logomacitynet1200wide 1

Apple: conferme e novità  (poche) delle strategie per l’Europa

Centralizzazione delle operazioni di marketing a livello europeo in un'ufficio parigino. Scorporazione della combinazione "DACH", ovvero del conglomerato Germania, Svizzera e Austria che faceva capo alla filiale tedesca. Sette paesi leader che godranno di supporto e investimenti per il lancio de prodotti. Questi alcuni degli elementi fondamentali della strategia che Apple sta portando avanti per la riorganizzazione delle proprie filiali in Europa e che sono state anticipate ieri da alcuni siti Internet tra cui MacWelt, l'edizione tedesca di MacWorld. Tra tutti i dettagli esposti dal giornale quello maggiormente inedito e anche più interessante per il futuro della piattaforma nel nostro paese è l'inclusione di Apple Italia tra i sette paesi che Apple appoggerà  maggiormente per la diffusione della piattaforma a livello consumer. Con le filiali Tedesca, Svizzera, Francese, Olandese, Inglese e Svedese quella del nostro paese farà  parte delle cosidetto "European Leadership Team". I manager italiani dovrebbero fare riferimento, con i loro colleghi, direttamente alla sede centrale parigina da dove verranno riversate le risorse necessarie per le campagne promozionali. In realtà  non si tratta di una novità  vera e propria. Da quanto ha appreso Macity da ormai più di un anno Apple Italia è stata elevata nel rango delle filiali mondiali.
logomacitynet1200wide 1

Valanga di TIL per i nuovi PowerBook

I nuovi portatili G3 (FireWire) non sono molto diversi apparentemente dai predecessori Lombard, eppure la libreria tecnica di Apple riporta decine di nuovi articoli sulle variazioni tecniche che interessano le nuove macchine, dalle possibilità  di espandere la ram fino alla vite di lock della tastiera, passando dalla modalità  Disco FireWire e la decodifica software dei titoli DVD.
logomacitynet1200wide 1

Oggi il lancio di Windows 2000

Oggi è il giorno del debutto di Windows 2000. Nel pomeriggio di San Francisco, infatti, Microsoft introdurrà  con un evento che vedrà  anche la partecipazione di Carlos Santana, la nuova release del sistema operativo per i server e il networking. Windows 2000 è il progetto più ambizioso e, nelle speranze della società , più ricco di potenzialità  tra quelli lanciati dal debutto di Windows. Nei giorni scorsi intorno a Win2000 sono sorte numerose polemiche. Da una parte si sono, infatti, schierati i difensori del nuovo OS, tra cui Dell, dall'altra i suoi detrattori. Tra questi non solo i sostenitori di altri sistemi operativi, ma anche utenti Windows e NT che ritengono le risorse consumate dal nuovo sistema operativo decisamente fuori misura per la configurazione della maggior parte dei sistemi ad oggi in uso. Affermazioni che parrebbero confermate da dichiarazioni di Intel secondo cui gli utenti di NT per avere una identica "user experience" con Win2000 dovranno avere macchine di almeno 250 MHz più veloci.
logomacitynet1200wide 1

Il 20 aprile assemblea azionisti Apple

E' stata fissata la data dell'incontro annuale degli azionisti Apple. L'appuntamento è per il prossimo 20 aprile a Cupertino, il giorno successivo alla dichiarazione dei risultati fiscali del secondo quarto del 2000. Nel corso dell'incontro verrà  posta in votazione l'aumento di capitale per le azioni Apple.
logomacitynet1200wide 1

Microsoft verrà  dal cielo

Microsoft arriverà  anche dal cielo. La società  di Redmond ha infatti acquistato una partecipazione del 26% nella società  che gestisce il consorzio satellitare israeliano Gilat. L'obbiettivo è la diffusione dei servizi del Microsoft Network ad alta velocità . "Non esistono sul mercato, al momento, concorrenti di Gilat - dichiarano i responsabili di Microsoft - così la scelta è stata facile. Gli esperimenti partiranno da subito". Un interessante dettaglio è che le trasmissioni avverranno secondo il principio della doppia banda. Non solo dal satellite all'utente finale, dunque, ma anche dall'utente finale al satellite. Questa soluzione garantirà  la stessa disponibilità  di banda nel downloading come nell'uploading. L'adozione dell'uso del satellite come sistema di trasmissione Internet da parte di Microsoft, secondo molti osservatori, è destinato a dare credibilità  e, dunque, a spingere questa particolare tecnologia.
logomacitynet1200wide 1

Università , “buco” nella sicurezza di Internet

Le università  rappresentano un buco nella maglia di sicurezza che il Governo americano sta cercando di stendere intorno ad Internet. L'analisi è di alcuni esperti che analizzano come e dove i pirati cercano di attaccare, minandone la credibilità , la rete. La deficitarietà  in termini di sicurezza dei sistemi di rete universitari sarebbe provata dai recenti episodi di DOS Attack che hanno sfruttato il network del Campus di Santa Barbara e quello di Stanford. All'origine della scarsa solidità  dei sistemi di protezione l'enorme numero di macchine connesse (12.000, ad esempio, per la sola università  di Santa Barbara) curato da un piccolo staff. Una soluzione sarebbe chiudere i sistemi al pubblico, impedirne la fruibilità  e diminuire i privilegi di chi vi accede dall'esterno ma questo, secondo gli operatori e i responsabili della didattica, significa anche limitare le potenzialità  di un servizio che deve, per definizione, essere aperto alla maggior parte di utenti possibile. Far quadrare le esigenze di sicurezza e quelle proprie delle università  potrebbe non essere un'equazione facile.
logomacitynet1200wide 1

Sony ci riprova: querelata Connectix

Sony non si dichiara sconfitta e intenta una nuova causa contro Connectix. Il colosso Giapponese nella giornata di ieri ha infatti chiesto una l'apertura di un altro fascicolo contro la società  di San Mateo. Oggetto del contendere ancora la Virtual Game Station per realizzare la quale, secondo Sony, Connectix avrebbe fatto uso di ben 11 brevetti proprietari e coperti da copyright. La scorsa settimana una corte di San Francisco aveva respinto accuse simili e concesso a Connectix il diritto di produrre e vendere l'emulatore per giochi di Play Station
logomacitynet1200wide 1

L’ombra di Apple dietro all’interfaccia Linux?

Avrà  radici nell'interfaccia umana del Mac l'interfaccia utente di Linux? Parrebbe proprio di sì se dovesse andare in porto il progetto di Eazel. Due dei suoi fondatori, della società  il cui obbiettivo è quello di costruire intorno al sistema operativo Open Source un ambiente interamente grafico, sono il CEO Mike Boich e Andy Hertzfeld. Il primo fu un evangelista della piattaforma fin dal suo arrivo alla Apple nel 1982, il secondo, noto come "il mago del software" arrivò alla società  di Cupertino nel 1979 dove contribuì alla creazione delle periferiche e del sistema operativo di Apple II prima di entrare a fare parte nel 1981 al team che diede vita al Macintosh.
logomacitynet1200wide 1

Si arresta la corsa in discesa della Ram?

Ancora in discesa i prezzi della Ram. Sfondata al ribasso la soglia dei sette dollari per i chip da 64 MB, i listini però potrebbero restare stabili se non far segnare qualche leggero rialzo da qui alla fine dell'anno. Secondo gli analisti del settore la domanda e l'offerta, dopo lo smaltimento delle scorte che ha fatto seguito al panico del poste terremoto a Taiwan, dovrebbe restare in equilibrio per i prossimi quarti dell'anno. Per la fine del 2000, poi, potrebbe verificarsi un aumento in coincidenza con l'arrivo dei nuovi sistemi per il Natale.
logomacitynet1200wide 1

X-Box: la consolle di Microsoft

X-Box farà  il suo debutto il prossimo mese. La consolle di Microsoft dovrebbe essere mostrata per la prima volta nel corso della conferenza degli sviluppatori di giochi che si tiene a San José, in California. Il dispositivo, a lungo rumoreggiato, sarebbe niente altro che un computer con funzionalità  ridotte dotato di chip Intel o compatibili, modem 56k, DVD e sistema derivato da Windows. Il prezzo sarebbe molto interessante: solo 149$, meno di 300.000 lire al cambio attuale. Molto probabilmente Microsoft concederà  in licenza i diritti di costruzione di X-Box, dunque non vedremo macchine con il marchio della società  di Redmond.
logomacitynet1200wide 1

Intel ripensa a FireWire?

Intel tratta con Sony per l'adozione dello standard FireWire in versione wireless.
logomacitynet1200wide 1

Jobs: “Acquisterò 5 milioni di azioni Apple”

Steve Jobs avrebbe deciso di esercitare l'opzione sulla metà  delle azioni offerte dal Consiglio di Amministrazione di Apple a remunerazione della sua attività  all'interno della società  nell'ultimo anno e mezzo. Finirebbero così nelle mani del fondatore 5 milioni di titoli ad un valore di 87$ l'uno. Sborsando 450 milioni di dollari, più o meno 900 miliardi di lire, Jobs verrebbe in possesso di un valore di 570 milioni di dollari. Tanto valgono, infatti, alla chiusura di ieri le azioni di Apple. Con l'esercizio dell'opzione Jobs, oltre ad avere un surplus di circa 240 miliardi di lire, diverebbe anche uno dei maggiori azionisti della società  di cui controllerebbe circa il 3%.
logomacitynet1200wide 1

Pismo ed iBook Special Edition

Durante il Keynote introduttivo del MacWorld di Tokio, Steve Jobs ha introdotto la nuova serie di portatili professionali (nome in codice Pismo), con processori G3 a 400 e 500 Mhz e FireWire di serie; sorprese anche per la linea iBook, con Ram ed hard disk raddoppiati, per una versione Special Edition graphite del portatile di fascia bassa e per l'incremento di prestazioni della gamma G4 DeskTop.
logomacitynet1200wide 1

iBook e G4 rinnovati

A distanza di poco più di sei mesi dalla presentazione, Jobs annuncia modifiche alla gamma iBook, con un potenziamento della macchina di ingresso, il 300 Mhz, ed un nuovo modello a 366 Mhz. Anche le macchine DeskTop G4 beneficiano di un incremento delle prestazioni, tornando alle configurazioni iniziali da 400/450 e 500 Mhz.