Home MacProf Multimedia e Masterizzazione Questo DVD si distruggerà  entro 48 ore

Questo DVD si distruggerà  entro 48 ore

Non si tratta di una completa novità , ma la tecnologia a “scadenza” per i DVD rinasce con vigore in alcuni prossimi titoli della casa di Mickey Mouse.

Miramax, Touchstone, Buena Vista e altre divisioni cinematografiche di Disney marchieranno alcuni film di prossima uscita in DVD (in agosto in USA) con “EZ_D”: The Recruit, Rabbit Proof Fence, The Hot Chick, 25th Hour, Heaven, Equilibrium, Frida e Signs.

La tecnologia brevettata di Flexplay sta alla base dell’EZ_D, un marchio di cui probabilmente in futuro si discuterà  molto, un DVD particolare perché deve essere visto entro due giorni dall’acquisto, dopo sarà  impossibile riutilizzarlo.

Per la verità  il periodo finestra, deciso dal cliente di Flexplay, va da un minimo di 8 ore ad un massimo di 60 ma 48 ore è il timing applicabile a tutti i formati di CD.

Già  quattro anno fa ci aveva provato Circuit City ma l’esperimento riscosse poco successo, ora questo supporto sarà  funzionante in DVD player standard e sembra che all’orizzonte ci sia già  pronta una variante per i CD audio e CD dati.

Si tratta quindi di una soluzione “pilota” che sarà  probabilmente presa in considerazione da chi affitta i DVD: si evita il problema della restituzione fuori tempo massimo, quello dei supporti persi, quello dei DVD rigati dai clienti e quello della disponibilità  di massa presso i negozi, tutto sparisce, il cliente si porta via il DVD e dopo due giorni non può che gettarlo via… ops, non può che riciclarlo!

I DVD saranno in origine rossi, ma una volta estratti dalla confezione e quindi “contagiati” chimicamente dall’ossigeno, si trasformeranno dopo 48 (apparentemente un periodo finestra a discrezione del produttore) in DVD neri, impenetrabili dai laser dei lettori.

Non sono noti i costi e tantomeno in confronto alle tecniche attuali, tradizionali.

Flexplay ha usato materiali plastici di derivazione “Lexan“, un prodotto di GE che proprio in questi giorni compie mezzo secolo di vita, dato che è stato inventato nel 1953 dal chimico Daniel W. Fox della General Electric.

Offerte Speciali

Articolo precedenteApple, no ad un voto degli azionisti
Articolo successivoBeta testing per iPIM
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,937FansMi piace
93,806FollowerSegui