fbpx
Home Macity Eventi Tim Cook e la partita della vita

Tim Cook e la partita della vita

Un terzo punto di questa battaglia poi è quello relativo alle critiche nei confronti della leadership di Cook, soprattutto alle trasformazioni alle quali ha sottoposto Apple. In realtà già iniziate nell’ultima fase della vita di Steve Jobs, ma comunque tenute a bada dal compianto co-fondatore dell’azienda che si concentrava su pochi prodotti e poche persone chiave, lasciando agli altri un compito quasi decorativo. Cook invece ha assunto, promosso, articolato, complessificato, creato livelli su livelli di burocrazia interna. Le decisioni in azienda adesso passano attraverso tanti gradi di separazione, come in una IBM o in una Microsoft qualunque. È stata una scelta fisiologica perché il business di Apple è diventato gigantesco, ma sono entrate anche tante persone che con la vecchia azienda non c’entrano probabilmente niente. Tim Cook ha sbagliato ad avallare questo processo?

Infine, ultimo punto, quello a cui molti se non tutti guardano. I prodotti. Ci si aspetta che Cook, uomo dalla leadership etica fondata sui valori – che comunica in ogni keynote e che adesso hanno un posto davvero rilevante nella vita dell’azienda – abbia anche una visione del futuro e dei prodotti e servizi a questa necessari. Andando all’essenza di Steve Jobs, questo era uno dei tre aspetti che hanno definito il suo genio (per chi scrive: la capacità di vedere un futuro, di dare forma agli oggetti che l’avrebbero realizzato gettando via tutto quello che era inutile e inadeguato, di scegliere le persone con le quali realizzare questa visione).

Questo ci si chiede in sostanza se sia nel DNA di Tim Cook, direttamente (la sua visione) o indirettamente (la visione dei suoi, che lui però è capace di ascoltare e implementare). I critici sostengono che Cook stia campando con gli appunti lasciati da Steve Jobs. Ma, si dice, il tempo è oramai scaduto ed è giunto il momento di vedere e toccare le invenzioni genuinamente appartenenti all’epoca di Cook.

Ecco, come vedete le carte in gioco sono davvero tante. E la posta è molto alta. Non c’è in ballo solo la posizione di Cook come Ceo di Apple, ma c’è piuttosto in gioco l’eredità di Jobs e la sopravvivenza nel medio-lungo termine dell’azienda e di quello che rappresenta. Le cose non sono attualmente tutte positive, non nascondiamocelo. Il rischio che si rompa il giocattolo (o che si sia già rotto) è concreto e possibile. Vedremo tra poche ore cosa succederà.

invito apple 9 settembre 2014

Offerte Speciali

iPad Pro 2020 disponibili per l’ordine su Amazon: in arrivo mercoledì 25 marzo

iPad Pro 2020 disponibili su Amazon con spedizione pronta

Su Amazon gli iPad Pro 2020 sono finalmente disponibili per l'acquisto e la spedizione. A casa vostra la metà della prossima settimana
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,344FansMi piace
94,924FollowerSegui