fbpx
HomeNewsRecensione Dodocool Hub USB con Ethernet per Mac portatili

Recensione Dodocool Hub USB con Ethernet per Mac portatili

Probabilmente se a qualcuno di chi ci legge fosse chiesto che cosa vorrebbe nel suo Mac portatile in fatto di porte, la risposta sarebbe un paio di USB in più e una Ethernet. Per ridurre costi e spessore di queste macchine Apple ha infatti ridotto a due le porte USB e fatto sparire del tutto la classica RJ45. Per fortuna su Internet si trovano prodotti sostitutivi come questo Hub a tre porte USB con porta Ethernet integrata. L’accessorio (20 euro su Amazon ma con un codice che trovate più sotto lo pagherete il 15% in meno), che abbiamo provato nei giorni scorsi è un “due in uno”. Collegato alla porta USB porta le connessioni USB da 2 a 4 (visto che una sarà occupata dall’Hub stesso) e contemporaneamente aggiunge una porta Ethernet che può essere utile per due scopi: collegare il  Mac ad una rete locale oppure collegarlo in Internet.

L’accessorio è piccolo, quasi tascabile, ed è costruito con poche pretese dal punto di vista stilistico. A prima vista pare un accessorio di inizio anni 2000, ma i materiali sono buoni. La plastica è robusta, ogni porta USB e anche quella Ethernet, è dotata di LED blu che segnala il passaggio dei dati e il cavo pur molto generoso in diametro, non è rigido. Infine il connettore USB è fissato senza risparmio.

Sul funzionamento c’è pochissimo da dire. Una volta collegato apparirà in Preferenze di Sistema–> Network come una nuova interfaccia LAN USB 10/100/1000. A quel punto non si deve fare proprio nulla per farlo funzionare, tranne che selezionarlo come interfaccia di connessione e utilizzare i parametri di collegamento alla rete. Potremo così dimenticare il collegamento Wi-Fi (che in alcune situazione non è disponibile) e sfruttare la più performante e stabile rete cablata. È importante notare che al contrario di altri prodotti simili (come questo di Inatek) l’utilizzo come convertitore USB-Ethernet non ha richiesto l’installazione di alcun driver, il che semplifica la vita. Aggiungere una componente software, determina ad ogni aggiornamento del sistema operativo il rischio di perdere la compatibilità con Os X.

Hub USB con Ethernet

L’Hub funziona anche come moltiplicatore di porte USB. Ne aggiunge tre, sottraendone una per il suo collegamento. Alla fine sui Mac portatili, che sono i computer che soffrono di più dal punto di vista della disponibilità, ne avrete a disposizione 4. Un aspetto di cui tenere conto è che se doveste adottare un normale adattatore USB-Ethernet, come quello di Apple (oltre che spendere molto di più, visto che l’accessorio costa 30 euro), di porta ne avreste a disposizione  alla fine solo una, vista che una delle due sarà occupata proprio dall’adattatore. In questo caso, invece l’Hub farà anche da adattatore. Un altro vantaggio offerto dell’Hub è che in un uso desktop, il collegamento di chiavette e hard disk sarà più comodo, visto l’appoggio perpendicolare alla superficie d’appoggio, invece che parallelo come nel caso delle porte USB tradizionali.

Abbiamo svolto alcuni test sulle prestazioni delle porte USB, verificando che il chip di Via Labs, VIA VL812, fa il suo dovere in fatto di trasferimento dei dati. Non abbiamo rilevato alcuna differenza di velocità testando una chiavetta USB 3 e USB 2 collegate direttamente alla porta USB rispetto al collegamento via HUB.. Siamo anche riusciti a far funzionare un classico disco autoalimentato portatile, collegando contemporaneamente anche due chiavette USB.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Nel corso del nostro test abbiamo anche provato a collegare l’Hub, collegato al Mac ad un iPhone e un iPad riscontrando la possibilità di sincronizzare i dispositivi (che vengono regolarmente visti dalla macchina), ma qualche problema per la ricarica. L’Hub ha due problemi: non è alimentato, quindi non è in grado di fornire elevata potenza alle porte, in secondo luogo la piedinatura USB è tarata per la classica configurazione PC, quindi non fornisce più di 0,5A ai dispositivi iOS. Questo è sufficiente per ricaricare, seppure lentamente, un iPhone, ma non è adeguato ad un iPad che fornisce il noto messaggio d’errore di “dispositivo non in carica”. In realtà come sappiamo, il tablet si ricarica, ma ad una velocità talmente bassa, da rendere improponibile l’uso dell’hub per questo scopo.

In conclusione, l’accessorio di Dodocool è un prodotto interessante per tutti coloro che vogliono aumentare il numero delle porte USB a disposizione sul proprio Mac portatile e nel contempo avere a disposizione una porta Ethernet, senza comprare due accessori contemporaneamente. Il funzionamento è estremamente intuitivo, non richiede drive aggiuntivi nè settaggi particolari. Unico limite, la potenza ridotta che rendere l’hub inadatto alla ricarica dei tablet ed iPhone.

L’hub di Dodocool costerebbe 20 euro, spedito a casa vostra. Ma usando il codice V68XAO6I nel carrello, lo pagherete per alcuni giorni solo 17 euro.

Pro
– Due in uno: hub e porta Ethernet
– Nessun driver da installare

Contro
– Inadatto alla ricarica di dispositivi iOS

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Offerte Speciali

Bozza automatica

iPad Pro 2021 11″ al minimo su Amazon: 256 GB a 931€ invece che 1009€

iPad Pro 11" 2021 è ancora in sconto su Amazon. Lo comprate al prezzo più basso del mercato nella versione 256 GB con schermo 11", solo 947 euro (e potete pagare anche a rate senza interessi e senza garanzie.
Pubblicità

Ultimi articoli

Pubblicità

iGuida

FAQ e Tutorial