Opera reinventa il browser per cellulari

Un nuovo sistema di rendering delle pagine Internet mette Opera in pole position per conquistare il mercato dei PDA e dei telefoni cellulari intelligenti.

Opera, nota per il suo browser “alternativo” disponibile anche per Mac, da tempo ha puntato il mercato dei PDA e dei telefoni intelligenti per i quali si prevede in un futuro non lontano un grande sviluppo anche per la navigazione in Internet. Dopo una serie di accordi stipulati con diversi produttori di sistemi operativi “embedded”, la software house Norvegese ha annunciato in questi giorni di avere sviluppato un nuovo sistema in grado di portare la grafica di Internet anche su schermi di dimensioni ridotte.

La soluzione tecnologica adottata da Opera determina la riformattazione del contenuto delle pagine Internet senza ricorrere allo zoom e alle barre di scorrimento, né a sistemi simili a questi usati dall’iMode giapponese e da Wap.

Secondo Jon S. von Tetzchner, CEO di Opera. “I fornitori di contenuti potranno risparmiare evitando di dover realizzare diverse versioni dei siti , quali quelli ora richiesti dalla tecnologia WAP odierna, gli operatori potranno offrire prodotti più attraenti e tutti gli utenti potranno finalmente poter accedere ai propri siti Web favoriti usando i propri piccoli dispositivi portatili”

In pratica opera per PDA e telefoni cellulari scala automaticamente le immagini, rimuove quelle ritenute superflue e modifica le tabelle così da collocare il contenuto in uno spazio monodimensionale. Vengono così praticamente eliminate le barre di scorrimento orizzontale.

Opera in Italia è distribuita da Active Software di Gorizia