promise e Opportunity Promise, per permettere ai nostri giovani di connettersi con risorse e collocarsi sul percorso che consente loro di ottenere lavori ben retribuiti nel futuro di Seattle”.

Pochi giorni addietro, il Puget Sound Business Journal, ha riferito che Apple è in trattativa per due edifici al 333 di Dexter Avenue che permetterebbero di avere a disposizione 60.000 metri quadrati a pochi passi dallo Space Needle, l’iconica torre della città. I due edifici in questione sono in costruzione dal 2017 e i lavori presto completati. Se tutto procede come previsto, riferisce il giornale, Apple ha abbastanza spazio per ospitare 4.200 dipendenti.

Apple vuole affittare edifici a Seattle per 4000 dipendenti
I due edifici al 333 di Dexter Avenue a Seattle

A Seattle sin dal 2014 sono state segnalate ricerche di uffici da parte di Apple. Ad agosto del 2017, la Mela era alla ricerca di una struttura in grado di ospitare 2300 lavoratori. I luoghi di lavoro che Apple aveva adocchiato allora erano il Centre 425 building, la 929 Office Tower e la torre direzionale di Lincoln Square, all’epoca tutte in fase di costruzione.

L’ampliamento degli uffici dedicati all’apprendimento automatico è l’ultima mossa di una feroce concorrenza in corso tra i vari big del settore che sono sempre alla ricerca di talenti nell’area di Seattle, dove sono ospitate strutture simili di Amazon, Microsoft, Google e Facebook. Nel 2014 Apple aveva comprato Union Bay Networks, una startup di Seattle specializzata nel cloud; anche all’epoca gli impiegati erano stati spostati in nuovi uffici.

In passato sono apparsi annunci di lavoro che facevano riferimento a Seatte come sede di lavoro con Apple alla ricerca di software engineering specializzati nel design e sviluppo di servizi core per le infrastrutture cloud; in tutti gli annunci si nominava specificatamente iCloud, lasciando immaginare che Seattle diventerà un nuovo hub per futuri progetti che riguardano il servizio in questione.