fbpx
Home Hi-Tech Finanza e Mercato Pagare in contanti? In Cina sta diventando quasi impossibile

Pagare in contanti? In Cina sta diventando quasi impossibile

Difficile per che vive fuori dalla Cina comprendere a che punto è arrivata la diffusione dei pagamenti digitali. A riferirlo è il New York Times, evidenziando come molte attività, dagli elegantissimi hotel fino alle bancarelle che vendono frutta ai lati della strada, mostrano un QR code che consente alle persone di pagare prodotti e servizi semplicemente scansionando il codice con la fotocamera del telefono, un sistema che attiva Alipay o WeChat, le due app più usate per i pagamenti digitali, con centinaia di milioni di utenti attivi al mese

Pagare usando un’app è diventata una operazione talmente diffusa, al punto che i tassisti si arrabbiano con chi ancora insiste nel pagare cash (si fa prima a pagare al volo con il telefono: non c’è bisogno di toccare banconote e di perdere tempo per restituire eventuale resto).

Il redattore del giornale USA fa notare che in Cina le carte di credito non hanno mai avuto un grande successo e un’intera generazione trova molto più comodi i recenti sistemi di pagamento basati su smartphone. Il tutto è semplificato perché a qualsiasi attività commerciale basta mostrare un codice QR per consentire il pagamento; l’infrastruttura per il pagamento mobile è già a disposizione: non sono necesssari accordi con banche, non è necessario usare POS o altri dispositivi dedicati per accettare pagamenti. Sfruttare una carta di credito non è complicato ma i sistemi di pagamento che consentono di sfruttare le app cinesi è pratico, veloce e comprensibile da chiunque. I cinesi sono abituati a pagare anche somme modeste con questo meccanismo. Se a noi può sembrare strano spendere 50 centesimi per fare acquisti su Instagram, per loro è normale spendere importi piccoli per acquistare, ad esempio, anche singoli capitoli di libri. Persino l’elemosina ai mendicanti ormai si fa col cellulare.

In Cina pagare cash sta diventando quasi impossibile

Tra i lati negativi di questo sistema, il redattore del New York Times spiega: immaginate cosa potrebbe fare un’azienda come Google conoscendo tutti gli acquisti che avete effettuato nella vostra vita. Altro problema evidenziato è che Alipay e WeChat dominano talmente tanto il mercato, al punto che nessuno è in grado di competere con i loro servizi.

Offerte Speciali

MacBook Pro M1 pronta spedizione su Amazon

MacBook Pro M1 scontato a 1599 euro per la versione 512GB (uno solo disponibile)

Su Amazon per la prima volta va in sconto il MacBook Pro M1. Risparmiate 110 euro sul listino
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,982FansMi piace
93,611FollowerSegui