logomacitynet1200wide 1

iSub da marzo in tutto il mondo

Secondo Macnn Macnn iSub, il subwofer per iMac con Cd a caricamento frontale, dovrebbe essere disponibile entro il mese di marzo su tutti i mercati mondiali.
logomacitynet1200wide 1

Dell: biprocessore di fascia consumer

Dell ha presentato qualche giorno fa il suo primo computer di fascia commerciale a doppio processore. Con questo passo la società  americana vorrebbe lanciare le CPU a doppio chip al di fuori della nicchia del CAD o del 3D per raggiungere mercati che fino ad oggi hanno ritenuto superflua la potenza di due processori. La macchina, denominata OptiPlex GX300, monta due processori da 600-MHz Pentium III, ha 128 MB di memoria Ram (Rambus), HD da 20 GB, CD 48X, una scheda di accelerazione nVidia TNT2 M64 4X AGP euna scheda Ethernet 10/100. Competitivo il prezzo: 2995$. OptiPlex GX300 userà  Windows 2000 disegnato, si legge nella documentazione per la stampa, per supportare nativamente le macchine biprocessore.
logomacitynet1200wide 1

Le specifiche di Pismo

L'annuncio più atteso del Keynote di questa notte era sicuramente quello relativo alle nuove macchine portatili di fascia alta, già  attese per San Francisco, e che andranno a sostituire la gamma precedente unificando finalmente la tecnologia delle schede madri per tutte le macchine apple. Il nuovo portatile offre l'attesissima FireWire e la predisposizione AirPort, ma poi? I proprietari di Lombard ed anche di WallStreet troveranno realmente qualcosa di nuovo nella macchina?
logomacitynet1200wide 1

Addio a Chracoal e benvenuto a “Lucida Grande”

Addio a Chracoal e benvenuto a "Lucida Grande". Sarà  questo il nome (italiano) del font di sistema assegnato di default a MacOs X Client
logomacitynet1200wide 1

Nuove macchine: in Italia da subito

Qualche minuto dopo gli annunci di Tokyo sul sito di Apple Usa sono comparse immediatamente le specifiche e le caratteristiche delle nuove macchine. Parallelamente sul sito di Apple Store USA le nuove configurazioni e il nuovo portatile erano già  in vendita. Al momento in cui scriviamo, invece sul sito di Apple Italia compare anche la vecchia immagine dell'iBook a caricamento frontale e il nostro Apple Store non ha ancora postato nè le specifiche nè i prezzi delle nuove macchine. Da quanto si è appreso, però, iBook grafite, Pismo e nuovi G4 saranno immediatamente disponibili su tutti i mercati mondiali allo stesso prezzo delle precedenti versioni (fatta eccezione, ovviamente per l'iBook grafite). Fonti di Macity affermano che i maggiori distributori italiani attendono le macchine a magazzino entro breve. Questo significa che potrebbero essere disponibili al pubblico sul finire della prossima settimana. Sulla pagina interna i links per scaricare i files in PDF delle specifiche e i riferimenti ai comunicati stampa di Apple.
logomacitynet1200wide 1

Aumento di capitale per Apple

Apple ha annunciato che chiederà  ai propri azionisti, nel prossimo incontro annuale, di sottoscrivere un aumento di capitale. L'obbiettivo è di portare il valore in azioni dagli attuali 320 milioni di dollari a 900 milioni di dollari. La società  non ha chiarito i motivi dell'operazione ma fonti attendibili sostengono che le voci secondo le quali il management di Apple stesse pensando ad un'operazione di "splitting" delle azioni, stanno per trovare una concretizzazione. In questo caso i titoli saranno divisi secondo la modalità  "due per una"; gli attuali azionisti si troveranno così due azioni per ognuna posseduta alla metà  del valore al momento dell'operazione. Manovre di questo tipo, normalmente, presuppongono fiducia da parte di chi le opera che il valore del titolo sia in aumento.
logomacitynet1200wide 1

ZDNet: “Nessuna novità  a Tokyo”

"Molto probabilmente poche sorprese a Tokyo". Il davvero intempestivo titolo è comparso poche ore prima dello show di Steve Jobs su ZDNet a firma del (un tempo?) molto ben informato Jason O'Grady, autore di PowerPage NoBeige, due siti ora raggruppati nel "portale" Go2Mac. O'Grady e con lui il coautore Yuji Tai si dicevano sicuri non solo che Jobs non avrebbe presentato nessuna novità  hardware di rilievo, ma che non avrebbe neppure annunciato il nuovo PowerBook.
logomacitynet1200wide 1

Server Apple: migrazione a MacOs X

Apple ha cominciato ad utilizzare MacOs X Server per le sue macchine connesse ad Internet. Lo dimostra la statistica del mese di febbraio di Netcraft che tiene traccia di tutti i computer e i sisemi operativi usati dai siti a livello mondiale.Fino ad oggi Apple ha usato prevalentemente servers Unix. Netcraft presenta anche un aumento dell'uso del web server Apache e una diminuzione o, per ben che vada, una stasi delle altre applicazioni per il servizio di pagine Web. Per la cronaca anche Macity da meno di un mese usa Apache.
logomacitynet1200wide 1

Nuovi server G4

Nel contesto dell'expo di Tokyo Apple, oltre ai nuovi G4, ha annunciato anche la disponibilità  di nuovi server G4 con velocità  fino a 500 MHz. Ecco le specifiche come le si legge in un comunicato stampa. Macintosh Server G4 400 con MacOs 9/1MB L2/128 MB RAM/ATI RAGE 128 Pro AGP 2X /20GB Ultra ATA/66 7,200 rpm HD, DVD-ROM, Ethernet 10/100BASE-T/AppleShare® IP 6.3.1. Macintosh Server G4/500 con MacOs 9</1MB L2/256MB RAM/ATI RAGE 128 Pro AGP 2X / HD 18GB Ultra2 LVD SCSI 10,000 rpm/DVD-ROM/ Ethernet 10/100BASE-T/AppleShare IP 6.3.1. Macintosh Server G4/500 con MacOs X 1.2/1MB L2/256MB RAM/ATI RAGE 128 Pro AGP 2X /HD 18GB Ultra2 LVD SCSI 10,000 rpm/DVD-ROM/ controller Ethernet 10/100BASE-T 4 porte. Le macchine sono in vendita da subito sull'Apple Store USA . La versione a 400 MHz costa 2999$, la versione a 500 (con una sola Ethernet) costa 4199$. Per la versione a 4 porte con MacOs X il comunicato stampa, forse per un errore, riporta lo stesso prezzo della versione a una porta con MacOs 9. La pagina dell'Apple Store americano non è ancora stata aggiornata con i nuovi prezzi e le nuove configurazioni.
logomacitynet1200wide 1

Aggiornato il sito di Apple Italia

Refresh grafico per il sito di Apple Italia. La home page della filiale nazionale della società  di Cupertino da questa mattina è stata omologata al "look and feel" in uso da ormai più di un mese sul sito di Apple USA. E', dunque, comparsa una barra di navigazione in alto (con bottoni trasparenti stile "Aqua") e sono anche comparse anche le attese sottosezioni ai servizi Internet. iTools, iCards, iReview, hanno così ora una front page in Italiano. I servizi veri e propri sono, invece, ancora in inglese.
logomacitynet1200wide 1

Disponibile ClarisWorks 6 Italiano

Già  disponibile per il preordine ClarisWorks Italiano. La suite, annunciata a San Francisco, è proposta ad un prezzo di 199.000 lire (Iva compresa) con tempi di consegna di soli 8 giorni. Altrettanto per la più costosa (229.000 lire) versione per Windows. Nelle scorse settimane Apple aveva annunciato le versioni localizzate come disponibili all'inizio del mese di marzo. In questo caso la stima potrebbe quindi essere attendibile.
logomacitynet1200wide 1

Possibile ordinare le schede airport?

Cercando di inoltrare un ordine per un PowerBook Pismo viene ora offerta la possibilità  di ottenere anche una scheda Airport. In precedenza l'opzione era disattivata sull'Apple Store Italiano e su quelli europei in genere. Non è chiaro se si tratti di un errore (la pagina potrebbe essere corretta e aggiornata a breve, visto che i pop up e le descrizioni sono ancora in inglese) o di una opzione che verrà  mantenuta. La scheda costa 199.000 lire.
logomacitynet1200wide 1

Bundle G4 e PowerBook con Adobe Web Collection

Arriva anche in Italia l'offerta di sconto per Adobe Web Collection . Da oggi tutti coloro che acquisteranno un nuovo PowerBook o uno dei nuovi G4 avranno la possibilità  di portarsi a casa con uno sconto di 1.5 milioni anche la suite di strumenti di Adobe che contiene Illustrator 8.0, GoLive 4.0 e Photoshop 5.5. L'offerta è valida fino al prossimo 28 aprile ed è disponibile, per ora, solo sull'Apple Store. Quasi certamente verrà  estesa anche i prodotti acquistati presso i rivenditori Apple.
logomacitynet1200wide 1

Pismo ed iBook, perchè si, perchè no

I nuovi portatili presentati da Jobs sono davvero ciò che il mercato chiedeva? E sono convenienti rispetto alle macchine di una o due generazioni fa? Sicuramente Pismo centra in pieno l'obiettivo di offrire una macchina nuova e dalle caratteristiche interessanti, con un buon prezzo anche se non certo rivoluzionaria. Diverso è il discorso se esaminiamo l'atteso iBook Graphite.