3dfx: come rivoluzioneremo il mondo dei giochi

Le prime schede 3Dfx basate sulla nuova architettua VSA-100 dovrebbero arrivare nel mondo PC entro il mese di aprile. Lo sostiene GameSpot che ha un articolo piuttosto sintetico ma esaustivo sui vantaggi offerti agli utenti del mondo dei giochi dalle nuove schede di accelerazione.

Nuovi punti venditi per Apple USA

Apple non solo espande la sua linea di distribuzione negli USA, ma pensa anche di ampliare la sua catena di vendita al grande pubblico. Secondo AppleInsider, infatti, la società  di Cupertino avrebbe ormai praticamente raggiunto un accordo con Circuit City, una catena di negozi specializzati in informatica e prodotti elettronici, per la vendita di computer Mac di fascia consumer. Se realmente prodotti con la mela faranno la loro comparsa sugli scaffali di Circuit City si tratterebbe di un ritorno; a metà  degli anni '90 la catena vendeva infatti computer Performa ma smise di trattare prodotti con la Mela in coincidenza con gli anni bui della piattafoma. Per Apple si tratterebbe di un imporante colpo sotto il profilo del mercato visto che nonostante computers Mac siano in vendita in alcuni grandi negozi e supermercati (come Sears) essi mancano totalmente dai negozi semispecializzati e capillarmente diffusi sul territorio americano. In passato Apple aveva iniziato un rapporto con Best Buy, il principale concorrente di Circuit City, ma la collaborazione venne sospesa per la resistenza opposta alla comparsa degli iMac multicolore. Al momento, secondo AppleInsider, non è chiaro se e quando i prodotti Mac torneranno anche nei negozi di Best Buy.

Ram superveloce da IBM

I Megahertz in un computer sono quasi tutto sotto il profilo del marketing ma non sono certamente tutto sotto il profilo delle prestazioni. Lo dicono gli utenti Mac da tempo, lo sostengono i benchmarks e lo ribadisce ora anche IBM a lancio di un una nuova memoria RAM denominata DDR (Double Data Ram) i grado di dialogare con il processore ad una velocità  doppia rispetto a quella fino ad oggi possibile.

AAPL: ancora un balzo in avanti

Nuovo consistente balzo in avanti del titolo Apple. Dopo i nove punti guadagnati dell'altro ieri, alla chiusura di ieri a Wall Street AAPL ha stabilito un nuovo record storico facendo un altro balzo di sei punti. Il titolo azionario che fa riferimento alla società  di Cupertino è stato fissato molto vicino a quota 145$. Ha portato beneficio alle quotazioni la ottima giornata del Nasdaq e le crescenti aspettative per risultati finanziari superiori alle previsioni.

Scheda SCSI/Seriale da Orange Micro

Orange Micro introdurrà  oggi una scheda PCI in grado di aggiungere a tutti i G3 e i G4 una porta fast SCSI (10 MB/sec, DB-50) e due porte seriali tradizionali. Il prezzo sembra essere competitivo: 99$.

L’UE investiga ancora su Microsoft

Altra investigazione della Commissione Europa su Microsoft. Al centro dei sospetti della EU l'acquisizione da parte della società  di Redmond e Liberty Media di Telewest Communications un produttore di set-top-box. Secondo la commissione l'operazione potrebbe restringere la compezione nel settore del software per i ricevitori satellitari, forzando Telewest ad acquistare prodotti Microsoft, e indirettamente costituire un fattore di vantaggio per la stessa Telewest come fornitore di servizi via cavo in Inghilterra. Microsoft e Libery Media hanno garantito che Telewest manterrà  la sua indipendenza, ma queste affermazioni non sono bastate alla Commissione. Entro quattro mesi, vista la documentazione, la EU deciderà  i provvedimenti da assumere.

WaveLAN e Power Domain Slim SCSI, problemi per pochi

Nell'edizione di questa mattina Macity faceva cenno ai possibili gravi problemi delle schede Lucent WaveLAN, problemi che arrivano fino alla inutilizzabilità  della stessa scheda, quando viene usato il software aiport. Al proposito è però bene precisare che il baco (determinato dal caricamento di un nuovo firmaware incompatibile) riguarda solo le vecchise versioni a 2Mbit e 8 Mbit, mai messe in vendita nei canali ufficiali nel nostro paese, e non le nuove 11Mbit attualmente in vendita.

MacOs 9.04 a intermittenza

MacOs 9.04 (in versione USA) è pronto e rilasciato anche se va e viene dai servers Apple. Almeno questo si dovrebbe dedurre a dare retta ad alcuni lettori di Macnn che sostengono di essere riusciti a scaricare, via Aggiornamento Software, l'update dell'attule sistema operativo. Che non si tratti di un vero rilascio e che la disponibilità  sia ad intermittenza sarebbe provato dal fatto che altri lettori (e gli stessi curatori di Macnn) non sono stati in grado di scaricare l'update. Al proposito se ne potrebbe sapere di più nelle prossime ore

AMD e Motorola, accordo all’orizzonte?

Si intensificano le voci secondo su un possibile accordo tra Motorola e AMD. Dopo le supposizioni dei giorni scorsi e le deduzioni, sicuramente fondate su una base che ha una sua logica, di alcuni siti specializzati la voce viene rilanciata oggi da AMDZone. Il sito normalmente molto bene informato su quanto accade e accadrà  in seno al produttore di processori PC aggiunge nuovi dettagli e rende più autorevoli quelli già  circolati sul web.

Processo Microsoft, la mediazione avrà  successo?

Per la maggior parte dei siti sembra ormai quasi certo: tra Microsoft e Dipartimento di Giustizia si arriverà  ad un accordo. La notizia che la mediazione in corso a Chicago ha imboccato una strada che potrebbe condurre a breve ad un patto extragiudiziale l'ha lanciata il Wall Stret Journal che sostiene che della rigidità  mostrata nei mesi scorsi dagli uomini di Redmond ormai resta solo il ricordo.

DVD in Europa? Da Amazon in Gran Bretagna…

Amazon.co.uk arricchisce la propria vetrina virtuale di una nuova sezione, interamente dedicata ai DVD e ai video. Non manca neppure uno dei 1.000 DVD attualmente in commercio. Amazon UK

Nella penuria di LCD cellulari concorrenti dei computer

La penuria di schermi LCD che affligge da tempo i computer portatili e dei monitor a schermo piatto potrebbe presto affliggere anche il settore dei telefoni cellulari provocando un rallentamento della loro distribuzione nei canali Anche in questo caso, come per il settore delle CPU, non si tratterebbe tanto di problemi nell'approvvigionamento dei fogli da cui vengono ricavati i display, ma dell'incapacità  da parte dei produttori di fare fronte alla richiesta dei chip indispensabili al funzionamento degli stessi. Lo ammette Sharp, uno dei maggiori produttori al mondo di queste componenti, secondo cui la situazione sta raggiungendo livelli di allarme "e uno dei fattori determinanti - afferma Joel Pollack in un'intervista a ZDNet - è proprio la crescita esplosiva delle vendite dei telefoni cellulari". Al momento società  come Nokia, Ericsson e Motorola sostengono di non essere in situazione critica ma alcuni analisti indipendenti credono che ben presto il problema si manifesterà  in tutta la sua gravità . A peggiorare la situazione la grande richiesta che arriva anche dal settore dei portatili (in Giappone il 50% dei computer ha schermi a cristalli liquidi) e la transizione verso la tecnologia TFT che è più avanzata rispetto a quella LCD usata sui cellulari. Nessuno, infatti, nonostante l'enorme domanda vuole costruire una fabbrica per chip che ben presto diventeranno obsoleti.

Il virus della Web TV di Microsoft

"Compratevi WebTV e oltre ad avere un sistema semplificato per accedere ad Internet non avrete mai problemi di Virus". Uno dei leit-motiv con cui viene pubblicizzata la set-top box per la navigazione sulla rete è stato smentito nei giorni scorsi da qualche hacker impenitente e non molto propenso a piegarsi agli slogan pubblicitari. Se ne sono accorti migliaia di utenti del servizio quando hanno visto comparire sulle pagine dei newsgroups del network migliaia di messaggi e-mail che riportavano il loro nome ma che non erano mai stati postati da loro, almeno non in quel newsgroup.

IE 5.0 in due settimane

Ora Internet Explorer ha anche una data di rilascio. Un responsabile di Microsoft ha infatti comunicato a Maccentral, solitamente molto ben informato in cose che riguardano Microsoft, che la versione 5 del browser sarà  rilasciata entro due settimane. Ovvero o appena prima della fine del mese o nei primissimi giorni di aprile.