fbpx
Home News Pirati russi "craccano" Microsoft

Pirati russi “craccano” Microsoft

Brutte ore per Microsoft: la casa di Redmond ha scoperto che le password di accesso ai codici sorgenti di Windows ed Office erano state rubate (alcune macchine a S. Pietroburgo, Russia erano riusciti a saltare i firewall a protezione delle macchine.
Sembra che i crackers sovietici sono riusciti ad accedere indisturbati per tre mesi ai sistemi Microsoft sfruttando l’invulnerabilità  di diversi apparati e inserendo un “trojan” (QAZ Trojan), in grado di aprire una “backdoor” (una sorta di porta di servizio) nei sistemi informativi della società  di Redmond.
I dirigenti di Microsoft non hanno fatto sapere cosa i cracker abbiano potuto fare nel corso di questi tre mesi ma è probabili che essi abbiano avuto accesso a dati estremamente riservati.
La casa di Redmond sta lavorando insieme all’FBI per tentare di individuare gli autori del crack.

[A cura di Newton ]

Offerte Speciali

MacBook Air 2019 vs MacBook Air 2020, specifiche a confronto

Minimo storico per MacBook Air M1 256 GB: 1037,00 €

Il portatile più ricercato della nuova ondata di Mac in offerta con uno sconto al 10% su Amazon. Tanta velocità per il nuovo MacBook Air M1
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,831FansMi piace
93,206FollowerSegui