fbpx
Home Hi-Tech Mobile e Notebook Nuovi portatili, cosa cambia nei processori

Nuovi portatili, cosa cambia nei processori

Le differenze tra vecchi e nuovi Titanium non si fermano al bus, alle dimensioni dell’HD e alla dotazione di accessori di serie. Anche il processore, dalle prime informazioni raccolte, è differente.
La versione 667, ormai è quasi certo, utilizza un MPC 7440, la versione a basso consumo dell’MPC 7450, ultima generazione del processore G4, quello usato sui Mac desktop. Una scelta che appare interessante soprattutto sotto il profilo tecnologico. In molti ipotizzavano che Apple non sarebbe stata in grado di ingegnerizzare un portatile intorno al 7440 che ha un consumo più elevato, e quindi anche un riscaldamento più elevato, rispetto al 7410.
Al contrario il 550 MHz continua ad usare il vecchio processore 7410 che era già  impiegato nella prima generazione dei portatili di Cupertino.
Da notare che The Register, acutamente, afferma che per vendere macchine da 667 e 550 MHz basate su questo tipo di processore Apple deve avere applicato un processo di overclocking. Motorola distribuisce i 7440 a 600 e 700 MHz. Altrettanto si deve dire della versione da 550 MHz che se realmente usa il processore 7410 deve essere stato portato a velocità  superiori mediante un processo artificioso, visto che Motorola distribuisce il processore con velocità  massima da 500 MHz.
Dovrebbe cambiare anche il chip dell’iBook. La versione precedente utilizzava il PPC 750CX, ora, portato a 600 MHz, potrebbe essere passato al PPC 750CXe, lo stesso dell’ultima generazione degli iMac. Il PPC 750CX, infatti, non è disponibile in tagli da 600 MHz

Offerte Speciali

iPhone XR 64 GB a prezzo (quasi) da Black Friday: 599 €

iPhone XR 64 GB a prezzo (quasi) da Black Friday: 599 €

Su Amazon iPhone XR da 64 GB scende ad un prezzo da Black Friday: 599 euro per la versione in colore bianco
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,449FansMi piace
95,174FollowerSegui