fbpx
Home MacProf Video Digitale Real abbraccia MPEG-4

Real abbraccia MPEG-4

RealNetworks, nel corso della giornata di ieri contestualmente all’€™annuncio di Real 9, ha presentato anche i suoi programmi per l’€™adozione di MPEG-4 nella sua linea di prodotti.
Tra le novità  di maggior rilievo in questo campo il lancio di un sito destinato ai test di streaming con server Real per i filmati realizzati in MPEG-4. Il sito consente di provare la compatibilità  di prodotti per l’€™encoding e il decoding di files compressi secondo il nuovo standard quando questi vengono trasmessi usando i sistemi di Real. In occasione del lancio dell’€™iniziativa RealNetworks ha anche aderito al MPEG Industry Forum.
Parallelamente Real ha anche iniziato a sottoporre al MPEG-4/VCEG Joint Video Team componenti del suo Real 9 per l’€™adozione nel sistema di compressione MPEG-4.
Scelte che hanno raccolto anche il consenso di Apple che per iniziativa di Phil Schiller si è detta ‘€œfelice che Real abbia aderito al forum stia lavorando per incentivare l’€™adozione di MPEG-4 come standard aperto. Con leader del settore dello streaming come Apple e RealNetworks ‘€“ ha aggiunto Schiller, al lavoro insisme per fornire la necessaria interoperabilità  con MPEG-4, clienti e fornitori di contenuti saranno i veri vincitori’€
Se gli sforzi di Real e di altri protagonisti del settore dello streaming video per la standardizzazione di MPEG-4 come formato standard per la trasmissione di contenuti multimediali avranno successo, significherà  che operatori professionali e normali utenti non dovranno preoccuparsi eccessivamente del formato con cui i contenuti saranno codificati. Basterà  scegliere i tools di sviluppo e i server di trasmissione preferiti e abbinarli a qualunque client senza essere costretti ad usare uno specifico software per ciascun formato di codifica.
Ricordiamo che Real al momento ha la maggior base di installato nel settore degli streaming media, sia sul fronte client che sul fronte server. I suoi sforzi di standardizzazione su MPEG-4 sono quindi una importante componente per il successo di questo sistema di encoding che Apple per prima tra i grandi protagonisti dell’€™IT ha abbracciato con il suo player QuickTime. Al momemento Apple non ha ancora rilasciato pubblicamente il player per questioni connesse alle licenze di MPEG-4 contestate dalla Internet Media Streaming Alliance di cui Apple fa parte.
Microsoft al momento non pare avere alcuna intenzione, invece, di abbracciare MPEG-4 a beneficio dello standard proprietario utilizzato a Windows Media Player

Offerte Speciali

airpods 2 in sconto su Amazon

Prezzo Black Friday per AirPods 2: 119 €, minimo storico

Su Amazon tornano disponibili e con uno sconto le AirPods 2. Le si acquista a 119,99 Euro. È il prezzo più basso dal Black Frimai
Pubblicità
Pubblicità

Seguici e aggiungi un Like:

64,823FansMi piace
93,183FollowerSegui