fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Netflix non sarà parte del servizio video che Apple intende offrire

Netflix non sarà parte del servizio video che Apple intende offrire

Per il servizio video che Apple dovrebbe presentare nel keynote del 25 marzo a partire dalle ore 18 italiana, non si conoscono ancora molti dettagli ma di una cosa un po’ ovvia ora abbiamo la sicurezza: Netflix non farà parte dell’offerta di Apple. A riferirlo è Reed Hastings, CEO della società operante nella distribuzione via Internet di film, serie televisive e altri contenuti d’intrattenimento.

Hastings ha confermato ieri che l’azienda da lui guidata non venderà abbonamenti al loro servizio video mediante l’hub che Apple intende lanciare e che dovrebbe presentarsi come qualcosa di simile all’offerta di Amazon, HBO e Showtime che permettono di guardare video dalla pagina web o tramite app dedicata per smartphone e tablet.

“Apple è una grande azienda. Vogliamo che le persone guardino i nostri programmi tramite i nostri servizi”, ha riferito Hastings nel corso di un incontro con la stampa che si è svolto a Los Angeles.

Quanto dichiarato dal CEO di Netflix non sorprende giacché Netflix da tempo sembra distante dalle idee della Casa di Cupertino per quanto riguarda i servizi video, sin da quando quest’ultima ha cominciato a mettere piede nel settore delle produzioni di titoli per la programmazione video.

Netflix per iOS aggiornato con supporto per la risoluzione di iPad Pro

Nel 2016, scrive Recode, Apple ha annunciato l’app TV, presentata come n’esperienza unificata per scoprire e accedere a programmi TV e film da molteplici app su Apple TV, iPhone e iPad e un “luogo” per scoprire nuovi contenuti da guardare. Netflix non fa parte del sistema Single Sign-On per le app Pay-TV che consente di semplificare l’uso delle app video della pay-TV utilizzando l’autenticazione unica. Ted Sarandos, Chief Content Officier di Netflix, ha fatto spallucce, spiegando che Apple non è per loro un’importante fonte di reddito.

Alla richiesta a Hastings di come Netflix competerà con Apple, Amazon, Disney, e WarnerMedia da qui in avanti, il CEO ha prima ammesso che vi saranno certamente difficoltà e poi virato verso una risposta più ottimista, cercando di spiegare che il lavoro si fa meglio quando hai a che fare con grandi competitor.

Oltre al servizio video, tra le novità che Apple dovrebbe presentare nel corso dell’evento che si svolgerà il 25 marzo alle ore 10 locali a Cupertino, c’è anche un nuovo servizio per l’abbonamento a riviste e giornali.

Offerte Speciali

Apple Watch 5 GPS+Cellular, sconto su Amazon

Su Amazon Apple Watch 5 con rete cellulare è in sconto. La versione alluminio rosa a quasi 45 euro in meno del prezzo di mercato
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,430FansMi piace
95,287FollowerSegui