logomacitynet1200wide 1

Sierra snobba ancora il Mac

Arcade Pack, una collezione di giochi in rilascio da Sierra, non sarà  Mac compatibile. Lo dichiara la società  stessa che smentisce così un suo precedente comunicato stampa. Questo nonostante la maggior parte dei titoli contenuti nella compilations era a suo tempo disponibili in formato ibrido Mac/PC. Sierra nel corso dell'anno ha più volte deluso gli utenti Mac, in via diretta o indiretta, cancellando Half Life e Pharao e non rilasciando alcuni prodotti che sarebbero già  pronti, come ad esempio Zork The Grand Inquisitor.
logomacitynet1200wide 1

Canoma ad Adobe

Primo acquirente di prodotti MetaCreations/MetaStream (il nuovo nome assunto dopo il cambiamento strategico dell'attivià ). La società  un tempo leader nella produzione di software per il fotoritocco con un'interfaccia innovativa ha annunciato di avere raggiunto un accordo con Adobe per l'acquisto delle tecnologie utilizzate da Canoma. La cessione del sofware, capace di creare modelli 3D da fotografie e disegni, sarà  alla base della strategia di Adobe per la creazione di un software che porti il 3D su Internet e nell'eCommerce. Adobe nell'ambito dell'accordo d'acquisto, supporterà  anche il formato proprietario per la visualizzazione sul web di immagini in 3D di MetaStream.
logomacitynet1200wide 1

Dvorak: “FireWire in agonia”

John Dvorak in un corsivo per PC Magazine (non ancora disponibile on line) decreta l'agonia di FireWire e la sua prossima fine. Il suo posto verrebbe preso dal nuovo standard seriale ATA che costa meno ed è più veloce. "Fino a quando Apple non rinuncerà  alle royalites su FireWire - sostiene Dvorak - Apple sarà  l'unica piattaforma ad utilizzarlo. Quando vedremo sparire dalle telecamere le connessioni FireWire sapremo che IEEE 1394 è finito". In passato Dvorak aveva predetto in rapida successione, la morte di Apple, il completo insuccesso di iMac e il ripudio di iBook da parte dei veri "maschi" del computer. Se il passato vale da insegnamento se ne deve dedurre che FireWire è atteso da un luminoso futuro (Grazie a Fabio Zambelli)
logomacitynet1200wide 1

Torna Lara Croft

Anche l'ultima avventura di Lara Croft, Tomb Raider The Last Revelation, sarà  convertito per Mac. Lo ha annunciato ieri Aspyr Media con alcune dichiarazioni a siti Web specializzati in giochi. "Con Alien Crossfire di Sid Meier e Deus Ex - ha detto Amy Torres portavoce della società  - abbiamo in serbo molte altre sorprese che riveleremo nel mese di maggio, quando sarà  on line il nostro nuovo sito. Per quel momento possiamo già  dire che uno dei giochi copertina sarà  Tomb Raider The Last Revelation".
logomacitynet1200wide 1

Nuovi Mac prima della fine dell’anno (ma va!?!)

Versioni a 800 MHz di G4 prima della fine dell'anno, oltre il GHz prima di marzo del prossimo. L'indiscrezione (ma anche in questo come in molti altri casi) saebbe forse meglio parlare di deduzione, è di MacUser UK. Il giornale riprende e riordina una serie di voci circolare con insistenza nei giorni scorsi, tra cui la possibilità  che Motorola stia testando versioni prototipali del G4 Nitro, una sorta di G4e, capace di superare gli attuali limiti di PPC 7400. In questa ottica la prospettiva che nuove versioni dei desktop di fascia alta intorno a 800 MHz possano fare la comparsa prima della fine dell'anno appare credibile. hi scrive queste note ritiene però più probabile che Apple possa approfittare del grande show di luglio di New York sia per introdurre versioni a velocità  più alta che motherboards multiprocessore. Ben difficilmente la società  di Cupertino potrebbe tenere il campo contro il dilagare delle velocità  degli Intel nelle condizioni in cui si trova oggi. Ma anche queste sono solo opinioni e anche abbastanza scontate. Così come sono opinioni, sempre espresse da MacUser, il fatto che nel corso della WWDC di San José non vedremo nuovo harware. In questo caso però pensiamo che il giornale inglese possa essere nel giusto. La conferenza deve focalizzare la sua attenzione su MacOs X; presentare nuove macchine corre il rischio di distrarre dal punto focale principale.
logomacitynet1200wide 1

MacOs X a lungo prodotto solo per PPC

Il port di Darwin per Intel resta uno dei temi caldi del momento. Al proposito, anche recentemente, sono stati scritti moltissimi editoriali e tratte molte conclusioni (molte delle quali, ci pare, anche a sproposito). Tra le tante la più sensata ci pare essere quella pubblicata oggi da MacWelt che, dopo avere analizzato tutte le prospettive della vicenda conclude come "Apple ancora a lungo resterà  un prodotto solo per PowerPc".
logomacitynet1200wide 1

Be di nuovo compatibile con PowerPc?

Una versione anche per PowerPC di Be versione Pro? La notizia è rimbalzata ieri su alcuni siti Mac basata su un comunicato della stessa società  che annunciava la prossima disponibilità  della versione a pagamento del suo sistema operativo "per Intel e per computer PowerPc". Se la notizia fosse confermata si tratterebbe di un passo indietro rispetto a quanto ha sempre dichiarato negli ultimi mesi la società  di Gassee secondo cui una versione per la nostra piattaforma harware è stata resa impossibile dalla non disponibilità  da parte di Apple a fornire il supporto necessario al suo sviluppo.
logomacitynet1200wide 1

MacOs su Intel, altre voci

Nonostante siano ormai trascorsi alcuni giorni dalla notizia del port di Darwin su Intel continuano ad arrivare in redazione lettere e articoli sull'argomento. La maggior parte di questi cio confermano che sotto il profilo teorico non è assolutamente insensato pensare ad un port di MacOs X su Intel. Differente quando il discorso si porta su un piano strategico. Tra le molte lettere segnaliamo quella che segue, estremamente dettagliata ma anche molto tecnica ed esaustiva, di Paolo Scaramuzzino che illustra, a partire dalla struttura di Unix e dal suo rapporto con l'hardware, le possibilità  e le eventuali difficoltà  di un porting di MacOs X su piattaforma Intel.
logomacitynet1200wide 1

QT 4.1 si internazionalizza (ma non parla italiano)

Secondo alcuni report sono disponibili in rete versioni in Francese, Tedesco e Norvegese di QuickTime 4.1. Al momento non è, invece, ancora disponibile la versione in Italiano. Ricordiamo che l'aggiornamento, già  tradotto nella nostra lingua e installato su tutto l'hardware post Tokyo, aggiunge alcune nuove funzionalitÂ£à  ma soprattutto aiuta ad evitare i problemi di sincronismo audio con i DVD.
logomacitynet1200wide 1

Litigate con il Mac? C’è chi vi aiuta

Avete qualche dubbio sul vostro Mac che vi attanaglia la mente? Lottate con configurazionie e periferiche? Forse su Internet c'è chi vi può aiutare. Si tratta di Saba, un appassionato utente che ha recentemente allestito una nuova pagina per offrire il suo aiuto e la sua consulenza per bugs e problemi vari. Il tutto gratuitamente e disinteressatamente.
logomacitynet1200wide 1

Seagate cambia padrone

Seagate, una delle più importanti società  al mondo nella produzione di hard disk, verrà  acquistatata dal produttore di software Veritas e da un gruppo di invesitori in una complessa operazione di mercato che dovrebbe movimentare 20 miliardi di dollari. La cessione era l'unica alternativa emersa negli ultimi giorni per una società  i cui profitti erano stati erosi da un mercato sempre più spietato e competitivo e che si trovava in difficoltà  finanziarie. Seagate, che ora annuncia di progettare piani per l'Internet Economy, è stata una dei pionieri della rivoluzione dei computer fornendo le maggiori società  del mondo agli albori dell'era digitale, tra queste anche Apple.
logomacitynet1200wide 1

Patch per Poser

MetaCreations ha rilasciato la versione 4.02 di Poser. Il patch ripara a numerosi bug del software per la creazione di figure umane.
logomacitynet1200wide 1

Marcia indietro (o quasi) su BeOs per PPC

BeOs per PowerPc ma solo (e forse) pre-G3. Un post di Maccentral corregge quanto il giornale on line aveva scritto questa notte quando aveva supposto che la versione Pro del sistema operativo di Gassee avrebbe avuto anche un'incarnazione Mac. A conferma il sito citava un comunicato stampa della stessa Be che presentava la versione Pro (quella messa in vendita, al contrario della gratuita Free-Be) come compatibile con PPC. "In realtà  - dice oggi Maccentral - Be è compatibile solo con i sistemi PowerPc pre-G3. Anzi - aggiunge un articolo compilato con la consulenza di un lettore - la compatibilità  con le versione 601/603 e 604 non è neppure garantita in tutte le configurazioni". Questa mattina Macity aveva già  fatto notare che il comunicato di Be era solo parzialmente corretto in quanto ometteva di dire che tra dalle CPU PPC compatibili erano esclusi i G3 e i G4, ormai quasi la maggioranza delle macchine Mac in circolazione. Apple ha sempre rifiutato, infatti, di fornire la consulenza e poi le ROM per consentire a Be di girare sui più recenti dei suoi computers.
C’erano una volta TriMedia e Apple

C’erano una volta TriMedia e Apple

Chi ricorda il chip TriMedia di Philips?