Home Macity Internet Nuova AOL, benvenuta in Internet

Nuova AOL, benvenuta in Internet

Era qualche giorno che l’indiscrezione circolava, ora scopriamo che era tutto vero: AOL debutta con un portale e tante altre novità  per tentare di riprendersi lo scettro tra i maggiori player di Internet. AOL ha perso ben 4 milioni di sottoscrittori dai 26 di due anni fa.

Il portale messo in piedi da AOL è ancora in fase beta (si può tranquillamente desumere che sia l’ultima moda del web) ma se volete fare i tester AOL non ve lo impedisce, se tutto andrà  come sperano entro l’estate questo portale prenderà  residenza direttamente al www.aol.com.

America Online, che fa parte del gruppo Time Warner, questa settimana ha anche cominciato ad abbandonare l’anacronistico sistema di reindirizzamento interno, derivato dai sistemi BBS alla base della prima AOL che hanno da sempre caratterizzato il service provider americano.
Sistema a suo tempo usato anche da quell’eWorld di Apple (figlio di AppleLink) che ha avuto poca fortuna al cospetto dell’ormai diffusissimo World Wide Web. Ricordiamo ancora che AppleLink era gestito per Apple da Quantum Computer Services (già  Quantum Link o Q-Link), la denominazione precedente di America Online.

Saranno resi disponibili sempre più contenuti a tutti i visitatori del portale di AOL invece che agli utenti paganti, si punta all’audio ma soprattutto al video. Gli utenti ne trarranno beneficio e gli inserzionisti motivo per essere presenti con le offerte commerciali.

Ora AOL si rivolgerà  sempre più al web globale piuttosto che al “giardinetto recintato” di AOL, come lo ha definito Michael Kelly, president of AOL Media Networks.

La mossa di AOL va di pari passo con la scelta di importanti altri settori del gruppo Time Warner, come CNN che ha abbandonato i video a pagamento da 5 dollari al mese per quelli gratuiti (suggeriamo di usare FireFox o Opera, piuttosto che Safari, per meglio godere dei contenuti multimediali a disposizione). CNN ha compiuto 25 anni di vita proprio in questi giorni.

L’evento di beneficenza che spopolerà  nel mondo musicale sarà  il Live 8.

Organizzato dall’irlandese Bob Geldof (noto per il Live Aid del 1985) questo nuovo mega-evento andrà  in scena il 2 luglio con concerti a Berlino, Johannesburg, Londra, Parigi, Philadelphia, Roma, Tokio e Toronto, con un conclusivo live ad Edinburgo il 6 luglio dove si terrà  il summit del G8.

AOL ha l’esclusiva per il web e si potranno vedere i cinque principali concerti in diretta o in replica per sei settimane su AOL Music, in più AOL concederà  in USA le immagini ad MTV e VH1 e la musica alle radio satellitari di XM e Premiere.

Il Live 8 romano (qui ospiti Biagio Antonacci, Articolo 31, Claudio Baglioni, Pino Daniele, Francesco de Gregori, Elisa, Faith Hill, Gemelli Diversi, Irene Grandi, JovanoTTi, Le Vibrazioni, Laura Pausini, Max Pezzali, Eros Ramazzotti, Francesco Renga, Tim McGraw, Negramaro, Negrita, Nek, Noa, Tiromancino, Antonello Venditti e Zucchero ma pare non il dottor Vasco Rossi che è impegnato con i suoi di concerti) sarà  trasmesso in TV da SKY sul canale 109 dalle ore 14 a mezzanotte con finestre interattive sugli altri concerti internazionali e da RaiTre a partire dalle 14,35.

Offerte Speciali

Super-sconto di 126 euro su Apple Watch 3 GPS+Cellular: lo pagate solo 242,90€

Apple Watch 3 da 42mm al minimo storico, solo 209€ €

Su Amazon Apple watch 3 da 42 mm in versione GPS è al prezzo più basso di sempre: solo 209 euro
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,767FansMi piace
90,955FollowerSegui