HomeMacityIn EvidenzaPatto di Sanremo per la musica digitale: 50 firme (AGGIORNATO)

Patto di Sanremo per la musica digitale: 50 firme (AGGIORNATO)

Domani si conosceranno i dettagli del “Patto di Sanremo” che una cinquantina di addetti ai lavori coinvolti firmeranno, simbolicamente dopo la prima serata del Festival della Canzone Italiana edizione 2005.

L’iniziativa sviluppata da una commissione interministeriale e dai ministri Gasparri (Comunicazioni) Stanca (Innovazione), Urbani (Beni culturali) coordinata da Paolo Vigevano ora arriva a conclusione dopo una fase complicata di oltre un centinaio di audizioni delle categorie coinvolte.

Nasceranno nuove regole nel nostro paese per la tutela dei diritti musicali, cinematografici, televisivi ed editoriali?
Le premesse sono queste, ma dovremo attendere qualche ora per conoscere tutti i dettagli di quella che, per adesso, passa sotto la definizione di “linee Guida per l’adozione di codici di condotta ed azioni per la diffusione dei contenuti digitali nell’era di Internet”.

2 marzo, ore 14, Teatro Ariston di Sanremo, saranno presenti le figure istituzionali oltre a cinquantasei tra presidenti ed amministratori delegati delle aziende, che aderiscono al Patto di Sanremo.

Al Festival di Sanremo del 2004 la RAI faceva nascere uno di quei tanti siti che vendono musica legale ma con il sistema DRM di Microsoft Windows Media Player, incompatibile con la piattaforma Mac, tutt’ora.
Per ironia della sorte solo ieri il sito della RAI annunciava il Patto di Sanremo corredandolo con una foto di un PowerBook Titanium con in uso iTunes Music Store.

Aggiornamento: Secondo il quotidiamo la Repubblica il Patto sostanzialmente consiste in nuove clausole che gli Internet Provider inseriranno nei loro contratti per la clientela che desidera connettersi a Internet. Se l’utente viola qualche diritto d’autore la connessione verrebbe tagliata, pur restando salva la differenza tra utenti del P2P meritevoli al massimo di una multa e distributori seriali di contenuti protetti che rischiamo molto di più. Detto ciò è ancora più interessante sapere come si possano determinare e la violazione del diritto d’autore e la netta distinzione tra le due figure di utenti del web, ne sapremo di più dopo la conferenza ufficiale.

Offerte Speciali

Amazon sconta il Magic Mouse 2 del 25%: solo 64 euro

Prime Day: Magic Mouse 2 ancora disponibile a solo 59,99 €

Su Amazon il Magic Mouse 2 è ancora disponibile in sconto. Lo pagate solo 59,99 euro fino a che le scorte perdurano...
Articolo precedenteLa GPU più potente arriva prima in un Dell
Articolo successivotest
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial