logomacitynet1200wide 1

La Ram sul mercato a contratto costa meno

Si allarga il gap tra i prezzi della Ram tra spot market e contract market. Sul primo, il mercato dove vengono immessi i chip di Ram in eccesso, i costi nelle ultime settimane sono saliti in maniera consistente, sul secondo, che fa riferimento ai prezzi stabiliti su lotti ordinati direttamente ai produttori, il prezzo scende. Un contratto a 30 giorni per un chip da 64 MB, secondo alcune rilevazioni, dal 20 gennaio al 18 febbraio, aveva un costo medio di 7.97$ in USA, di 8.27$ in Europa e di 8.39$ in Asia. Facendo riferimento ai 30 giorni precedenti (13 gennaio 11 febbraio) i prezzi erano più bassi da 5 al 7%.
logomacitynet1200wide 1

Larga banda alternativa a Telecom

Dopo il tramonto del progetto Socrate, guidato dalla Telecom, rinasce il sogno di un'Italia cablata. A rilanciare il progetto di una rete in fibra ottica dedicata alla trasmissione di dati a larga banda è E-Via, una nuova finanziata dalla Tinka Sa, a sua volta controllata da una serie di investitori italiani ed esteri tra cui: Pino Venture di Elserino Piol (che è vice-presidente di E-via), Tiscali (che ha il 10% delle quote) e il fondo d'investimento Gilbert Global Equity Partners Lp. La rete avrà  cavi, tra terrestri e marini, per 7.000 chilometri e sarà  completata entro il 2002 collegando 100 città  con una capacità  iniziale di 20 milioni di megabit al secondo per poi arrivare a breve a 2 miliardi di megabit al secondo. E-Via ha stipulato un accordo con l'ANAS per i diritti di passaggio sulla rete dell'Ente Nazionale Strade con particolare riferimento ai nodi principali del network che saranno collocati nelle città  di Genova, Torino, Milano, Padova, Venezia, Bologna, Firenze, Ancona, Roma, Napoli, Bari, Palermo e Cagliari. I principali clienti, negli obbiettivi della società , saranno   gli ISP, gli operatori della telefonia e delle trasmissioni televisive digirali.
logomacitynet1200wide 1

Già  un bug per PSX 2

A una settimana dal rilascio ci sono già  problemi per la PSX2. Nella giornata di oggi, infatti, Sony ha allertato i propri utenti su un possibile bug delle schede di memoria che danneggerebbe i drivers del lettore DVD. Il colosso Giapponese ha negato di avere bloccato le vendite della consolle o delle schede di memoria in seguito alle segnalazioni che sarebbero state solo 340 su 780.000 macchine consegnate.
logomacitynet1200wide 1

QXP 5 debutta in Europa a fine aprile

Secondo MacWorld UK Quark Xpress 5.0 farà  il suo debutto per la prima volta in Europa nel corso della rassegna Digital Solution che si terrà  dal 17 al 19 aprile.
logomacitynet1200wide 1

Ex Adobe alla RedHat

Harold Covert ex CFO (Chief Financial Officer) di Adobe passa alla guida di RedHat Linux. In seno alla società  ricoprirà  lo stesso incarico che aveva nella sua società  di provenienza.
logomacitynet1200wide 1

Kodak, il GSM sposa la macchina digitale

Scaricare le foto direttamente sul telefono cellulare e da lì trasferirle sulla rete. Ci ha pensato Kodak che nei giorni scorsi ha presentato quello che afferma essere il primo sistema per rendere la sue macchione digiali interfacciabilicon un GSM. La connessione, secondo una press release di Kodak, avviene usando un cavo seriale apposito, la versione 5.6 del software e il firmware 3.0. La macchina riconosce il telefono come un normale portatile, i numeri di telefono sono memorizzati nelle rom della macchina. Nokia ha già  prodotto una scheda GSM che viene infilata nello slot PC Card della macchina fotografica. Ora il problema è la banda necessaria a trasferire blocchi di dati consistenti.
logomacitynet1200wide 1

Microsoft: ecco X-BOX

Per dichiarare X-BOX viva e in marcia ora manca solo la presentazione ufficiale che dovrebbe avvenire mentre state leggendo queste righe. L'esistenza della consolle di Microsoft è stata infatti annunciata ieri dagli inventori di Windows con alcune dichiarazioni alla stampa che hanno specificato i dettagli dell'hardware: processore x86 (Intel o AMD non è ancora chiarissimo) da 600 MHz, 64 MB di Ram, HD da 8 GB, DVD, scheda grafica Nvidia GeForce 256. Sistema operativo non dichiarato, ma potrebbe essere una versione speciale di Windows, non CE e non Win2000 nè Win98. Nonostante sembri un PC ridotto nessuno si azzardi a definirlo tale. "Chi pensa che sia così - ha detto il Kevin Bacchus, direttore dei rapporti con le terze parti del settore X-BOX di Microsoft - non potrebbe essere più lontano della verità . E' un dispositivo specificatamente pensato per farci girare dei giochi, non un PC". In attesa di saperne di più sia sulla macchina che sul target cui essa sarà  rivolta, la data di rilascio: autunno del 2001.
logomacitynet1200wide 1

PB contro Vaio: perfetta parità 

Il San Francisco Chronicle mette a confronto i due portatili più inclini all'uso multimediale oggi sul mercato: il PowerBook G3/500 e il Sony Vaio PCG-F490. Il prodotto di Apple viene giudicato mediamente più veloce (nonostante lo scarto in MGHz a favore del Sony che raggiunge i 650 MHz), sia nei task che implicano l'uso del processore, sia nel netwoking (il giornale ha testato il download di files via ADSL usando Airport sul Mac e Wavelan sul Sony). Il Mac ha anche un disco più veloce, è più silenzioso e ha anche una durata delle batterie superiore, tanto da poter vedere un intero film in DVD mentre il Sony esaurisce la sua carica in una settantina di minuti. Tra i pregi del Vaio un minor surriscaldamento della macchina e uno schermo di qualità  superiore. Il PowerBook perde il confronto nel software in dotazione che praticamente non esiste, un limite inqualificabile, sostiene il San Francisco Chronicle, e che fa perdere punti nei confronti con Vaio che ha, tra gli altri, Adobe's Premiere LE. Il giudizio finale, però, è di assoluta parità . Entrambi i sistemi sono giudicati eccellenti per chi cerca portatili al vertice delle prestazioni.
logomacitynet1200wide 1

Amelio (?): Jobs sbaglia

Un mail pubblicato ieri da MacUser UK e attribuito a Gil Amelio sembra prendere le distanze dal Aqua e affiancare l'ex CEO di Apple alla schiera di coloro che si oppongono ad un così radicale cambiamento d'esperienza nell'interfaccia utente. Secondo Amelio dall'arrivo di Jobs sono stati dimenticati alcuni punti chiave del progetto di rilancio del Mac stesi nel corso dei primi mesi della sua guida, tra questi la compatibilità  con il mondo Win. Il giornale afferma di essere alla ricerca di conferme sull'autenticità  del mail.
logomacitynet1200wide 1

Apple prima in USA nel settore didattico

Apple è ancora al primo posto nel settore didattico negli USA. Lo conferma una ricerca di International Data Corportation che assegna alla società  della Mela per l'ultimo quarto fiscale dello scorso anno una quota di mercato del 30,6%, circa il doppio del suo concorrente diretto più vicino. I dati dello scorso anno non smentiscono questa leadership, anche se con percentuali inferiori: 23,6%. Il salto tra l'ultimo quarto e l'intero anno mostra che i prodotti presentati alla fine dello scorso anno, in particolare iBook e iMac, sono riusciti a conquistare un larga fetta del settore educational.
logomacitynet1200wide 1

Apple ha pagato il nuovo eOne?

Apple è riuscita ad ottenere il blocco delle vendite dei cloni di iMac ma è difficile parlare di piena vittoria. Infatti, a dare retta ad alcune dichiarazoni rilasciate ieri da alcuni responsabili di E-Machine la società  di Cupertino avrebbe fornito un "contributo" economico per ridisegnare e commercializzare eOne. Se la notizia fosse vera, non si sminuirebbe il significato dell'ingiunzione del tribunale di San Francisco che ha sentenziato, di fatto, che il look and feel di iMac non si può copiare, ma rappresenterebbe una sorta di beffa per Apple costretta a pagare un nuovo design e la commercializzazione di un prodotto concorrente. La causa, però, non è stata indolore neppure per E-Machine che pensava lo scorso agosto di debuttare in borsa proprio sulla scorta del successo iniziale di vendite di eOne (per altro ancora in vendita , non si sa se solo formalmente, sul sito della società ). Il processo però ha rinviato tutto e al momento E-Machines dichiara di non avere ancora iniziato le procedure per quotarsi al mercato azionario.
logomacitynet1200wide 1

MacWorld Europa gestito da IDG

Sarà  IDG a gestire l'Expo Europea? L'ipotesi viene lanciata da The Register che, giustamente, nota che il cambiamento di nome, da Apple Expo a MacWorld Expo Europe non solo segna una nuova era nelle fiere Mac a livello continentale ma lascia presupporre che la rassegna parigina potrebbe essere gestita dalla società  editrice di MacWorld che organizza i due eventi americani e quello Giapponese. Se la notizia fosse confermata sarebbe un altro segnale della omologazione dei marchi a livello globale e di un altro sforzo da parte di Apple di dare riconoscibilità  planetaria ai suoi prodotti anche quando questi non sono prodotti strettamente informatici e quando, come in questo caso, sono gestiti in collaborazione con altre realtà .
logomacitynet1200wide 1

Ufficiale: una VGS e per l’Europa (ma solo per Win)

Ora è ufficiale: Connectix ha cominciato a distribuire una versione per Windows della sua Virtual Game Station. Il nuovo prodotto è in vendita sul negozio on line della società  (gestito da Digital River) ad un prezzo di lancio di soli 29,95$. E che Connectix ormai pensi di essere in una botte di ferro per quanto riguarda il caso che la oppone a Sony, sarebbe confermato anche dal dettaglio particolarmente interessante per noi Europei di una versione internazionale della VGS. Gli utenti Windows Europei, insomma, potranno far girare i titoli Pal sulle loro macchine senza bisogno di hack e patch anche se per il momento, si legge nelle FAQ di Connectix che il supporto ai giochi europei per ora è ancora limitato. Interessante anche notare che la versione per Pal della Virtual Game Station, chissà  perchè, ha un prezzo di molto più alto rispetto a quello della versione per il mercato americano: 49,95$. Niente di nuovo, invece, per la versione Mac che è tornata disponibile per l'acquisto ma solo per il mercato americano. Entro poche settimane (o pochi giorni) dovremmo però vedere la comparsa anche di una versione Pal anche per la nostra piattaforma.
logomacitynet1200wide 1

Microsoft nella battaglia per il dominio del tinello

Sony contro Microsoft, Microsoft contro Nintendo, Sega contro Microsoft, Nintendo e Sony. Tutti contro tutti. La guerra delle consolle, secondo ZDNet, che la definisce con un termine colorito ma efficace la "battaglia del tinello", e la maggior parte degli osservatori del mercato della tecnologia caratterizzerà  il prossimo anno lanciando nuove sfide al mondo dei computer.