logomacitynet1200wide 1

Compatibilità  per le reti senza fili

Compatiblità  per tutti i dispositivi che, come Airport, si basano sullo standard 802.11b. L'obbiettivo di mettere in grado di comunciare tra loro prodotti diversi rilasciati da costruttori concorrenti se l'è posto il consorzio WECA, Wireless Ethernet Compatibility Alliance, che include i produttori dei chip e delle tecnologie ala base di 802.11b, tra queste Cisco, 3Com, Lucent Technologies, Symbol Technologies, Nokia, Philips, Fujitsu, Sony, Siemens, Advanced Micro Devices, Samsung, Telxon e Wayport. Al momento, infatti, nonostante lo standard sia unico non esiste un test di compatibilità  che consenta di sapere con certezza se un dispositivo è in grado di comunicare con un altro o se un computer è collegabile su una rete 802.11b. Se la proposta andrà  avanti verrà  stabilito uno standard a cui i produttori dovrano adeguarsi e che consentirà  di applicare un sigillo di garanzia di compatibilità  sulle scatole dei prodotti. Per la maggior parte dei casi si tratterà  di un semplice upgrading delle ROM, in altri casi, sostengono i promotori del progetto, si tratterà  di modificare anche alcuni chip. I partecipanti al consorzio, che vede aderire anche alcuni importanti produttori di computer come Dell e Compaq che al momento non hanno uno standard comune, stabiliranno indipendentemente un proprio calendario per rendere compatibili i loro prodotti
logomacitynet1200wide 1

Sony, macchine digitali con Memory Stick

Sony ha annunciato una nuova linea di fotocamere digitali che introducono per la prima volta le memorystick. Le schede di memoria che la società  Giapponese sta spingendo con grande enfasi in tutti i mercati sono ora utilizzate come supporto per la memorizzazione dalla serie semi-professionale Cybershot. La seri Mavica, anch'essa rinnovata, continua ad utilizzare per la memorizzazione i tradizionali dischetti. Sony ha anche rafforzato con nuovi prodotti l'offerta della gamma Handycam Digital8.
logomacitynet1200wide 1

MacOs Rumors: “MacOs X su Intel?”

Secondo MacOs Rumors Apple avrebbe iniziato una sorta di sondaggio presso alcuni produttori di CPU Wintel per verificare il loro interesse a distribuire e supportare come secondo OS, una versione per PC di MacOs X. Il sito suppone che la società  di Cupertino intenda sfuttare la filosofia di Opne Source per produrre parti del sistema così che esse siano compatibili con hardware diverso da quello PPC.
logomacitynet1200wide 1

Difetti ad alcuni processori da 500 MHz?

Un Thread che sta proseguendo sul forum di MacFixIt lascerebbe intendere che nei nuovi G4/500 potrebbe essere stata montata una serie di processori difettosi. Già  due lettori, infatti, segnalano che a fronte di alcuni problemi ricorrenti (crash del sistema e difficoltà  ad utilizzare alcuni particolari software, in particolare la sincronizzazione del Palm) Apple ha acconsentito ad un cambio del chip e la sostituzione ha determinato la scomparsa dei difetti. In passato Motorola aveva ritardato il rilascio del G4/500 pr un bug nelle istruzioni del processore che causavano errori a velocità  pari o superiori a 500 MHz.
logomacitynet1200wide 1

Quake III Arena aggiornato

ID ha rilasciato un aggiornamento alla versione 1.16n di Quake III Arena. L'aggiornamento è finalizzato principalmente a rendere customizzabile l'ambiente grafico e a creare nuovi modelli. Il link per il download a questa pagina
logomacitynet1200wide 1

Adobe “ripensa” l’aggiornamento a InDesign

Dopo le proteste, un articolo pubblicato oggi da Macnn, Adobe starebbe "riconsiderando" la politica di aggiornamento alla versione 1.5 per inDesign. Anche se le dichiarazioni in merito sono ancora molto imprecise parrebbe che in preventivo ci potrebbe essere anche la gratuità  dello stesso.
logomacitynet1200wide 1

Il consorzio Ethernet senza fili si allarga

Nuovi soci del consorzio WECA, Wireless Ethernet Compatibility Alliance cui facevamo cenno questa mattina. Al gruppo, che ora è costituito da 36 membri, si sono aggiunti AMD,Siemens, Atme Corporation, MTAC Technology, Spectralink, TRI Application, Wireless Solutions, Melco, e Z-Com. I membri precedenti, non citati nella news del mattino, erano 3Com, Alantro, Apple, ARtem, Breezecom, Cabletron, Cisco, Compaq, Dell, Elsa, Fujitsu, IBM, Intermec, Intersil, Lucent Technologies, MobileStar, National Data Corporation, No Wires Needed, Nokia, Philips, Samsung, Sharewave, Symbol Technologies, Telxon, Wayport e Zoom. Lo scopo del consorzio è la diffusione dello standard IEEE 802.11b su cui è basato anche Airport e che nelle intenzioni del consorzio dovrebbe a breve consentire l'interoperabilità  tra tutti i dispositivi che rispondono alle specifiche dello standard. Il risultato sarà  la possibilità  di connttersi a reti pubbliche o semipubbliche come quelle che potranno essere realizate in aereoporti, hotel e stazioni senza preoccuparsi dei dispositivi che svolgono la funzione di trasmettitori e senza limiti imposti dal sistema operativo e dall'hardware.
logomacitynet1200wide 1

Hackers: i Mac resistono, gli NT no

La decisione da parte di alcuni settori del ministero della difesa americano passare parte dei suoi servizi su servers Mac ha già  prodotto i suoi risultati. Nella giornata di ieri due CPU con la Mela hanno resistito con successo agli attacchi di un gruppo di hackers brasiliani denominati "Crime Boys on Tuesday". I pirati informatici infatti non sono riusciti a violare le pagine da essi servite e a postare le loro tradizionali pagine modificate. Non altrettanto robusti, invece, sono risultati due server NT che hanno ceduto agli assalti degli hackers carioca. Nei mesi scorsi, come accennatok, il Deparment of Defense aveva annunciato di voler migrare alcuni servizi da NT a Mac per ragioni di sicurezza. L'abbinamento MacOs e WebSTAR è infatti risultato secondo alcuni test molto più robusto delle varie soluzioni basate su piattaforma Microsoft.
logomacitynet1200wide 1

CnnItalia recensisce l’iMac DV

L'articolo di recensione su iMac DV di CNN citato da queste pagine nei giorni scorsi, viene pubblicato oggi in traduzione italiana da CNN Italia.
logomacitynet1200wide 1

FireWire contro USB 2

FireWire World in un editoriale parla della competizione tra USB 2.0 (lo standard promosso da Intel e che dovrebbe presto raggiungere velocità  di trasferimento fino a 480 Megabits al secondo) e FireWire che entro breve (forse la fine dell'anno) dovrebbe avere una nuova implementazione che ne raddoppierà  (o forse triplicherà ) la velocità  che attualmente è di 400 Megabits al secondo. Il sito si chiede chi dei due vincerà : USB che gode del supporto deciso di Intel, o FireWire, che viene promosso principalmente da Apple. La risposta, alla fine, non arriva, anche se il sito ipotizza che ambedue le tecnologie potrebbero convivere nell'immediato futuro. (Grazie della segnalazione a Fabio Zambelli)
logomacitynet1200wide 1

PhotoShop 5.5 con scanner Umax

Umax offrirà  in bundle sul mercato americano la versione completa di Phoshop 5.5 con la sua serie di scanners professionali, PowerLook 2100XL, FireWire PowerLook 1100 (il primo scanner FireWire prodotto dalla società ), PowerLook 3000 e PowerLook III. Inizialmente all'interno della scatola sarà  incluso un tagliando per ottenere la spedizione del pacchetto, successivamente il software sarà  incluso direttamente nella confezione.
logomacitynet1200wide 1

Novella di King non per utenti Mac

C'è maretta tra i fans americani e utenti Mac di Stephen King. Il re dei romanzi horror ha infatti rilasciato su Internet una novella ma per leggere il testo è necessario usare un'applicazione denominata Glassbook che è disponibile solo per Windows. King, come nota Maccentral , in un'intervista aveva dichiarato di possedere un portatile Mac.
logomacitynet1200wide 1

Il Quark-killer sbaglia mira

La scelta di aggiornanare InDesign alla versione 1.5 sarebbe parte dettata dalla necessità  di aggiungere nuove funzionalità , ma parte anche per andare incontro alle richieste di un'utenza che non è stata convinta dal rilascio del nuovo sistema di impaginazione di Adobe. Dubbi sulle funzionalità  (in particolare sul supporto per la stampa), scarsa intuitività  d'uso, la sensazione di una genere immaturità  del prodotto hanno frenato le vendite dopo l'iniziale entusiasmo. Adobe da parte sua replica che le vendite sono andate benissimo e che InDesign è il prodotto con l'adozione più rapida tra quelli rilasciati dalla società , affermazioni che secondo qualcuno sono però un po' fuorvianti rispetto alla realtà . Molte grandi realtà , infatti, hanno acquistato una copia di InDesign a scopo di valutazione ma poi non hanno fatto il salto da QXP al concorrente. Adobe con il rilascio della versione 1.5 avrebbe cercato di tamponare questa difficile situazione ma, molto probabilmente, per vedere un miglioramento reale alle prestazioni e alla facilità  d'uso di InDesign sarà  necessario attendere la versione 2.0, prevista per la fine dell'anno.
logomacitynet1200wide 1

Su MacOs 9 cartella invisibile afflitta da gigantismo

Un Til di Apple ammette l'esistenza di un problema correlato all'incapacità  da parte di MacOs 9.0 di cancellare file temporanei che vengono collocati da alcune applicazioni in una cartella invisibile. In precedenza, spiega il TIL, il sistema operativo si rendeva conto che questi files non erano più utilizzati dall'applicazione che li aveva creati e li collocava direttamente nel cestino. MacOs 9 non è più in grado di operare questa funzione con il risultato che la cartella invisibile corre il rischio di crescere a dismisura, in particolare se si usano applicazioni grafiche e si verificano frequenti crash. A ciò, secondo Apple, si poò ovviare usando uno script di AppleScript che svolge la funzione di cestinare i files non più in uso e collocati nella cartella invisibile. In realtà  un sistema più efficace e semplice è l'uso di alcune applicazioni shareware come Eradicator di SearchWare o Empy Temp Folder .